IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Nel deserto israeliano la più alta torre solare del mondo

Nel deserto israeliano la più alta torre solare del mondo

La torre Ashalim sarà alta 250 metri e riceverà la luce riflessa da un campo di 50.000 pannelli eliostati

 

 

E’ in costruzione nel deserto israeliano del Negev la torre solare più alta del mondo che con i suoi 250 metri raddoppierà l’altezza rispetto ai concorrenti d’oltreoceano. Il progetto è composto da 3 lotti cui nel futuro ne seguirà un quarto.
Intorno alla torre saranno installati 50.000 pannelli a specchio (in una superficie di un km quadrato, paragonabile a circa 400 campi di calcio) che seguiranno il sole su due assi e rifletteranno la luce solare, indirizzandola verso la vetta della torre dove si trova la caldaia. In quest’ultima, grazie a un fluido speciale l’acqua verrà trasformata in vapore, così da far girare le turbine che producono elettricità.


I lavori dovrebbero terminare alla fine del 2017 e la torre sarà l’impianto più grande di tutto Israele che fino ad oggi ha investito poco nelle energie rinnovabili, a questo proposito Leehee Goldenberg direttrice del Departmente of economy and enviroment Israel Union Environmental Defence ha dichiarato che il Paese ha un rapporto di appena 2,5% di energie rinnovabili sul totale del consumo energetico, preferendo l’uso di fossili, soprattutto gas, nonostante il paese abbia un clima ideale per lo sviluppo delle rinnovabili, particolarmente soleggiato.

La centrale secondo le stime riuscirà a generare fino a 310 megawatt di elettricità al giorno, sufficiente a soddisfare le richieste di circa 130.000 abitazioni, ovvero il 5 per cento della popolazione di Israele. Inoltre grazie a questo progetto verranno evitate 110.000 tonnellate di emissioni di CO2 ogni anno e nel periodo della sua costruzione assicurerà l'impiego di più di 1000 occupati, tra lavoratori diretti e indotto.

 

A firmare il progetto la società statunitense BrightSource Energy, che sottolinea che quando sarà operativa, la centrale termica Ashalim solare aiuterà Israele a raggiungere il suo obiettivo di avere il 10 per cento della sua produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili entro il 2020.

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/06/2018

Anno record per il fotovoltaico!

Pubblicato da SolarPower Europe il "Global Market Outlook 2018-2022": il 2017 è stato un altro anno da primato per il fotovoltaico che ha segnato un +30% e la domanda dovrebbe continuare a crescere fino al 2021     SolarPower Europe ...

18/06/2018

La stampa locale delle celle solari in perovskite può salvaguardare le risorse

Un gruppo di ricerca dell’istituto Fraunhofer ISE ha sperimentato una nuova tecnica di produzione basata sulla perovskite e sull’inversione del classico ciclo produttivo delle celle solari. Il risultato? 12,6% di efficienza.   a cura di ...

15/06/2018

In leggero cale le installazioni di rinnovabili nel primo quadrimestre 2018

Diminuiscono del 4% rispetto al 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico, che complessivamente raggiungono 195 MW. L'osservatorio di Aprile di Anie Rinnovabili     ANIE Rinnovabili, associazione di ANIE ...

14/06/2018

Poche semplici mosse per il rilancio del fotovoltaico in Italia

Firmata l’alleanza tra aziende e associazioni a sostegno di maggiori investimenti nella rigenerazione delle centrali solari   Siglata la "Carta del rilancio sostenibile del fotovoltaico" dalle principali aziende e associazioni del settore: ANIE ...

13/06/2018

Con i cristalli bidimensionali aumenta la durata delle celle solari a perovskite

Un team di ricercatori di Cnr e Istituto italiano di tecnologia ha scoperto i vantaggi dell'uso del cristallo bidimensionale per il miglioramento di durata e prestazioni delle celle fv a perovskite      Le celle solari perovskite ...

12/06/2018

L'italia può arrivare al 59% di elettricità da rinnovabili entro il 2030

Un nuovo studio dell'European Climate Foundation mostra che per l'Italia le tecnologie pulite meno costose rappresentano un'opportunità capace di stimolare maggiori ambizioni in materia di clima ed energia, in linea con gli obiettivi dell'accordo di ...

08/06/2018

Facciate fotovoltaiche: le finestre che generano energia sono reali?

Ben presto potremo ricavare energia direttamente dalle finestre grazie alle facciate fotovoltaiche. Quali sono le principali tecnologie applicabili a questo settore dell’edilizia?   a cura di Tommaso Tautronico     Le finestre in ...

07/06/2018

Market e grid parity, il mercato italiano del fotovoltaico è pronto

Riduzione dei costi della tecnologia, possibilità di siglare accordi PPA (Power Purchase Agreement) e gli obiettivi della Strategia energetica nazionale (Sen) hanno permesso all’Italia di tornare a essere un mercato interessante per il ...