IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > La rivoluzione green del nuovo piano regionale in Friuli

La rivoluzione green del nuovo piano regionale in Friuli

Aumento dell'efficienza energetica nei diversi settori e utilizzo di energie rinnovabili

Il Friuli ha approvato il Piano Energetico Regionale (P.E.R.), già adottato in via preliminare dalla Giunta regionale. Il P.E.R. è coerente con le indicazioni normative comunitarie e nazionali di cui persegue gli stessi obiettivi, per promuovere la riduzione dei consumi energetici, aumentare l’efficienza energetica della domanda, favorire e promuovere l’uso delle fonti rinnovabili e soprattutto ridurre le emissioni di gas climalteranti.

L'assessore all'Ambiente e all'Energia Sara Vito presentando il piano ha ricordato i rilevanti investimenti già stanziati per l'efficientamento, la mobilità sostenibile, le fonti rinnovabili (quasi 46 milioni di euro), a cui si aggiungeranno adesso i 57,5 milioni di fondi europei per la riqualificazione energetica di edifici pubblici e di ospedali.


Le misure del P.E.R. in sintesi:

  • Trasformazione degli impianti tradizionali di produzione di energia in impianti più sostenibili;
  • Aumento dell’efficienza energetica nei diversi settori (abitazioni, strutture produttive, agricoltura, turismo e trasporti);
  • Incentivazione della conoscenza nel campo dell’energia sostenibile, utilizzando la ricerca scientifica come fonte di nuove applicazioni concrete, tecnologiche e informatiche;
  • Predisposizione di Linee guida per incentivi per le FER e per le aree non idonee alle FER;
  • Sviluppo della mobilità sostenibile, soprattutto di tipo elettrico;
  • Uso responsabile delle risorse regionali;
  • Riduzione delle emissioni di gas climalteranti in tutti i settori;
  • Ricerca di meccanismi sostenibili per la realizzazione di infrastrutture transfrontaliere.

Dalle strategie indicate nel P.E.R. discendono alcune "scelte politiche forti", come ha voluto ricordare l'assessore Sara Vito, riconfermando alcune decisioni del resto già preannunciate dalla Giunta regionale: il "no" al rigassificatore di Zaule e all'elettrodotto italo-sloveno Udine Ovest - Okroglo, il superamento del carbone alla Centrale termoelettrica di Monfalcone, la contrarietà all'elettrodotto transfrontaliero Somplago-Wurmlach con apertura verso la soluzione interrata.

TEMA TECNICO:

Efficienza energetica

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
12/01/2017

Al via i progetti di riqualificazione dell'illuminazione pubblica in provincia di Teramo

La prima fase del progetto Paride coinvolge più di 19.400 punti luce, con un risparmio energetico medio di oltre il 65%, in sette comuni della provincia di Teramo     PARIDE è uno dei sette progetti approvati dalla ...

09/01/2017

Riqualificazione energetica degli immobili della Pubblica Amministrazione

Ministero dello Sviluppo economico e Agenzia del Demanio hanno firmato la convenzione che porterà alla riqualificazione di 63 edifici della PA   Grazie alla firma della convenzione tra Ministero dello Sviluppo Economico e Agenzia del Demanio, ...

20/12/2016

Nuovo complesso “Giardini di Trigoria” a Roma in classe energetica A

Nella realizzazione delle nuove residenze di pregio a Roma sono state scelte le murature isolanti Lecablocco     A Roma è stato realizzato, su progetto dell’architetto Riccardo Armezzani, il primo stralcio del complesso ...

07/12/2016

Linee guida per la relazione sul contenimento dei consumi energetici

Il Documento realizzato dal CNI ha l’obiettivo di facilitare il lavoro di verifica dei funzionari nell’applicazione dei DD.MM. 26/06/2015  
Il CNI – Consiglio nazionale degli ingegneri- ha pubblicato le Linee Guida per la ...

05/12/2016

Vicini gli obiettivi UE 2020 per le rinnovabili, ma troppo lontani i traguardi del 2030

Le fonti rinnovabili continuano a crescere in Europa, ma gli Stati membri devono intensificare le proprie ambizioni sul risparmio energetico     Gli Stati membri dell'UE hanno diminuito il consumo di energia negli ultimi anni, nonostante un ...

01/12/2016

Luci e ombre del pacchetto invernale sull’energia dell’UE

La Commissione alza al 30% l’obiettivo efficienza energetica, per le rinnovabili fissato il target del 27%. Critiche le Associazioni ambientaliste     La Commissione Europea ha approvato il maxipacchetto d’inverno che comprende otto ...

29/11/2016

Il mercato delle riqualificazioni efficienti copre il 70% del settore delle costruzioni

Il CRESME prevede una crescita del comparto dell'8,8% tra il 2016 e il 2021. I dati presentati a Restructura di Torino     In occasione di Restructura, che si è conclusa a torino il 29 novembre, sono stati presentati i dati relativi al ...

25/11/2016

Riqualificazione energetica di 18 edifici dell’area metropolitana di Torino

Saranno realizzati interventi per l'isolamento termico delle pareti esterne e dei tetti degli edifici, la sostituzione degli infissi e l’installazione di impianti fotovoltaici abbinati a pompe di calore     Città metropolitana di ...