IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Milano: tecnologia SchŘco per il complesso Metrocomplex

Milano: tecnologia SchŘco per il complesso Metrocomplex

Il nuovo complesso Metrocomplex,  frutto della ristrutturazione ed ampliamento di alcuni corpi di fabbrica, sorge a Milano nella periferia nord est della città e costituisce una sfida interessante di architettura contemporanea, contribuendo alla riqualificazione architettonica di un'area in posizione strategica sia rispetto allo svincolo della tangenziale est Lambrate, sia rispetto ai collegamenti di trasporto pubblico e privato da piazza Udine.
La struttura dell'intero complesso è stata creata immaginando un piccolo centro urbano a misura d'uomo, seguendo il modello rinascimentale di città ideale caratterizzato dalla concezione simmetrica e razionale degli spazi, per rispondere con armonia ed equilibrio alle diverse esigenze.
Il progetto sviluppato dallo Studio Bertonazzi Associati di Piacenza nell'ambito del project management svolto dalla WT Partnership Italia, prevede che l'architettura dell'intera struttura si sviluppi su una piastra pedonale rialzata dove i diversi edifici convergono in un unica piazza che offre ai visitatori ampie superfici a verde ed è direttamente collegata all'accesso principale da piazza Udine.
Metrocomplex è composto da 5 edifici totalmente indipendenti tra loro, dispone di 17.500 mq di uffici, posteggio sotterraneo con 220 posti auto, bar, area mensa e di ampi piazzali pedonali caratterizzati dalla fluidità dei volumi architettonici e dall'utilizzo di materiali trasparenti.
Il tema compositivo portante è una singolare lettura dei volumi in termine di pelle e di pelle in termine di volumi, che costruiscono occasioni di dialogo e relazione con l'intorno.
Queste interfacce si pongono come elencazione di modi di relazione possibile, sintatticamente coordinate nel "racconto" progettuale.
Per facciate e finestre sono stati utilizzati i sistemi Schüco. Le facciate degli edifici occupano infatti un ruolo importante all'interno della progettazione e alternano sezioni opache e sezioni vetrate che permettono la piena visibilità dello spazio interno grazie anche ad un armonioso equilibrio tra luce naturale ed illuminazione artificiale interna. La scelta progettuale dell'edificio è caratterizzata dalla centralità della luce come elemento architettonico e simbolico. Le ampie superfici vetrate permettono alla luce naturale di entrare e diffondersi in ogni ambiente. Le fonti luminose si fondono con armonia ed eleganza e consentono di avere condizioni ottimali di visibilità in ogni momento della giornata.
Con i sistemi di facciata Schüco FW 50+ e i profili AWS 65, è stato possibile l'impiego di vetrate importanti senza rinunciare al risparmio energetico che con i frangisole Schüco ALB per l'ombreggiamento rappresentano un significativo esempio di come la tecnologia possa essere utilizzata come materiale da costruzione senza limitare la libertà compositiva del progettista che anzi scopre nuovi modi di operare.

Il montaggio dei sistemi Schüco FW 50+ per le facciate e dei profili AWS 65 per le finestre, è stato eseguito scrupolosamente dalla Gruppo OME (Omatec + Matalser + Euroser) Grassobbio, Bergamo.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
16/01/2018

L'architettura verde del Bosco Verticale ora Ŕ anche social housing

Sarà realizzata nei Paesi Bassi a Eindhoven la Trudo Vertical Forest, il primo Bosco Verticale in edilizia sociale, firmato da Stefano Boeri Architetti per Trudo.   @bigpicturevisual   L'architettura puà essere bella, ...

12/01/2018

172 Madison Avenue, il lusso e il comfort sono di casa

Realizzato in pieno centro a Manhattan il nuovo grattacielo unisce un'architettura mozzafiato a scelte ad alta efficienza energetica, a garanzia di massimo comfort per chi lo abita       A pochi passi dell’Empire State Building ...

09/01/2018

Nuovo sistema di facciata PLUG&PLAY

Una soluzione innovativa per la riqualificazione profonda e veloce dell'enorme patrimonio immobiliare delle nostre città     Progetto CMR ha recentemente presentato un'interessante novità particolarmente utile in un paese come ...

29/12/2017

Certificazione Leed per la nuova Torre Sassetti

Sono terminati i lavori di riqualificazione della Torre Sassetti caratterizzata da una facciata continua, interamente vetrata. Progetto aperto alla città       In una Milano in continua trasformazione, fa bella mostra di ...

22/12/2017

Bamboo Sports Hall: a lezione di sostenibilitÓ ambientale

Il progetto di Chiangmai Life Architects per la scuola di Panyaden vede come protagonista “l’acciaio vegetale”: il bambù     Il bambù è l’assoluto protagonista del progetto architettonico realizzato ...

15/12/2017

Come si vive in una CasaClima? Scopriamolo a Bolzano

In occasione di Klimahouse si rinnova l'appuntamento con gli Enertour, visite guidate alla scoperta degli edifici più virtuosi ed efficienti della Regione        Si conferma anche per l’edizione 2018 di ...

13/12/2017

Passivhaus tra tecnologia e obblighi di legge

Il metodo Passivhaus per il raggiungimento dell'obbligo per gli edifici pubblici e privati di edifici dello standard NZEB, a energia quasi zero       Si è svolta a Bologna la 5^ conferenza nazionale ...

12/12/2017

Efficienza energetica e sostenibilitÓ di una Casa di riposo

Una nuova Casa di riposo realizzata in provicia di Bergamo unisce una progettazione attenta a sostenibilità ed efficienza a massima attenzione ai bisogni di comfort e privacy degli ospiti     In tutta Europa e nel nostro Paese in ...