IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Progetto Building: il sistema edificio-impianto per la ripresa del settore

Progetto Building: il sistema edificio-impianto per la ripresa del settore

Anie e Anima insieme per sostenere il ruolo della tecnologia impiantistica negli edifici e la loro crescente integrazione

Considerando che il mercato delle costruzioni richiede soluzioni sempre più smart e che il sistema “edificio-impianto” deve essere studiato in maniera puntuale, è stato presentato nei giorni scorsi a Milano il progetto BITECH, Building Innovation Technology, promosso da Anie - Federazione nazionale imprese elettrotecniche ed elettroniche, ed ANIMA, Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica varia e affine.

Dopo l'intervento del Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, che ha parlato di un momento di svolta per l'economia italiana e di quello di Lorenzo Belicini, Presidente del Cresme, che ha proposto i dati dell'Osservatorio dell'edilizia, è stato presentato il progetto BITECH pensato con l'obiettivo di:

  • Evidenziare il ruolo centrale delle tecnologie impiantistiche nell’edificio moderno, tecnologie che attualmente costituiscono i reali elementi di valorizzazione del building. 
  • Sottolineare il valore crescente dell’integrazione funzionale nell’evoluzione smart degli edifici.
  • Contribuire a definire policy sostenibili per il new building e la riqualificazione dell’installato esistente, secondo criteri di efficienza energetica, sicurezza, fruibilità e comfort, interconnessione. I singoli prodotti e impianti aggregati in un unico contesto edilizio non riescono ancora oggi a integrarsi perfettamente, limitando la massima potenzialità che potrebbero raggiungere.
  • Potenziare il valore dell’edificio quale «nodo intelligente» di una «rete intelligente» (smart building in smart city)

L’edificio moderno è diventato un oggetto sempre più complesso, al cui interno si integrano diverse tecnologie, che crescono e si diffondono molto rapidamente, con un fattore di crescita annuo a doppio zero. E' necessario riuscire a far dialogare contemporaneamente tutte le tecnologie dell'edificio, in modo che siano in grado di modulare le diverse funzioni e di calibrare il singolo intervento tecnologico in sinergia con tutti gli altri impianti e apparecchi dell’edifico.

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia