IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > In Veneto la prima casa a bolletta zero certificata Minergie

In Veneto la prima casa a bolletta zero certificata Minergie

HOVAL

Produce più energia di quanto necessiti. Scelte le soluzioni Hoval

In provincia di Verona, a San Martino Buon Albergo, è stata realizzata una casa monofamiliare di circa 220 m2, costruita su due piani,  che produce più energia di quanta ne consumi, grazie a un involucro termico performante, un’ottima coibentazione, un impianto di riscaldamento a biomassa e uno fotovoltaico di 5.88 kWp (36m2). Si tratta della prima casa, nel Veneto, ad aver ottenuto la certificazione Minergie I-VR-001, marchio svizzero che certifica la sostenibilità degli edifici nuovi o riqualificati, con un'attenzione particolare al comfort abitativo di chi vive questi spazi, che si ottiene mantenendo elevati standard tecnici e qualitativi dell'involucro e del rinnovo dell'aria garantito da sistemi di ventilazione meccanica controllata.   

L'abitazione si caratterizza per i consumi 0 perchè rispetta parametri di isolamento termico di alto livello grazie all'elevata coibentazione, al rivestimento a cappotto in polistirene espanso caricato a graffito di 18 cm di spessore e alle soluzioni impiantistiche adottate integrate.

Il progetto è stato seguito dall'architetto Carlo Di Pillo con il metodo costruttivo CQ Quality Building, che garantisce, oltre ad un miglioramento della qualità del microclima interno, anche una maggior durabilità degli immobili, con una conseguente riduzione dei costi di manutenzione, un consistente risparmio energetico e quindi un notevole abbattimento dei costi.

 

Per questa innovativa costruzione, Hoval ha fornito il sistema di ventilazione meccanica controllata HomeVent® Comfort FR 250 e una pompa di calore CombiVal WPER 300 per la preparazione di acqua calda sanitaria.

A tutela del microclima e della purezza dell'ambiente all'interno dell'abitazione, la soluzione HomeVent® assicura la massima pulizia dell'aria.  Totalmente automatica, senza generare correnti d'aria, filtra particelle di sporcizia, sostanze nocive, polveri e pollini, oltre ad impedire l'ingresso di insetti e ad espellere l'aria viziata e gli odori. Con Home Vent® non è necessario aprire le finestre per favorire il ricambio d'aria. In questo modo vengono recuperati il calore e l'umidità che andrebbero eventualmente persi con l'apertura delle finestre.

Per produrre acqua calda è invece stata utilizzata la pompa di calore CombiVal WPER. Rispetto a uno scaldacqua convenzionale, con la pompa di calore CombiVal è possibile risparmiare fino a due terzi del consumo energetico necessario per produrre acqua calda. Dotata di un dispositivo di sbrinamento integrato che consente così di produrre acqua calda fino a una temperatura minima di -10°C,  è adatta anche per il funzionamento con aria esterna.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/07/2018

L’arcipelago di Vega, patrimonio Unesco, ospita il suo primo centro per visitatori

La prossima primavera si inaugura il centro visite del sito Unesco dell’Arcipelago Vega. Una struttura sobria, elegante, realizzata con materiali robusti e naturali. Un manifesto della cultura popolare norvegese, incastonato in un paesaggio ...

13/07/2018

Vivere e lavorare in un edificio BIO in legno

Il titolare dell’Azienda Agricola Debiasi ha affidato a Vario Haus la realizzazione di un edificio totalmente sostenibile, che ospita l’abitazione, il laboratorio e il punto vendita     Stefano Debiasi, titolare dell’omonima ...

12/07/2018

Casa G a energia quasi 0 realizzata in bioarchitettura

Dalla riqualificazione di un rustico di fine 800 Tiziana Monterisi Architetto ha realizzato a Moneglia un’abitazione Nzeb utilizzando esclusivamente materiali naturali e spesso poco sfruttati in edilizia quali paglia di riso, argilla, cocciopesto e ...

09/07/2018

Il Politecnico di Torino firma un progetto sostenibile per le Olimpiadi della Cina

Il Politecnico di Torino realizza “Il Parco Dora di Shougang” una delle sedi che ospiteranno le olimpiadi invernali del 2022 in Cina, progetto sostenibile e a “zero consumo di suolo”.     Nasce dalla riqualificazione ...

29/06/2018

Un edificio in sinergia con la lussureggiante natura canadese

Il progetto dell'Audain Art Museum di Patkau Architects insignito del RIBA International Prize 2018, un edificio in vetro e legno immerso nella natura   a cura di Fabiana Valentini     Un edificio di design immerso nella natura e custode ...

27/06/2018

Occitanie Tower, la torre di 40 piani con la spirale verde

Nella zona est di Tolosa sorgerà il primo grattacielo della città. Con i suoi 150 metri di altezza, l’edificio avrà una forma a spirale interrotta solo da un giardino pensile continuo che contrasta con il colore silver delle ...

25/06/2018

A Vancouver il grattacielo di legno più alto al mondo

L’archistar Shigeru Ban firma Terrace House, ambizioso progetto eco-friendly a Vancouver: un grattacielo ibrido di 71 metri in legno, vetro e acciaio   a cura di Fabiana Valentini     Le città del futuro saranno sempre ...

11/06/2018

Ecolibera, un nuovo progetto immobiliare che fa risparmiare

Ecolibera è un concetto di casa come organismo autosufficiente, capace di sfruttare il sole per produrre energia domestica e per la mobilità elettrica, cibo e acqua calda necessari al supporto vitale di chi la abita. Ecolibera è la tappa ...