IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Perché si disperde tanta acqua lungo la rete idrica italiana

Perché si disperde tanta acqua lungo la rete idrica italiana

Il 24 gennaio a Milano la presentazione del Water Management Report: focus sulle applicazioni e il potenziale di mercato in Italia

 

 Presentazione Water Management Report a milano il 24 gennaio

 

L'Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano presenta il 24 gennaio la prima edizione del Water Management Report, dedicato all'acqua, bene sempre più prezioso. Negli ultimi anni infatti a causa dei cambiamenti climatici il tema della gesione efficiente e corretta delle risorse idriche è diventato prioritario e coinvolge sempre più soggetti che devono collaborare per diminuire gli sprechi, grazie anche all'utilizzo di innovative tecnologie per il risparmio di acqua e di energia a essa associata. 

 

La prima edizione del Report affronta l'argomento sia a livello globale che nazionale: a una prima parte dedicata infatti a una panoramica generale sull'ammontare dei prelieci, dei consumi idrici e i principali utilizzi a livello mondiale ed europeo, segue un approfondimento sull'analisi dei prelievi, dei consumi e degli sprechi di acqua nel nostro paese, considerando i settori civile e industriale e cercando di comprendere quali sono i prinipali motivi di dispersione di acqua lungo la rete stessa. Nel Report sono mappati i principali operatori della rete idrica italiana e il livello degli investimenti attualmente in essere.

 

Vengono presentate e approfondite le principali normative del settore quali il Servizio Idrico Integrato (o «SII»), gli Ambiti Territoriali Ottimali (o «ATO»), la disciplina della gestione del Servizio Idrico Integrato e il sistema tariffario del Servizio Idrico Integrato. 

 

Per tutti i settori industriali italiani mappati nel Report vengono considerate le principali tipologie di utilizzo dell'acqua, le possibili fonti di approvvigionamento e le diverse tecnologie utilizzate, considerando il grado di utilizzo/maturità delle tecnologie water-intensive.

Quindi per ogni settore viene proposta un'analisi delle opportunità di efficientamento idrico ed energetico considerando anche la convenienza economica. Vengono anche presentati alcuni casi di utilizzo di acqua da parte dei soggetti industriali per minimizzare i reflui nei processi e nelle fasi di processo water-intensive.

 

Per concludere il Report stima il potenziale di mercato teorico del Water Management sia a livello di rete idrica che in alcuni casi di accoppiamento Industria-Tecnologia-Processo e propone il potenziale di mercato connesso al Water Management che ci si può aspettare entro il 2020 (sia a livello di rete idrica che a livello di Industria-Tecnologia-Processo).

 

Ai presenti sarà consegnata in omaggio una copia del Water Management Report - 1a ed.

 

24 Gennaio 2018 ore 9.30

Politecnico di Milano - Campus Bovisa, via Lambruschini 4, Edificio BL28 - Aula Magna Carassa Dadda. 

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/05/2018

Ad aprile +1,5% di consumi di energia. Boom idroelettrico

Ad aprile cresce leggermente la domanda di elettricità, l'idroelettrico segna un +72%.  I dati provvisori 2017 evidenziano la crescita del 14% di produzione fotovoltaica.     Il Rapporto mensile sul sistema ...

18/05/2018

Scendono le emissioni CO2 e cresce il PIL

I dati pubblicati da Ispra con le prime stime per il 2018 confermano il disaccoppiamento tra crescita economica e calo di emissioni     Ispra, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ha pubblicato l’inventario ...

16/05/2018

Le nuove norme Europee per l’ambiente

Il Parlamento Europeo lo scorso aprile ha varato le nuove norme per rendere le auto più pulite e sicure, e il nuovo pacchetto normativo sugli obiettivi di riciclaggio. Intanto il Consiglio Europeo approva gli obiettivi di riduzione delle emissioni e di ...

16/05/2018

Nel 2017 cresce del 10% la potenza da rinnovabili in Italia

Pubblicati i dati Anie Rinnovabili relativi al primo trimestre dell'anno: le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico raggiungono complessivamente circa 138 MW. I dati a consuntivo mostrano che la potenza da FER rispetto al 2016 è ...

15/05/2018

Gli impatti della riqualificazione degli edifici su clima e salute

C40 è un network ci città che nel mondo sono impegnate nella lotta ai cambiamenti climatici, collaborando in modo efficace e promuovendo azioni a sostegno della sostenibilità. Il Gruppo Rockwool tra i sostenitori del ...

15/05/2018

Nel quartiere di Soho, New York, c’è un grattacielo che pulisce l’aria

Per contrastare gli alti livelli di inquinamento atmosferico presenti nelle grandi città, lo studio di architettura Builtd, ha realizzato a New York un condominio di lusso rivestito con una particolare sostanza in grado di purificare l’aria ...

14/05/2018

I chiarimenti di Rete Irene sui limiti di spesa per ecobonus e sismabonus

Virginio Trivella - Coordinatore del Comitato tecnico scientifico di Rete Irene, ha analizzato la Circolare n. 7/E dell'Agenzia delle Entrate e offre utili chiarimenti sui limiti di spesa per la riqualificazione energetica degli edifici e per gli interventi ...

11/05/2018

Educare alla sostenibilità, l'esempio di Ecovillaggio Montale

Bambini e ragazzi devono imparare sin da piccoli la cultura della sostenibilità e del rispetto ambientale. Il quartiere bio Ecovillaggio Montale cerca di formare i giovani promuovendo varie attività sul campo     Le tematiche ...