IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Al via i progetti di riqualificazione dell'illuminazione pubblica in provincia di Teramo

Al via i progetti di riqualificazione dell'illuminazione pubblica in provincia di Teramo

La prima fase del progetto Paride coinvolge più di 19.400 punti luce, con un risparmio energetico medio di oltre il 65%, in sette comuni della provincia di Teramo

 

 

PARIDE è uno dei sette progetti approvati dalla Commissione Europea nell’ambito del bando IEE-MLEI (Intelligent Energy Europe - Mobilising local energy), in linea con la strategia europea per una crescita sostenibile, intelligente e solidale. In totale i beneficiari del progetto sono 33 Comuni della provincia di Teramo che riceveranno le risorse per lo svolgimento prima delle attività preliminari di ricognizione e audit degli impianti da svolgere sul proprio territorio, e poi per la realizzazione dei nuovi impianti di pubblica illuminazione riqualificati ed ammodernati. Si tratta di un progetto pilota in Europa che nel complesso prevede la sostituzione di circa 60.000 punti luce in tutto il territorio provinciale.

 

E' partito in questi giorni il progetto di riqualificazione dei servizi di illuminazione pubblica nei primi 7 comuni (Bellante, Civitella del Tronto, Colonnella, Controguerra, Giulianova, Martinsicuro e Tortoreto) della provincia di Teramo, realizzato in collaborazione con Hera Luce, società del Gruppo Hera che si è aggiudicata la gara per questi servizi e che collaborerà con le singole amministrazioni comunali per lo sviluppo dei programmi di efficientamento.

La riqualificazione degli impianti dei 7 comuni, realizzata considerando le specifiche realtà e le singole caratteristiche, dovrebbe garantire un risparmio energetico medio di oltre il 65%, equivalente a oltre 1.500 TEP (Tonnellate Equivalenti di Petrolio) l’anno, con una diminuzione delle emissioni di anidride carbonica pari a 3.226 tonnellate/anno.  Hera luce ha scelto di avvalersi di tecnologie di ultima generazione, selezionate adottando i Criteri Ambientali Minimi per l’illuminazione pubblica sviluppati secondo le indicazioni della politica europea.

In particolare saranno efficientati circa 19.400 punti luce, oltre 13.000 di questi saranno sostituiti con lampade a led, a garanzia di sicurezza, migliore illuminazione ed efficienza dell’illuminazione pubblica.

 

A completamento del progetto sono previsti anche interventi di messa a norma e messa in sicurezza degli impianti, la sostituzione dei quadri elettrici, l’installazione di orologi astronomici e di un sistema di telegestione e telecontrollo su ogni punto luce.

Inoltre il progetto prevede diversi servizi tecnologici innovativi smart, che ogni Comune potrà personalizzare, tra cui la videosorveglianza, access point, totem informativi multimediali, colonnine di ricarica per i veicoli elettrici e colonnine per le chiamate di soccorso.

 

Gli enti locali avranno dunque la possibilità di personalizzare i vari servizi a seconda delle proprie esigenze. A tutti i cittadini dei comuni serviti, infine, Hera Luce dedica un servizio tramite il quale potranno segnalare direttamente eventuali guasti o malfunzionamenti: gratuito e attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno, è utilizzabile telefonando al numero verde 800.498616 (sia da rete fissa sia da cellulare).

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/02/2017

Il Social housing si fa green e sostenibile

Officinae Verdi e Gruppo Manni lanciano GMH4.0 un nuovo modulo per il green social housing, che permette di ridurre consumi, costi ed emissioni.     In Italia più della metà degli immobili di edilizia residenziale pubblica, ...

21/02/2017

In Liguria riqualificazione energetica di edifici residenziali pubblici

Partito in Liguria il progetto EnerSHIFT per l’efficientamento energetico delle case popolari della Regione     Sono 44 i palazzi ERP di proprietà delle ARTE liguri e 3500 le famiglie interessate dal progetto europeo EnerSHIFT ...

21/02/2017

Riqualificazione di un impianto sportivo nel segno della sostenibilità

L'intervento di riqualificazione della vecchia pista di pattinaggio ad Andria è realizzato nel segno dell'eco sostenibilità. I vecchi proiettori sono stati sostituiti con supporti visivi a LED, nel totale rispetto ...

15/02/2017

Nuove residenze universitarie energeticamente efficienti

Pubblicati due decreti del MIUR per la progettazione di nuove residenze universitarie o la riqualificazione delle esistenti ad alta efficienza energetica     Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale n° 33 del 9 febbraio 2017 due decreti ...

14/02/2017

Proposte per superare gli aspetti critici per la cessione dell'ecobonus per i condomini

Uno strumento importante capace di innescare virtuosi processi di riqualificazione dei condomini che però rischia di non essere davvero efficace. L’analisi di Virginio Trivella     In vista del provvedimento dell'Agenzia delle ...

10/02/2017

200 milioni per l'efficienza energetica degli edifici pubblici in Puglia

Il bando è destinato alla riqualificazione efficiente di case popolari, scuole, edifici pubblici e ospedali        La Regione Puglia ha approvato un bando, con delibera di Giunta presentata dall’assessore allo Sviluppo ...

09/02/2017

Riqualificazione energetica degli edifici per contrastare lo smog

Rete Irene e Legambiente unite per diffondere la cultura della riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente     Una riqualificazione efficiente e capillare del patrimonio edilizio esistente forse non risolverebbe del tutto il ...

31/01/2017

In Umbria 8 mln euro per efficientamento edifici scolastici

Via libera agli interventi in dieci scuole per per la ristrutturazione e il miglioramento degli edifici scolastici umbri      L'assessore regionale all'Istruzione della Regione Umbria, Antonio Bartolini, in un comunicato ha reso noto ...