IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Maggiore efficienza energetica per la PA per edifici ad energia quasi zero

Maggiore efficienza energetica per la PA per edifici ad energia quasi zero

Enea: con interventi di efficienza energetica risparmio del 40% sui consumi

L’ENEA offre alla Pubblica Amministrazione analisi, studi, tecnologie e altri strumenti per accelerare il processo di transizione verso edifici ad ‘energia quasi zero’, dal 1° gennaio 2019 infatti tutti gli edifici della PA dovranno rispettare il nuovo standard energetico, che prevede consumi molto bassi e l’impiego di fonti rinnovabili. Ma già dal 2014 –sottolineano dall'ENEA- è un dato di fatto l’avvio della riqualificazione energetica della Pubblica Amministrazione Centrale per una quota annuale pari al 3% della superficie occupata, come prevede la Direttiva europea 27/2012 sull’efficienza energetica e il decreto legislativo di recepimento 102/2014. Un’operazione che, taglio della bolletta a parte, potrebbe creare 3.500 nuovi occupati e una riduzione della CO2 pari a 130.000 t.

In italia, sottolinea lo studio Enea, sono più di 130.000 gli edifici della Pubblica Amministrazione e consumano ogni anno 4,3 TWh di energia per una spesa complessiva di 644 milioni di euro, la parte più energivora, ovvero il 20% degli edifici consuma 1,2 TWh e una spesa di 177milioni di euro. "Si stima che gli interventi sull’involucro edilizio e sugli impianti permetterebbero una riduzione dei consumi di circa il 40%, con un risparmio di 73 milioni di euro. L’investimento richiesto, secondo le stime ENEA, ammonta a 1.100 milioni di euro (158 milioni euro/anno)".

Per quanto riguarda le scuole le 43.000 consumano ogni anno 9,6 TWh per una spesa di 1,3 milioni di euro, il 20% è responsabile dei maggiori consumi energetici, pari a 2,6 TWh, per una spesa di 351milioni di euro l’anno. "Intervenendo su questi edifici la riduzione dei consumi sarebbe pari al 45%, con un risparmio di 169 milioni di euro. A fronte di un investimento di 3,6miliadi di euro (580 milioni di euro/anno), l’ENEA calcola 53.700 posti di lavoro in più e una riduzione della CO2 di 312.000 t". 

Per i  3000 immobili della Pubblica Amministrazione centrale, metà del totale dei consumi, pari a 1,1 miliardi di kWh, è imputabile al gas naturale, mentre poco più di un terzo all’energia elettrica. In generale, i consumi energetici per il riscaldamento (metano, gasolio, carbone e GPL) ammontano ad oltre 730 milioni di kWh. Considerata la superficie totale di circa 14 milioni di m2, la quota da ristrutturare ogni anno è di oltre 2,5 milioni di m2, a cui corrisponde un consumo energetico complessivo poco superiore ai 400 GWh/a. 

Secondo l’ENEA servono investimenti per 300 milioni di euro l’anno per una superficie da riqualificare di  450.000 m2l’anno. Le ricadute occupazionali sarebbero indubbie: 3.500 nuovi occupati.

 

TEMA TECNICO:

Efficienza energetica

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/07/2017

8 milioni in Toscana per lefficienza energetica degli edifici pubblici

Sarà pubblicato entro fine luglio un bando destinato all’efficientamento energetico di Enti locali e ASL della Toscana   Sono 8 i milioni messi a disposizione dal nuovo bando della Regione Toscana, che verrà pubblicato entro la ...

13/07/2017

Piazza Gae Aulenti: il belvedere si tinge di green

piuarch vuole un tetto verde per il Porta Nuova Building.       Con un po' di ritardo rispetto ai colleghi europei, anche la capitale meneghina da qualche tempo ripensa lo sviluppo urbanistico in altezza e senza più freni. Palazzo ...

11/07/2017

1 milione di interventi in efficienza energetica in 3 anni

Grazie agli ecobonus in 3 anni sono stati realizzati un milione di interventi per oltre 9,5 miliardi di euro di investimenti. Annunciata una task force dedicata all’efficienza energetica della PA     Enea ha presentato a Roma ...

07/07/2017

Efficienza energetica al centro delle politiche fino al 2030

Per ogni euro di spesa pubblica investito in efficienza energetica si possono generare 1,5 euro di occupazione, energia risparmiata e benefici ambientali     Presentato da Confindustria il 4 rapporto Efficienza energetica che propone una ...

06/07/2017

In Emilia 47 milioni a sostegno di innovazione ed efficienza energetica

Dal 10 luglio le imprese dell'Emilia Romagna potranno inviare le domande per accedere al fondo per startup e innovazione energetica     Sono 47 i milioni di euro messi a disposizione dalla regione Emilia Romagna per il credito ...

30/06/2017

Efficienza energetica scuole, prorogata la scadenza del fondo Kyoto

Prorogata al 30 giugno 2018 la scadenza per accedere al Fondo Kyoto per interventi di efficientamento degli istituti scolastici     Il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti rende noto che è stato posticipato di un anno, ovvero al 30 ...

21/06/2017

Efficienza energetica ed energia sostenibile. L'Italia c'!

La battaglia contro il cambiamento climatico si vince uniti. Efficienza energetica, revamping e rinnovabili rappresentano un’incredibile occasione di sviluppo per il nostro paese     Ad aprire i lavori di "Restart: rispetto e coscienza ...

20/06/2017

Efficienza energetica edifici, un bando in Puglia

Fino al 30 agosto è attivo il bando per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici pubblici della Puglia     La Puglia ha attivato un bando da 157,8 milioni di euro destinati alle Pubbliche Amministrazioni che intendano ...