IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > KasaUovo, un modo diverso di vivere con la natura

KasaUovo, un modo diverso di vivere con la natura

Il progetto KasaUovo nasce da un'idea di Roberto Casati, sviluppata insieme ad un team di giovani professionisti Pratesi: l'Architetto Marco Puggelli, l'Ingegnere Matteo Puggelli e David Santangelo.
Il progetto parte dall'idea di sviluppare costruzioni ecosostenibili realizzate utilizzando materiali provenienti dal riciclo delle raccolte differenziate, armoniosamente inserite nella natura. KasaUovo è un modulo abitativo con la forma esterna di un uovo e le geometrie interne tradizionali. Una struttura prefabbricata composta da moduli geometrici che si collegano rapidamente fra loro. Come un kit di montaggio.
KasaUovo è un progetto che si fonde idealmente con la natura ed al tempo stesso racchiude in sè tutti i più moderni concetti di ingegneria ed eco sostenibilità: efficienza energetica, recupero e riciclo delle acque, benessere termoigrometrico, versatilità progettuale, sicurezza antisismica, bassi costi di gestione e di realizzazione.
 
KasaUovo: schema energetico e caratteristiche 


Sviluppo del Progetto
Durante la progettazione il team ha conciliato l'aspetto curvilineo della forma dell'uovo con le ovvie esigenze di una moderna abitazione.
Le soluzioni adottate si basano su una doppia membrana, interna / esterna, fissate su una apposita fondazione a terra e bloccate al vertice.
La membrana interna ha una forma poliedrica regolare.
La membrana esterna è a forma di uovo.
La struttura è progettata per una corretta collocazione delle reti di servizio (idrica ed elettrica) ed ha la sua concezione di ecosostenibilità apprezzabile fin dalla forma esterna: la geometria ad uovo si avvicina molto, infatti, alla perfetta forma energetica, la sfera, caratterizzata dal massimo volume contenuto nella minima superficie disperdente. Sono presenti varie soluzioni tecniche e progettuali, quali il "guscio" esterno termoisolante, la doppia membratura che funziona come una parete ventilata o un sistema integrato di recupero energia eolica e solare in copertura. E' previsto inoltre un sistema di recupero delle acque reflue e di quelle meteoriche.
Il tutto è concepito come un Kit di montaggio: finestre, porte e geometrie interne sono infatti totalmente personalizzabili nella disposizione e nel numero, e rendono la KasaUovo adattabile a svariati usi.

Caratteristiche del Progetto
Le caratteristiche principali della KasaUovo sono:
• prefabbricazione e modularità
bassi costi di realizzazione e messa in opera;
personalizzazione nella disposizione delle aperture;
personalizzazione degli ambienti interni.
risparmio energetico (casa passiva)
involucro esterno termoisolante - fonoisolante;
infissi termoriflettenti;
produzione energia eolica ed energia solare; 
caldaia a condensazione;
recupero acque reflue e meteoriche;
parete ventilata per benessere termoigrometrico. 
antisismica
struttura in regola con le recenti norme antisismiche.
 
Kasauovo in classe A
Con una parete esterna dallo spessore totale di 78 cm, ventilata e coibentata con EPS ad alte prestazioni (λ=0,031) normalmente impiegato in edilizia, Kasauovo raggiunge la classe energetica A.
Nella parte superiore è prevista l'installazione di circa 20 mq. di pannelli fotovoltaici, che garantiscono la quasi autonomia energetica. Con questa soluzione si raggiunge la classe energetica A con pareti esterne dello spessore di cm 40-50 circa.
 
Kasauovo ricicla
Il progetto prevede la possibilità di realizzare case senza abbattere alberi, utilizzando materiali di recupero.
Con una parete esterna dallo spessore totale di 24 cm, coibentata con materiale termoisolante ottenuto da scarti di lavorazioni tessili (λ=0,039), KasaUovo raggiunge la classe energetica B impiegando, per ogni edificio, circa 1500 kg di rifiuti (80% fibre rigenerate da tessuti, 20% poliestere bicomponente) altrimenti destinati in discarica. (Tecnologia Cormatex)

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
20/06/2018

In che modo l'evoluzione del sistema energetico influenzer l'esigenza di stoccaggio di energia?

L'Associazione europea per lo stoccaggio dell'energia (EASE) ha pubblicato uno studio che stima la capacità di stoccaggio necessaria per consentire all'Europa di raggiungere i propri obiettivi di decarbonizzazione.     Pubblicato da ...

12/06/2018

L'italia pu arrivare al 59% di elettricit da rinnovabili entro il 2030

Un nuovo studio dell'European Climate Foundation mostra che per l'Italia le tecnologie pulite meno costose rappresentano un'opportunità capace di stimolare maggiori ambizioni in materia di clima ed energia, in linea con gli obiettivi dell'accordo di ...

11/06/2018

Ecolibera, un nuovo progetto immobiliare che fa risparmiare

Ecolibera è un concetto di casa come organismo autosufficiente, capace di sfruttare il sole per produrre energia domestica e per la mobilità elettrica, cibo e acqua calda necessari al supporto vitale di chi la abita. Ecolibera è la tappa ...

11/06/2018

Gli effetti dell'economia circolare per la sostenibilit ambientale

Un innovativo studio evidenzia che l'economia circolare potrebbe consentire di mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 2°C e ridurre le emissioni industriali dell'UE di oltre la metà entro il 2050     La ricerca ...

06/06/2018

A che punto la transizione verso le energie rinnovabili?

Il 2017 è stato un anno record per le energie rinnovabili, grazie a riduzione dei costi, aumento degli investimenti e progressi delle tecnologie. Ma la transizione energetica non sta avvenendo abbastanza velocemente per raggiungere gli obiettivi per il ...

06/06/2018

Passivhaus Days 2018

Un'iniziativa che si svolge in tutta Europa che ha l'obiettivo di far conoscere a progettisti e utenti un nuovo modo di costruire e abitare, secondo il protocollo costruttivo Passivhaus.     Dall'8 al 10 giugno committenti e ...

05/06/2018

Approvate le norme sulla diminuzione dell'inquinamento

Approvato dal CDM del 29 maggio il decreto legislativo che promuove il raggiungimento di livelli di qualità dell’aria che non creino problemi alla salute e all'ambiente     Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo scorso ...

05/06/2018

REBUILD 2018, linnovazione radicale

Per decarbonizzare l’edilizia la strada è ancora lunga. Ma REbuild 2018 ha dimostrato, esperienze alla mano, che si può fare. Ma occorre vincere ancora numerose resistenze, che non appartengono solo al settore delle costruzioni del nostro ...