IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Nuovo campus universitario Lumsa

Nuovo campus universitario Lumsa

Inaugurato il campus universitario che unisce architettura contemporanea, rispetto del patrimonio storico e attenzione all’efficienza energetica

 

 

E’ stato inaugurato lo scorso 16 dicembre a Roma, in una zona centrale, il campus del Giubileo di proprietà della Libera Università Maria Ss. Assunta, destinato ad ospitare la residenza per gli studenti fuori sede, i servizi amministrativi e di segreteria e la biblioteca centralizzata.


L’ingegner Maurizio Russo che ha diretto i lavori ci ha presentato il progetto.
La struttura è stata realizzata in occasione del Giubileo del 2000 con funzione di sala stampa per i giornalisti accreditati per l’importante evento. A un primo intervento di ristrutturazione del 2005, è seguito un progetto di riqualificazione edilizia approvato con Delibera del consiglio comunale nel 2010, che ha interessato diversi corpi di fabbrica e aree di pertinenza. Il progetto è stato realizzato da una parte con attenzione alle molte esigenze di tutela del patrimonio storico esistente e dall'altra con un'architettura e un design moderno in cui sono state utilizzate strutture in acciaio, vetro e corian.

 

  

Durante i lavori di scavo, dopo la realizzazione di imponenti opere di fondazione e di protezione, sono stati individuati da LUMSA con l’alta sorveglianza della Soprintendenza Archeologica, molti reperti che sono stati catalogati salvaguardando alcuni tratti di muri in laterizi di epoca romana (di lunghezza complessiva pari a m.28 c.ca), che sono stati sottoposti a restauro e oggi si possono visitare.

Inoltre sempre con l’alta sorveglianza della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici del Comune di Roma, è stata restaurata l’ex Cappella (detta Sala Pia), che si trova nel comprensorio edilizio, tra il corpo di fabbrica destinato a residenza e la biblioteca, trasformata in sala studio.

 

 

I lavori si sono svolti dal 2012 al 2016 e hanno coinvolto tre tipologie di interventi:

- Mantenimento, con ristrutturazione, di corpi di fabbrica esistenti da destinare a residenza universitaria. Questa si sviluppa su cinque livelli di piano, collegati da vani scala e ascensore.
A piano seminterrato si trovano: la palestra, con annesso spogliatoio e servizi, la lavanderia, la stireria, i depositi biancheria, i locali per i servizi tecnologici. Ala piano terra sono ubicate la sala soggiorno, la sala giochi, la sala musica, servizi per il pubblico e il personale, l’ufficio amministrativo e il presidio del portiere.
Nei piani primo, secondo e terzo sono state realizzate n. 23 camere con bagno per gli studenti, per complessivi 40 posti.
A secondo piano gli studenti dispongono di un ampio locale soggiorno cucina comune.

Le terrazze piane di copertura, ad esclusione della zona occupata dalle apparecchiature degli impianti di climatizzazione, sono tutte calpestabili, anche quella dove sono stati collocati i pannelli degli impianti fotovoltaici, per la produzione di una potenza elettrica pari a 10 kWp c.ca e solari, per la produzione dell’acqua calda – bolier da 1000 l., che si integra con pari quantità prodotta con la centrale termica.

 

- Demolizione di preesistenti corpi bassi e la realizzazione di un nuovo edificio a due livelli di piano, da destinare a segreterie studenti. I due piani sono collegati da una scala-scultura in corian, che ne caratterizza il moderno stile architettonico.

 

 

- Costruzione di un nuovo edificio a più livelli, di cui due interrati, da destinare a biblioteca, che può ospitare fino a 206 studenti ed è aperta anche ai cittadini. Il corpo biblioteca si sviluppa su sei livelli di piano. La biblioteca custodisce un patrimonio documentale di circa 150.000 volumi e i piani primo e secondo sono dedicati alle zone lettura, con complessive 156 postazioni, dotate di impiantistica autonoma per ciascuna di esse.
A terzo piano sono ubicati un’ampia zona centrale di lettura e/o studio (per seminari, incontri, etc.), alcuni uffici e un’ampia sala riunione.

