IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Nuovo stadio Franco Sensi a Roma a emissioni 0

Nuovo stadio Franco Sensi a Roma a emissioni 0

E' stato presentato nei giorni scorsi a Trigoria, alla presenza del sindaco Alemanno, del presidente della Regione Lazio Marrazzo e della Presidente della società giallorossa Rosella Sensi, il progetto dello stadio della As Roma intitolato a Franco Sensi.
Tribune a due passi dal campo, 55mila spettatori distribuiti su due anelli, ristoranti, aree per bambini, ecosostenibilità, abbattimento delle barriere architettoniche, queste le caratteristiche principali del progetto firmato dell'architetto Gino Zavanella.
L'anello inferiore sarà da 30.000 posti e quello superiore da 25.000. All'interno dello stadio sorgeranno il museo della Roma e 4 ristoranti.
Da un punto di vista architettonico lo stadio sarà ricoperto da una "pelle" innovativa e tecnologica, composta da un materiale che grazie alla qualità fotocromatiche cambierà colore nelle diverse ore del giorno e che darà l'impressione di non poggiare a terra.  All'esterno led luminosi illumineranno lo stadio a 360 gradi.
L'innovativa copertura sarà realizzata con membrane sovrapposte di diverso materiale: la penultima composta da pannelli fotovoltaici, l'ultima semitrasparente, tipo teflon, servirà a far passare la luce. La pelle dell'impianto sarà inoltre autopulente e resistente all'inquinamento.
Molta importanza è stata data ai temi del rispetto ambientale, infatti i pannelli fotovoltaici, i sistemi di ventilazione e di raccolta delle acque piovane, renderanno il 'Franco Sensi' uno stadio ecosostenibile.
Il progetto in particolare si focalizza su microgenerazione distribuita dell'energia - attraverso la  diversificazione delle fonti energetiche: fotovoltaico, pompe di calore, microcogenerazione; autosostenibilità energetica dello stadio (5 milioni di kWh/anno); eliminazione totale delle emissioni di gas-serra (3000 ton/anno); Smart grid - sistemi di cogenerazione collegati in rete, alimentati ad idrogeno, prodotto con il fotovoltaico accumulo di ghiaccio per la produzione del freddo in ore notturne (50% di risparmio in termini economici); strumenti fiscali innovativi ed incentivi.
Lo stadio sarà in grado di effettuare automaticamente la raccolta dell'acqua piovana per irrigare il prato e sarà interamente cablato.
Da un punto di vista economico, un'analisi effettuata dalla società Isg sostiene che il nuovo stadio potrà garantire alla Roma ricavi superiori "3-4 volte" rispetto a quelli prodotti dall'impianto attuale.
L'area prescelta per la costruzione si trova nella parte ovest della città, subito all'esterno del Grande Raccordo Anulare, tra le due direttrici di Via Aurelia (a sud) e di Via di Boccea (a nord).
 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
13/07/2018

+2% per le rinnovabili nel primo trimestre 2018

Pubblicata l'analisi trimestrale Enea per il periodo gennaio-marzo 2018: crescono i consumi di energia e le rinnovabili grazie all'ottima performance dell'idroelettrico. Emissioni CO2 stabili     Enea ha pubblicato il consueto Rapporto ...

13/07/2018

Vivere e lavorare in un edificio BIO in legno

Il titolare dell’Azienda Agricola Debiasi ha affidato a Vario Haus la realizzazione di un edificio totalmente sostenibile, che ospita l’abitazione, il laboratorio e il punto vendita     Stefano Debiasi, titolare dell’omonima ...

12/07/2018

Casa G a energia quasi 0 realizzata in bioarchitettura

Dalla riqualificazione di un rustico di fine 800 Tiziana Monterisi Architetto ha realizzato a Moneglia un’abitazione Nzeb utilizzando esclusivamente materiali naturali e spesso poco sfruttati in edilizia quali paglia di riso, argilla, cocciopesto e ...

12/07/2018

Continua il viaggio intorno al mondo del catamarano 100% rinnovabile

Rimarrà fino al 16 luglio a Venezia la prima imbarcazione al mondo a zero emissioni alimentata da idrogeno che ha iniziato a navigare nell'estate 2017       Energy Observer è la prima barca al mondo alimentata a ...

11/07/2018

Efficienza al 25,2% dall'unione celle solari in silicio e perovskite

Le celle solari tandem realizzate nell’ambito del progetto europeo CHEOPS che uniscono silicio e perovskite raggiungono l’efficienza record del 25,2%.     Il Progetto Europeo CHEOPS, è partito a febbraio 2016 per lo ...

10/07/2018

La "Super Finestra" che pu˛ far risparmiare 10 mld di dollari l'anno di costi energetici

Il Laboratorio Nazionale Lawrence Berkeley del Dipartimento dell'Energia (Berkeley Lab) sta lavorando con i produttori per portare sul mercato una "super finestra" che sia almeno due volte più isolante del 99% delle finestre presenti sul ...

09/07/2018

Il Politecnico di Torino firma un progetto sostenibile per le Olimpiadi della Cina

Il Politecnico di Torino realizza “Il Parco Dora di Shougang” una delle sedi che ospiteranno le olimpiadi invernali del 2022 in Cina, progetto sostenibile e a “zero consumo di suolo”.     Nasce dalla riqualificazione ...

09/07/2018

Rinnovabili: le potenzialitÓ del fotovoltaico off-grid

Nel mondo ci sono circa un miliardo di persone che non hanno accesso all’elettricità. I sistemi fotovoltaici off-grid possono aiutare a colmare questo divario, soprattutto nei paesi in via di sviluppo. Ma serve il supporto dei governi ...