IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Nuovi parchi eolici in Romania

Nuovi parchi eolici in Romania

Un accordo da 300 megawatt (MW) per il collegamento alla rete di distribuzione tra il gestore Transelectrica e una joint venture tra GE (NYSE: GE) e la società tedesca Prowind GmbH, sviluppatrice di impianti eolici, giocherà un ruolo importante nell'espansione del settore eolico in Romania. L'operazione permetterà a Prowind, produttore di energie rinnovabili, di gettare le basi per la futura costruzione di quattro parchi eolici nella regione nordorientale della Romania.
L'accordo riguarda il collegamento delle centrali eoliche della joint venture S.C. Prowind Windfarm Ivesti S.R.L (PWI) con la nuova sottostazione di Transelectrica edificata nei pressi della cittadina di Banca. I quattro progetti sono dislocati nella zona collinare della regione di Vaslui, un'area agricola scarsamente popolata situata nel nord-est della Romania. Windelcon, società romena attiva nel settore dello sviluppo eolico, è responsabile a livello locale delle attività di sviluppo degli impianti previsti.
"I nostri progetti eolici nella regione di Vaslui si tradurranno in forti vantaggi sotto il profilo dell'occupazione locale e del gettito fiscale migliorando la qualità di vita e i servizi offerti a cittadini e imprese da un lato, e supportando gli obiettivi nazionali economici e ambientali della Romania dall'altro", ha osservato Johannes Busmann, fondatore e proprietario di Prowind GmbH.
I quattro nuovi impianti eolici sono sviluppati tramite SPC (Special Purpose Company) separate mentre PWI assolve il ruolo di fornitore della connessione alla rete distributiva. I termini dell'accordo tra PWI e Transelectrica prevedono che i parchi eolici garantiscano alla rete regionale una capacità per un massimo di 300 MW.
GE fornirà 120 turbine eoliche di classe 2,5-100; la tempistica definitiva relativa alla consegna, all'installazione e alla messa in esercizio delle turbine di GE non è ancora stata definita, anche se le previsioni indicano che le prime consegne potrebbero essere avviate nella seconda metà del 2012. 
"L'accordo con Transelectrica costituisce un importante passo avanti per l'impegno congiunto GE e Prowind a supporto dei piani relativi alle energie rinnovabili del governo romeno", ha osservato Carmen Neagu, Region Executive for South East Europe di GE Energy. "Gli accordi di interconnessione alla rete di distribuzione svolgono un ruolo essenziale per garantire che l'infrastruttura di trasmissione sia predisposta per consentire alla Romania e ad altri Paesi di soddisfare i vincoli ambientali e di approvvigionamento energetico".
I progetti sono in linea con gli obiettivi nazionali della Romania di garantire il 24% del fabbisogno energetico tramite fonti rinnovabili entro il 2020. La Commissione europea ha recentemente approvato il piano del Paese di fornire incentivi per un maggiore utilizzo di energie rinnovabili. Grazie a condizioni di vento tra le più favorevoli in Europa, la Romania ha il potenziale per sfruttare l'energia eolica sufficiente a soddisfare il fabbisogno elettrico di un quarto del paese, otto milioni di famiglie.
Le iniziative di GE-Prowind in Romania rientrano in una più estesa strategia di GE finalizzata a mettere a disposizione di un numero crescente di progetti europei la propria tecnologia e i propri servizi avanzati in campo eolico, aiutando i Paesi a raggiungere i target prefissati per la riduzione delle emissioni e per la produzione di energia rinnovabile.
Complessivamente sono circa 500 le turbine eoliche di GE della serie 2,5 installate a oggi in diversi Paesi europei fra cui Romania, Francia, Olanda, Turchia, Germania, Belgio, Spagna, Italia e Polonia. I modelli della serie 2,5 fanno leva sulla comprovata tecnologia delle turbine eoliche di GE da 1,5 megawatt, le più diffuse al mondo con circa 16.500 unità installate.
Le turbine eoliche onshore GE della serie 2,5 vengono utilizzate per i progetti più estesi del mondo come ad esempio i campi eolici CEZ di Fantanele in Romania che, insieme a quelli di Cogealac, rappresentano uno dei più grandi progetti onshore di tutta Europa.
 

TEMA TECNICO:

Eolico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
10/07/2017

Le rinnovabili tornano a crescere: +66% nei primi 5 mesi del 2017

Grazie agli impianti di grande taglia le FER nel periodo gennaio/maggio raggiungono 432 MW. L’Osservatorio Anie Rinnovabili    
Pubblicato da Anie Rinnovabili il consueto Osservatorio sulle energie rinnovabili elaborato su dati ...

29/06/2017

A Maggio 2017 fotovoltaico a + 10%

Crescono dell’1,1% i consumi di energia elettrica, fotovoltaico a + 10% copre l'11% della domanda, ma le rinnovabili nel complesso calano.      Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale ha pubblicato, in ...

12/06/2017

Italia sempre pi rinnovabile: in 10 anni realizzati un milione di impianti green

Aumentano in Italia i comuni 100% rinnovabili, le fonti pulite hanno contributo a soddisfare il 34,3% dei consumi elettrici complessivi. Ora si deve accelerare       Pubblicato da Legambiente il Dossier Comuni Rinnovabili 2017, ...

01/06/2017

Crescono dell11% le rinnovabili in Italia nel primo quadrimestre 2017

Anie Rinnovabili ha pubblicato l'osservatorio FER dedicato al periodo gennaio/aprile: le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico raggiungono complessivamente circa 204 MW        Un buon primo quadrimestre per le ...

22/05/2017

Gruppo Lego 100% rinnovabile 3 anni prima del previsto

Dopo 4 anni e un investimento di 6 miliardi di Corone in due parchi eolici offshore, il Gruppo ha raggiunto l'ambizioso obiettivo e per festeggiare ha costruito la più grande turbina eolica fatta di mattoni       Dal 2012 la Lego ha ...

15/05/2017

Dal rinnovamento del parco eolico 6,6 miliardi di euro di risparmi entro il 2030

Benefici per i consumatori e l’ambiente dal rinnovamento del parco eolico in Italia. Senza nuovi incentivi invece la potenza eolica potrebbe scendere a 7mila MW       Nel corso del recente convegno dell’ANEV e di I-Com, Istituto ...

12/05/2017

Aggiornato il contatore rinnovabili non fotovoltaiche

Il Gestore ha pubblicato l'aggiornamento a fine marzo 2017 del contatore delle rinnovabili non fotovoltaiche, a 5,407 miliardi di euro       Il GSE ha pubblicato sul proprio sito l'aggiornamento al 31 marzo 2017 del contatore del costo ...

11/05/2017

Nuova SEN: rinnovabili e uscita dal carbone entro il 2025

Presentata dal ministro dello Sviluppo economico la bozza della nuova SEN, strategia energetica nazionale, che punta su energie rinnovabili, sostegno alle auto elettriche e uscita anticipata dal carbone.    
Il ministro dello Sviluppo ...