IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Villa bifamiliare in classe energetica A e certificazione involucro Arca

Villa bifamiliare in classe energetica A e certificazione involucro Arca

NORDHAUS

La villa bifamiliare realizzata in struttura portante in X-Lam e in classe energetica A è il primo edificio ad aver ottenuto l'attestato Involucro Arca

 

 

E' stata realizzata da Nordhaus a Sanzeno, in provincia di Trento la casa bifamiliare in classe energetica A che ha ricevuto il prestigioso riconoscimento. Si tratta infatti del primo edificio con certificazione dell’Involucro ARCA, primo sistema certificativo in Italia dedicato esclusivamente alle costruzioni in legno.

Il progetto si caratterizza per l’attenzione assoluta a sostenibilità ed efficienza energetica: dalla qualità dei materiali scelti, a basso impatto e a Km 0, il legno utilizzato proviene tutto dai boschi del trentino, all’elasticità delle strutture, dalle finiture naturali ai sistemi di isolamento e di ventilazione.

La villa presenta un particolare piano superiore sfalsato e parzialmente ruotato.
Ogni unità abitativa dispone di una terrazza ad uso esclusivo realizzata con pannelli in X-Lam a 3 strati incrociati e dotati di membrana impermeabile con funzione di barriera al vapore.

Le pareti

Le pareti verticali esterne sono realizzate da Nordhaus mediante pannelli di legno di abete massiccio a 5 strati, del tipo X-Lam, nello spessore di circa 100 mm, assemblate in azienda e portate in cantiere pronte per la posa.

 


Il pannello a 5 strati si caratterizza per le ottime prestazioni meccaniche, resistenza e rigidezza al taglio nel piano del pannello. La disposizione incrociata delle tavole limita i movimenti naturali del legno, garantendo un’eccellente stabilità dimensionale e robustezza strutturale degli elementi.
Si tratta di circa 600 mq di pareti fornite complete di 16 cm di isolante, guarnizioni di tenuta all’aria, sistemi di antirisalita dell’umidità, sistemi per il miglioramento acustico. Stessi spessori sono stati previsti per le pareti divisorie interne portanti, sempre in X-Lam a 5 strati, sempre con spessore 100 mm.

Isolamento esterno

Il cappotto esterno è realizzato in lana minerale, tramite due pannelli rigidi di spessore 8+8, ad alta densità, posti in opera in modo continuo sulla parete; il cappotto è poi stato rivestito con intonaco sottile (spessore 0.5 mm), realizzato coi pannelli isolanti con una mano di rasatura in malta collante e interposta una rete di fibra di vetro.

 

 

Il solaio del soppalco

Anche il solaio è in legno lamellare di abete, lo spessore totale dell’elemento in lamellare è di 200 mm.
La struttura portante del soppalco, è stata realizzata in legno di abete con sistema a travi portanti e tavolato. L’orditura principale è in legno lamellare, mentre l’orditura secondaria è in abete bilama, l’impalcato è in tavole di abete, sempre di elevata qualità, con spessore nominale di 20 mm, così pure il tavolato grezzo in abete posato diagonalmente con funzione di controventatura del solaio.

La copertura

Anche in copertura vi è un sistema isolante in lana minerale da 20 cm con una resistenza alla compressione di 50kPA. L’orditura principale è in legno lamellare d’abete con lamelle incollate da 40 mm ed è costituita da colmi, compluvi e banchine. L’orditura secondaria in abete bilama è costituita da puntoni posati ad un interasse di circa 80 cm e le gronde sono di tipo esile.

 

Una membrana impermeabile ad alta traspirabilità, listelli di ventilazione, e un kit di ventilazione del tetto assicurano la corretta ventilazione. Il manto di copertura è stato eseguito con tegole in cotto di grandi dimensioni ideali per tenute anche su basse pendenze, terminando poi i lavori con la posa della linea vita certificata secondo UNI EN 795 in classe C.

Finestre

I davanzali esterni sono stati realizzati invece in pietra naturale con una particolare conformazione idonea all’ottimale deflusso delle acque meteoriche e all’eliminazione dei ponti termici così come previsto dall’agenzia CasaClima di Bolzano.

 

 

 

Finestre e porta-finestre sono in PVC con chiusura sui quattro lati e vetrocamera isolante.
I davanzali interni sono stati realizzati in legno di larice e lasciati nella tinta naturale.