 


Le zone esterne di pertinenza sono state recuperate e pavimentate e dispongono di vaste aree pedonali, su cui si erge l’architettonica parete vetrata, realizzata con forme curvilinee, concave e convesse alternate, che spicca verso il prospiciente tratto del Passetto di Borgo, oggetto anch’esso di un attento intervento di restauro, che lo ha restituito allo stato originario, e ha consentito di evidenziarne caratteristiche e materiali, nascosti per secoli da successive sovrapposizioni, anche di intonaci.

 

La consistenza plano volumetrica del complesso edilizio è la seguente
- Edificio segreterie-economato: mq. 680, v.f.t. mc. 2.297;
- Edificio residenza universitaria: mq. 1.544, v.f.t. mc. 6.234;
- Edifico biblioteca: mq. 2.170, v.f.t.mc. 3.836;
- Cappella (ex Sala Pia): mq. 251, mc. 1872;
Se ai suddetti corpi di fabbrica si sommano le superfici e i volumi delle preesistenze (Giubileo ex sala stampa(mq. 1.011) e teatrino, utilizzato come aula collettiva (mq. 314)), il comprensorio edilizio in oggetto ha una consistenza in superficie pari a mq. 5.972 e un volume f.t. pari a mc. 25.581.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
22/11/2017

Una casa passiva a 1800 mt che non necessita di riscaldamento

Casa UD è un'abitazione passiva che grazie all'uso di soluzioni costruttive 100% naturali non utilizza combustibili fossili e non necessita di impianti di riscaldamento né di condizionamento    
Lo studio Tiziana Monterisi ...

21/11/2017

A Genova il modulo abitativo sperimentale ed energeticamente autonomo

Biosphera 2.0, il modulo abitativo sperimentale ed energeticamente autosufficiente ospitato a Genova in occasione del Festival della Scienza     Un interessante fuori programma per Biosphera 2.0, modulo abitativo passivo che dal 2016 è ...

16/11/2017

Campus di Humanitas University immerso nel verde

Inaugurato il nuovo Campus Humanitas che comprende 3 edifici su uno spazio di 25 mila metri quadrati. Tanto verde, grandi vetrate per un'illuminazione efficiente, massimo comfort    
Inaugurato a Milano, in occasione ...

15/11/2017

La casa del futuro efficiente, smart e alimentata da rinnovabili

La Casa del futuro, progetto italiano finalista al Solar Decathlon Middle East 2018, è un’abitazione green, smart e interamente alimentata dall’energia solare     L’Università Sapienza di Roma ha presentato alla ...

13/11/2017

Presente e futuro degli edifici PASSIVHAUS

A Bologna il 25 novembre la 5a Conferenza nazionale Passivhaus, evento dedicato alle costruzioni verdi durante il quale sarà presentata la prima pubblicazione in Italia completamente dedicata al settore  
L’Opificio Golinelli di ...

10/11/2017

Abitare le facciate

La riqualificazione di un vecchio edificio di Parigi firmata Malka Architecture permette la diminuzione dei consumi energetici, l'ottimizzazione dei consumi e l'ampliamento degli spazi abitativi     A Parigi nel cuore del 16° ...

09/11/2017

Vivere nel bosco secondo i ritmi della natura

 Dalla riqualificazione di un vecchio casolare è sorta un’abitazione immersa nella natura e caratterizzata da massima luminosità    
Gli architetti Riccardo Cassina e Corrado Spinelli hanno firmato il progetto di ...

25/10/2017

Saetta fotovoltaica in classe energetica A

Un edificio direzionale a impatto zero che si caratterizza per l’innovativa forma architettonica e per attenzione a innovazione tecnologica, sostenibilità ambientale e sociale     La “Saetta fotovoltaica” è la ...