IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > + 150% entro il 2017 per le tecnologie smart building

+ 150% entro il 2017 per le tecnologie smart building

Rapporto Ihs, in crescita il volume d'affari dei stemi integrati degli edifici

Secondo il recente Rapporto "Opportunities in Smart Buildings" pubblicato da IHS, entro il 2017 i ricavi delle aziende del settore smart building aumenteranno del 150%. Il volume d’affari mondiale dei sistemi integrati degli edifici dovrebbe crescere a un tasso medio annuo del 20,3%, passando dai 12,6 miliardi dollari del 2012 a 31,6 miliardi dollari entro il 2017.

Contemporaneamente la percentuale delle soluzioni smart sul totale delle tecnologie per gli edifici passerà dall'8 al 14%.

Quando si parla di sistemi costruttivi intelligenti si considerano quelli in cui i prodotti sono unificati in un unico sistema, combinando e integrando diverse funzioni in un'unica soluzione. In particolare i sistemi integrati possono includere software di gestione dell'energia e dei servizi, apparecchiature per l'automazione delle porte, allarmi antintrusione, sistemi di controllo dell'illuminazione e sistemi.

“Uno dei fattori chiave per ottenere l'integrazione di sistemi che rendano gli edifici più intelligenti è l’efficienza energetica e il risparmio che ne può derivare - ha spiegato l'analista di IHS e autore del Rapporto William Rhodes. "Mentre le misure di efficienza energetica rappresentano solo un aspetto della progettazione intelligente degli edifici , la loro efficacia è facilmente quantificabile e i proprietari degli edifici possono  vedere immediatamente il ritorno sul loro investimento”.

 

 

Il Rapporto evidenzia che i sistemi integrati intelligenti prenderanno piede più velocemente principalmente negli edifici di nuova costruzione, soprattutto quelli di grandi dimensioni. Si tratta infatti di soluzioni che garantiscono risparmi sostanziosi ma richiedono anche investimenti impegnativi. Per le altre strutture, la maggior parte degli impianti installati sono stand-alone e l'integrazione riguarda pochi sistemi collegati fra loro. 

Cresceranno dunque maggiormente le soluzioni tecnologiche che permettono un maggior grado di integrazione.


Le aziende asiatiche, seguite da quelle nordamericane saranno quelle che vedranno un maggiore sviluppo.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia