IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Italia prima nel mondo per il contributo del fotovoltaico nel mix energetico

Italia prima nel mondo per il contributo del fotovoltaico nel mix energetico

Report IEA 2016, a livello globale sono ormai installati 227 GW di fotovoltaico. Nel 2015 50 nuovi GW

 

L’Agenzia Internazionale dell’Energia – IEA ha pubblicato il Rapporto Snapshot of Global PV Markets 2016 che mostra l’importante primato dell’Italia, in cui il fotovoltaico copre l’8% della domanda di energia, nonostante la preoccupazione per i risultati del 2015.

 

Lo studio fornisce i dati preliminari, il Rapporto completo PVP trends sarà infatti pubblicato il prossimo settembre.

 

A livello mondiale sono installati 227 GW di fotovoltaico, il mercato globale è cresciuto nel 2015 con nuovi 50 GW di potenza. In soli 10 anni il mercato è aumentato di 40 volte, passando dai 1,4 GW nel 2005, a 16,6 GW nel 2010, fino ai 50 GW dello scorso anno.

 


Si conferma il ruolo significativo dei paesi in via di sviluppo, nei quali il fotovoltaico aiuta a soddisfare un crescente bisogno di energia in generale e di energia elettrica in particolare. Infatti nel 2015 la regione Asia-Pacifico ha rappresentato il 59% del totale del nuovo installato fotovoltaico ed è la prima regione per il terzo anno di fila. La quota di mercato in Europa è scesa al 18%, nonostante una crescita in termini assoluti. Il mercato fotovoltaico in USA e Canada ha continuato a crescere.

 

L’analisi IEA evidenzia che il fotovoltaico, grazie anche alla diminuzione dei costi della tecnologia e al ruolo dei paesi emergenti, può contribuire in modo significativo alla decarbonizzazione del mix energetico del pianeta, prima del previsto e ad un costo ragionevole.


La Cina da sola ha installato lo scorso anno 15.3 GW e ha oggi una capacità cumulativa 43,5 GW, seguita dal Giappone con 11 GW nel 2015 (per un totale di 34,4 GW). Unione europea e Stati Uniti hanno segnato 7GW di crescita ciascuno.

 

 

In 22 dei paesi analizzati, il contributo del fotovoltaico alla domanda di energia elettrica ha superato la soglia dell'1%, l'Italia con circa l'8% vanta il primato a livello globale, seguita dalla Grecia al 7,4% e Germania al 7,1%.

 

L’Italia rimane la regina del fotovoltaico nonostante, si faccia notare nel Rapporto, lo scorso anno siano stati installati solo 300 MW di impianti fotovoltaici, rispetto ai 9,3 GW nel 2011, ai 3,6 GW nel 2012 e ai 1,6 GW nel 2013. Questo a causa della fine dei Conti energia e di norme retroattive su impianti fotovoltaici esistenti, come lo spalma incentivi, che hanno cambiato le condizioni che si applicano ai sistemi fotovoltaici a già esistenti e certamente hanno ostacolato la crescita del settore.

 

Nel complesso il contributo del fotovoltaico è pari ad almeno il 3,5% della domanda di energia elettrica in Europa. Cina, Olanda e Cile hanno superato la soglia dell'1%, mentre i maggiori consumatori di energia elettrica come gli Stati Uniti dovrebbero raggiungere questa soglia nel 2016. Il contributo PV globale complessivo ammonta a circa l'1,3% del domanda di energia elettrica del mondo.

 

Sulla base della potenza fotovoltaica installata entro la fine del 2015 il fotovoltaico come si vede nel grafico contribuisce alla domanda di energia elettrica in molti paesi chiave. 

 

Scarica il Rapporto IEA Snapshot of Global PV Markets 2016

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/06/2018

Anno record per il fotovoltaico!

Pubblicato da SolarPower Europe il "Global Market Outlook 2018-2022": il 2017 è stato un altro anno da primato per il fotovoltaico che ha segnato un +30% e la domanda dovrebbe continuare a crescere fino al 2021     SolarPower Europe ...

18/06/2018

La stampa locale delle celle solari in perovskite pu salvaguardare le risorse

Un gruppo di ricerca dell’istituto Fraunhofer ISE ha sperimentato una nuova tecnica di produzione basata sulla perovskite e sull’inversione del classico ciclo produttivo delle celle solari. Il risultato? 12,6% di efficienza.   a cura di ...

15/06/2018

In leggero cale le installazioni di rinnovabili nel primo quadrimestre 2018

Diminuiscono del 4% rispetto al 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico, che complessivamente raggiungono 195 MW. L'osservatorio di Aprile di Anie Rinnovabili     ANIE Rinnovabili, associazione di ANIE ...

14/06/2018

Poche semplici mosse per il rilancio del fotovoltaico in Italia

Firmata l’alleanza tra aziende e associazioni a sostegno di maggiori investimenti nella rigenerazione delle centrali solari   Siglata la "Carta del rilancio sostenibile del fotovoltaico" dalle principali aziende e associazioni del settore: ANIE ...

13/06/2018

Con i cristalli bidimensionali aumenta la durata delle celle solari a perovskite

Un team di ricercatori di Cnr e Istituto italiano di tecnologia ha scoperto i vantaggi dell'uso del cristallo bidimensionale per il miglioramento di durata e prestazioni delle celle fv a perovskite      Le celle solari perovskite ...

12/06/2018

L'italia pu arrivare al 59% di elettricit da rinnovabili entro il 2030

Un nuovo studio dell'European Climate Foundation mostra che per l'Italia le tecnologie pulite meno costose rappresentano un'opportunità capace di stimolare maggiori ambizioni in materia di clima ed energia, in linea con gli obiettivi dell'accordo di ...

08/06/2018

Facciate fotovoltaiche: le finestre che generano energia sono reali?

Ben presto potremo ricavare energia direttamente dalle finestre grazie alle facciate fotovoltaiche. Quali sono le principali tecnologie applicabili a questo settore dell’edilizia?   a cura di Tommaso Tautronico     Le finestre in ...

07/06/2018

Market e grid parity, il mercato italiano del fotovoltaico pronto

Riduzione dei costi della tecnologia, possibilità di siglare accordi PPA (Power Purchase Agreement) e gli obiettivi della Strategia energetica nazionale (Sen) hanno permesso all’Italia di tornare a essere un mercato interessante per il ...