La certificazione Arca

ARCA è un’attestazione che fornisce al committente e all’azienda una garanzia intermedia durante la costruzione dell’edificio, seguendo gli ultimi trend di mercato che si sta orientando verso la realizzazione di grezzi avanzati, ovvero pareti esterne con cappotto e intonaco, tetto completo di lattoneria, finestre (legno, PVC o legno/alluminio) e portone d’ingresso e rappresenta il primo passo per arrivare, successivamente, alla Certificazione ARCA dell’edificio chiavi in mano.
Si tratta di una certificazione che attesta al committente finale che l’involucro sia stato progettato e realizzato con qualità, con il vantaggio di scegliere una prima garanzia qualitativa del proprio edificio

L’attestazione INVOLUCRO ARCA viene rilasciata alla conclusione positiva della verifica della costruzione in legno al grezzo avanzato.

L’Ing. MATTEO MORES Referente area marketing e sviluppo Network ARCA spiega che la certificazione Involucro ARCA è stata rilasciata dopo una verifica approfondita sull’edificio in fase di grezzo avanzato su parametri quali la resistenza al sisma e al fuoco, i dettagli costruttivi di elevata qualità per una garanzia di durabilità, la qualità dei materiali, la corretta gestione dell’elemento camino e un’ottima tenuta all’aria dell’involucro con il test - Blower Door Test - eseguito in fase di grezzo avanzato.

 

Scheda progetto:

Oggetto: costruzione di una bifamiliare ad uso civile abitazione in struttura portante in X-Lam

Località: Sanzeno (Tn)

Anno: 2016

Sistema Costruttivo: X-Lam

Nr. unità abitative: 2
Certificazioni:
Classe energeticaA CasaClima, Attestato Involucro ARCA

Progettazione Architettonica: Geom. Inama Walter

Progettazione strutturale legno: Ing. Bezzi Roberto

Progettazione esecutiva: Nordhaus

Impresa costruttrice: Nordhaus

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
25/06/2018

A Vancouver il grattacielo di legno più alto al mondo

L’archistar Shigeru Ban firma Terrace House, ambizioso progetto eco-friendly a Vancouver: un grattacielo ibrido di 71 metri in legno, vetro e acciaio   a cura di Fabiana Valentini     Le città del futuro saranno sempre ...

11/06/2018

Ecolibera, un nuovo progetto immobiliare che fa risparmiare

Ecolibera è un concetto di casa come organismo autosufficiente, capace di sfruttare il sole per produrre energia domestica e per la mobilità elettrica, cibo e acqua calda necessari al supporto vitale di chi la abita. Ecolibera è la tappa ...

21/05/2018

Una Smart arena per il nuovo stadio del Cagliari

Una struttura smart perfettamente integrata nell’ambiente che include spazi multifunzionali ed è caratterizzata da una forte flessibilità e sostenibilità   a cura di Silvia Giacometti     Interessante ...

17/05/2018

Premio internazionale all’eccellenza dell’architettura

Anche il Bosco Verticale di Milano tra i 20 progetti vincitori del RIBA Awards for International Excellence 2018 che rappresentano l'eccellenza internazionale dell'architettura     Il Royal Institute of British Architects (RIBA) ha annunciato i ...

15/05/2018

Nel quartiere di Soho, New York, c’è un grattacielo che pulisce l’aria

Per contrastare gli alti livelli di inquinamento atmosferico presenti nelle grandi città, lo studio di architettura Builtd, ha realizzato a New York un condominio di lusso rivestito con una particolare sostanza in grado di purificare l’aria ...

09/05/2018

Il nuovo ostello di LAVA Architects per i millenials

Il nuovo ostello di Bayreuth rivolto a giovani viaggiatori è un progetto che incentiva l’interazione e il rapporto con la natura   a cura di Fabiana Valentini     Giovane, alla moda, vivace, colorato. Il nuovo ostello della ...

19/04/2018

La casa green che mantiene fresca la temperatura interna

La casa green di Jakarta che ottimizza le condizioni naturali di raffrescamento grazie all’utilizzo di piante, legno naturale e di una piscina.   a cura di Tommaso Tautonico     In pieno centro a Jakarta la casa realizzata ...

12/04/2018

Da area degradata a quartiere modello per la sostenibilità

Una nuova vita per l’area degradata di Porto Sant’Elpidio: lo studio Fima si occuperà della riqualificazione dell’ex Fim con un progetto ad alta sostenibilità   a cura di Fabiana Valentini     Grandi passi ...