IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Onu: trend 2008 di investimenti nelle rinnovabili

Onu: trend 2008 di investimenti nelle rinnovabili

Nonostante la crisi economica globale abbia frenato la crescita degli investimenti nelle fonti rinnovabili, secondo quanto emerso dai dati pubblicati dal report del Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente (Unep) "Global Trends in Sustainable Energy Investment 2009", nel 2008 per la prima volta l'energia verde ha attratto più investimenti rispetto ai tradizionali combustibili fossili, gli investimenti globali sono infatti aumentati del quadruplo rispetto al 2004.
La crisi però si fa sentire: il valore totale delle transazione nel settore energetico sostenibile nel corso del 2008 è stato di 223 miliardi di dollari, gli investimenti nelle energie rinnovabili sono calati del 17% nel secondo semestre 2008 rispetto al primo, una tendenza che prosegue anche nel 2009. L'Onu stima che tra il 2009 e il 2011 sarà necessario investire in tutto il mondo 750 miliardi di dollari nelle energie rinnovabili, mentre il primo quadrimestre di quest'anno ha risentito ancora della debolezza del secondo semestre del 2008, registrarando un calo degli investimenti nel settore di circa il 53% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Nonostante i primi segnali di recupero, il settore è ancora molto lontano da raggiungere il livello degli investimenti di fine 2007 e inizio 2008. Ora si attende l'effetto dei pacchetti di stimolo annunciati dai governi all'efficienza energetica e alle fonti pulite.
Eolico, solare e altre tecnologie basate su fonti rinnovabili hanno attratto 140 miliardi di dollari, a fronte di 110 miliardi andati alla produzione elettrica da gas e carbone, con più di un terzo dell'intero ammontare speso in Europa.
L'eolico è il settore che ha attirato gli investimenti maggiori con 51,8 miliardi di dollari e una crescita sul 2007 dell'1%. Ma è il solare il settore con la crescita più rapida nel tempo in termini di nuovi investimenti, con 33,5 miliardi e il 49% di crescita. Per i moduli fv il rapporto dell'Unep prevede un crollo del prezzo nel 2009 pari al 43 per cento. 
Per i biocarburanti - con finanziamenti per 16,9 miliardi -  c'è un calo del 9%. Gli investimenti sono ora concentrati sullo sviluppo della tecnologia di seconda generazione di bioenergia da vegetali non alimentari.
La geotermia ha fatto registrare risultati record: investimenti superiori al 149 per cento e 1,3 GW installati l'anno scorso, con un aumento del 7% rispetto al 2007.
Il report sottolinea il dinamismo di alcuni mercati emergenti quali quello cinese e indiano che stanno rapidamente raggiungendo i paesi occidentali nel cercare di superare la dipendenza dalle fonti fossili. L'Europa resta tuttavia il continente che ha investito la quota maggiore nel 2008 con 49,7 miliardi di dollari, con una crescita del 2 per cento, seguita dal Nord America.
 

Scarica il Global Trends in Sustainable Energy Investment 2009

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
19/01/2017

Nel 2016 cala la produzione fotovoltaica

Il "Rapporto statistico solare fotovoltaico" Pubblicato dal GSE evidenza un calo del 4,3% della produzione fv dei primi 11 mesi del 2016 rispetto allo stesso periodo del 2015     Come ogni anno il GSE, pubblica il “Rapporto statistico - ...

18/01/2017

La rinnovabili sempre più competitive, il futuro è green!

Come le rinnovabili possono decarbonizzare il settore energetico, grazie alla diminuzione dei costi, innovazione tecnologica e politiche efficienti     Irena, l’agenzia internazionale per le energie rinnovabili, ha presentato il nuovo ...

18/01/2017

Nuove tipologie abitative a Made

Come stanno cambiando le abitudini e i comportamenti delle persone rispetto ai consumi, al lavoro, alla sostenibilità e alla casa? Scopriamolo a Milano dall'8 all'11 marzo 2017.   MADE expo, una delle più importanti manifestazioni ...

17/01/2017

Dalla diffusione della micro-cogenerazione benefici economici e ambientali

Uno studio pubblicato dalla società Althesys analizza i benefici a livello economico, di risparmio energetico e diminuzione delle emissioni in ambiente che deriverebbero dalla crescita della microcogenerazione       La ...

17/01/2017

Lo smog soffoca le città italiane

L'ultimo Report di Legambiente lancia l'allarme, sono 32 le città in cui è stata superata la soglia di polveri sottili consentita dalla legge. Serve un piano nazionale che aiuti gli amministratori a intervenire ...

16/01/2017

Nel deserto israeliano la più alta torre solare del mondo

La torre Ashalim sarà alta 250 metri e riceverà la luce riflessa da un campo di 50.000 pannelli eliostati     E’ in costruzione nel deserto israeliano del Negev la torre solare più alta del mondo che con i suoi 250 ...

13/01/2017

Al Campus di Savona autonomia energetica e rinnovabili

Lo Smart Energy Building vanta autosufficienza energetica grazie a geotermia, fotovoltaico e movimento degli studenti       Prosegue l’impegno del Campus di Savona quale Centro di Innovazione nazionale sulle tecnologie per la Smart ...

09/01/2017

Il Milleproroghe ferma obbligo rinnovabili al 35%

Rinviato al 2018 l’obbligo della quota del 50% di utilizzo delle rinnovabili termiche nei nuovi edifici o per le ristrutturazioni rilevanti  
Il decreto Milleproroghe, pubblicato nella Gazzetta ufficiale 304 del 30 dicembre scorso, ...