IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Progetto CERtuS per il recupero di edifici pubblici a 'Energia quasi zero'

Progetto CERtuS per il recupero di edifici pubblici a 'Energia quasi zero'

Enea promotore del progetto per sviluppare interventi di riqualificazione edilizia a risparmio energetico

Il progetto europeo CERtuS - Cost Efficient Options and Financing Mechanisms for nearly Zero Energy Renovation of existing Buildings Stock, è nato con l'obiettivo di sviluppare metodi innovativi di finanziamento per interventi di recupero edilizio, in modo da ridurre il fabbisogno energetico degli edifici a livelli “quasi zero”, in linea con le indicazioni europee del "pacchetto clima-energia 20/20/20".

CERtuS di cui l’ENEA è il promotore-coordinatore, è indirizzato ai paesi dell'Europa meridionale, che a causa della crisi finanziaria in corso, affrontano maggiori difficoltà nell’investire in operazioni di risparmio energetico su larga scala. Attraverso il supporto tecnico e finanziario alle amministrazioni locali, CERtuS vuole promuovere un piano di recupero del patrimonio edilizio e architettonico di edifici pubblici comunali. 

Sono stati selezionati quattro Comuni – pilota, rappresentativi per dimensione, popolazione e patrimonio edilizio dell’area mediterranea: Messina (Italia), Alimos (Grecia), Coimbra (Portogallo) ed Errenteria (Spagna).  Questi Comuni sperimenteranno, grazie alla collaborazione di personale tecnico-scientifico e di operatori economici, l'applicazione di nuove modalità di finanziamento per riqualificare gli edifici e raggiungere livelli di consumo energetico quasi zero.

CERtuS inoltre considera gli edifici pubblici che hanno un valore storico, che costituiscono una tipologia di edifici molto diffusa nell’area del Mediterraneo, ma ancora sottovalutata dalla legislazione europea, che si occupa soprattutto delle nuove costruzioni, settore comunque non sufficiente per raggiungere gli obiettivi 20-20-20. Basti pensare che i consumi energetici totali degli edifici in Europa incidono per il 40%, e intervenire per il recupero e il restauro degli edifici storici può dare un contributo decisivo per ridurne il fabbisogno energetico.  

Il progetto CERtuS, è stato approvato dall'agenzia EACI (Agenzia esecutiva per la competitività e l'innovazione) della Commissione Europea, nell’ambito del programma IEE 2013 “Intelligent Energy Europe 2013”. 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
17/08/2017

Continua il viaggio intorno al mondo del catamarano 100% rinnovabile

Ha iniziato a navigare da metà luglio la prima imbarcazione al mondo a zero emissioni alimentata da idrogeno       E’ partito lo scorso 15 luglio da Parigi e in 6 anni di navigazione approderà in 50 paesi e in 101 porti ...

16/08/2017

Il mercato delle ristrutturazioni guidato dai nuovi acquirenti

Il 2017 si preannuncia come anno record per gli interventi di ristrutturazione edilizie, soprattutto da parte dei nuovi proprietari       Houzz & Home, piattaforma specializzata a livello mondiale per la ristrutturazione e la ...

11/08/2017

Quando cambiare gli infissi?

Una guida realizzata da Pavanello Serramenti aiuta gli utenti a capire quale sia il momento giusto per sostituire gli infissi della propria abitazione       Come sappiamo gli interventi di riqualificazione possono migliorare notevolmente ...

10/08/2017

Una proposta del PE per limitare la deforestazione

E’ necessario salvaguardare le foreste che in Europa assorbono circa il 10.9% di tutti i gas serra emessi ogni anno.       Il ruolo delle foreste nella lotta al cambiamento climatico è fondamentale perché attraverso la ...

03/08/2017

La posizione delle Regioni sulla SEN 2017

Le regioni esprimono parere positivo sulla SEN ma richiedono una semplificazione delle procedure per l'installazione delle rinnovabili sul territorio        La Conferenza della Regioni delle Regioni e delle Province autonome del 27 ...

02/08/2017

2 agosto: abbiamo finito le risorse rinnovabili

Oggi è l’Overshoot Day 2017, ovvero il giorno che segna l’inizio del debito ecologico a causa dell’eccessivo sfruttamento del pianeta     L’organizzazione di ricerca internazionale Global Footprint Network come ...

27/07/2017

Il gruppo Caleffi acquisisce rubinetterie Cristina

Il Gruppo Caleffi, specializzato nella componentistica per impianti di riscaldamento, condizionamento e idrosanitari, annuncia l'acquisizione di Cristina, azienda che produce rubinetteria di alta qualità     Il Gruppo Caleffi cresce ...

25/07/2017

Allarme Assoclima per il mercato delle pompe di calore

L'improvviso aumento dei prezzi di alcuni gas refrigeranti HFC utilizzati per il funzionamento di climatizzatori e pompe di calore rischia di mettere in ginocchio il settore     L’industria dei sistemi di climatizzazione da molto tempo si ...