IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Manovra finanziaria: 36% con ritenuta

Manovra finanziaria: 36% con ritenuta

La ritenuta del 10% a titolo di acconto delle imposte è una delle novità per il settore dell'edilizia contenute nella manovra Finanziaria 2011-2012 approvata nei giorni scorsi dal Governo con il DECRETO-LEGGE 31 maggio 2010, n.78 "Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica". 
La misura prevede che dal 1° luglio Banche e Poste Italiane dovranno effettuare una ritenuta a titolo di acconto del 10% sull'IRPEF sui pagamenti eseguiti mediante bonifico alle imprese di costruzione dai proprietari di casa e finalizzati agli interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti, per poter accedere alle detrazioni del 55% e del 36%. Il destinatario del bonifico riceverà quindi un importo decurtato del 10%. Non si tratta di una maggiorazione d'imposta ma di un anticipo sulle imposte che il beneficiario pagherà comunque su quel reddito ed è una misura pensata con l'obiettivo di combattere l'evasione fiscale.
Le banche o anche le Poste funzioneranno da sostituti d'imposta, cioè preleveranno la ritenuta dagli importi bonificati e la verseranno al fisco. Solo che il fisco non dovrà aspettare l'anno successivo per la liquidazione dell'intero importo ma avrà subito una parte di quanto gli spetta.
La certezza dell'entrata è data dal fatto che, per potere ottenere lo sconto fiscale del 36% o 55%, è obbligatorio che il pagamento avvenga tramite bonifico bancario o postale, che deve riportare:
• la causale del versamento (con gli estremi delle due leggi di riferimento, cioè la dicitura "legge 448/97" per il 36% e "legge 249/2006" per il 55%),
• il codice fiscale del mittente (beneficiario della detrazione),
• la partita Iva o il codice fiscale del destinatario del bonifico.
L'unica eccezione vale per i titolari d'impresa che, solo per la detrazione per il risparmio energetico, possono pagare con assegni o in contanti, ma è stato introdotto dalla  manovra il limite massimo di 5.000 euro per i pagamenti in contanti.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
27/03/2017

Operativo il portale Enea per per invio pratiche 65% per ecobonus

E' possibile trasmettere i dati relativi agli interventi di efficienza energetica ammessi alla detrazione fiscale del 65% e conclusi dopo il 31/12/2016.     L'Enea ha aggiornato il proprio sito dedicato all'invio della documentazione ...

24/03/2017

Risanamento energetico edifici pubblici a Bolzano

La Giunta provinciale ha approvato il bando che mette a disposizione 12 milioni di euro  per progetti di risanamento di edifici pubblici.     La giunta provinciale di Bolzano ha approvato un nuovo bando nell'ambito del programma FESR ...

20/03/2017

300 mila euro in Lombardia per la rimozione dell'amianto da edifici pubblici

Approvato dalla Giunta regionale per il finanziamento a fondo perduto per la rimozione dell'amianto dagli uffici pubblici       L'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile della regione Lombardia Claudia Terzi in un ...

17/03/2017

L’Europarlamento approva un pacchetto ambizioso per l’economia circolare

Il parlamento europeo ha fatto approvato quattro proposte legislative che introducono nuovi obiettivi relativi al riutilizzo, il riciclaggio e lo smaltimento in discarica dei rifiuti       La proposta approvata dall'Europarlamento nella ...

17/03/2017

Proposta di legge per aumentare l'efficienza energetica nei condomini

Una proposta di legge per consentire ai condomìni di costituire un fondo di accantonamento per la realizzazione di interventi di efficienza energetica e adeguamento sismico, non ancora deliberati dall'assemblea condominiale       Lo ...

15/03/2017

Nuova VIA per rilanciare la crescita sostenibile del paese

Il CDM ha approvato la nuova disciplina su valutazione di impatto ambientale adeguandosi così alla normativa europea: semplificazione e tempi più brevi     Il Consiglio dei ministri lo scorso 10 marzo ha approvato, su proposta del ...

14/03/2017

Guida aggiornata su Ecobonus ristrutturazioni edilizie

Disponibile on line sul sito dell'Agenzia delle Entrate la "Guida Ristrutturazioni Edilizie: le agevolazioni fiscali", con le novità che interessano gli interventi di recupero del patrimonio edilizio     E' aggiornata a febbraio 2017 ...

27/02/2017

Ecobonus condomini, c'è tempo fino al 7 marzo per l'invio dei dati

Gli amministratori di condominio hanno tempo fino al 7 marzo per l’invio dei dati relativi alle spese di ristrutturazione edilizia e risparmio energetico       Lo rende noto l'Agenzia delle Entrate che in un comunicato sottolinea ...