IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Le modifiche della Conferenza Regioni al decreto efficienza energetica

Le modifiche della Conferenza Regioni al decreto efficienza energetica

Dalle Regioni ok al decreto ma con l'accoglimento di emendamenti

La Conferenza delle Regioni del 16 luglio 2015 ha espresso un parere favorevole, in sede di Conferenza Unificata, sullo schema di decreto che integra il provvedimento legislativo di recepimento della Direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica, introducendo alcuni emendamenti che ha consegnato al Governo.

In particolare le Regioni con riferimento al Parere sullo schema di decreto legislativo recante disposizioni integrative al decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102, di attuazione della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, che modifica le direttive 2009/125/CE e 2010/30/UE e abroga le direttive 2004/8/CE e 2006/32/CE evidenziano:

- la necessità che vengano apportate alcune modifiche all’art.2 “Definizioni” e all’art.16 “Sanzioni” del d.lgs. 102/2014; 

- la necessità che vengano approfonditi alcuni elementi evidenziati nell’istruttoria tecnica sull’art.9 “Misurazione e fatturazione dei consumi energetici” che tratta della contabilizzazione del calore negli edifici pluri-unità. Nell’articolato si ritiene che non siano ben definiti le tipologie di contatori (di fornitura, condominiale, individuale) e sia confusa la definizione di “chi deve fare cosa”. Le modifiche apportate cercano di risolvere queste problematiche (si veda a tal proposito gli schemi esemplificativi allegati alla proposta emendativa);

- la criticità emersa in alcuni condomini a seguito dell’installazione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione in applicazione della norma UNI 10200, nella ripartizione delle spese per il riscaldamento. Si evidenzia l’impossibilità di introdurre all’interno della norma le previsione di coefficienti correttivi non previsti né nella Direttiva 27/2012 né nella normativa nazionale (art.26 l.10/91) che, viceversa, si basano sul principio che la contabilizzazione dei consumi vada effettuata sulla base del prelievo effettivo (a tal proposito si veda la nota tecnica inviata da Fiopa in data 1 luglio 2015 prot. n° 581/15). Si ritiene pertanto che tale criticità possa essere superata solo con un intervento normativo di livello nazionale, non rientrando peraltro nella competenza delle regioni la possibilità di modificare le norme del Codice Civile.

 

Tutto ciò premesso la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome esprime parere favorevole sullo Schema di D.lgs. integrativo del D.lgs.102/2014 condizionato all’accoglimento delle richieste sopra illustrate e degli emendamenti di seguito riportati.

 

Scarica il Parere sullo schema di decreto legislativo recante disposizioni integrative al decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102, di attuazione della direttiva 2012/27/UE

TEMA TECNICO:

Efficienza energetica

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
31/03/2017

Nuovi aiuti a sostegno dell'efficienza energetica delle aziende in Emilia

La giunta regionale ha pubblicato un bando che mette a disposizione 2.3 milioni di euro per l'efficientamento energetico delle imprese emiliano romagnole     Continua l’impegno dell’Emilia Romagna a sostegno di ambiente e ...

30/03/2017

Bando da 1 milione di euro per l'efficienza energetica degli edifici di Milano

Il bando, per la prima volta aperto anche ai privati, mette a disposizione un milione di euro per il biennio 2017-2018 per interventi di riqualificazione efficiente degli immobili.        Il Comune di Milano promuove un bando per ...

29/03/2017

Lefficienza energetica di un immobile sempre pi importante nelle scelte di acquisto

Solo l’11% degli edifici ristrutturati immessi sul mercato è certificato in una delle prime tre classi energetiche (A, A+ e B) ma aumenta l'interesse degli acquirenti     Il Rapporto sul mercato immobiliare presentato nei giorni ...

24/03/2017

Risanamento energetico edifici pubblici a Bolzano

La Giunta provinciale ha approvato il bando che mette a disposizione 12 milioni di euro  per progetti di risanamento di edifici pubblici.     La giunta provinciale di Bolzano ha approvato un nuovo bando nell'ambito del programma FESR ...

23/03/2017

Riqualificazione energetica degli edifici. Scopriamo le opportunit

Il 30 marzo la prestigiosa sede de Il Sole 24 Ore di Milano ospita la 2a convention di Rete Irene sulla Riqualificazione Energetica Integrata degli edifici esistenti     Il tema della riqualificazione efficiente degli edifici esistenti ...

16/03/2017

Una Chiesa green e con tetto fotovoltaico

Un edificio religioso all’avanguardia, passivo e CO2 neutral, realizzato con approccio ecosostenibile e circondato da 10.000mq di parco     Sarà realizzato in tempi brevi a Salerno, nei quartieri Torrione e Sala Abbagnano che ...

02/03/2017

Sicurezza, risparmio e comfort, ecco la smart home oggi

Si rinnova il modo di abitare grazie a tecnologie, App e smartphone che rendono la casa connessa e super efficiente     Le abitazioni grazie a internet e agli smartphone, tecnologie ormai a disposizione di tutti, si stanno trasformando e ...

01/03/2017

Approvate in Campania norme per certificazione energetica degli edifici

Aggiornata la normativa su efficienza energetica, APE e funzionamento impianti termici     La Regione Campania ha approvato, su proposta del Vicepresidente Fulvio Bonavitacola e dell'Assessore alle Attività produttive Amedeo Lepore, le ...