IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Progetto Europeo CHEOPS per lo sviluppo di fotovoltaico a perovskite di grandi dimensioni

Progetto Europeo CHEOPS per lo sviluppo di fotovoltaico a perovskite di grandi dimensioni

La sfida dell’università di Roma Tor Vergata è realizzare moduli fotovoltaici a perovskite stabili con dimensioni di oltre 200 cm2

 

Il Progetto Europeo CHEOPS, partito lo scorso febbraio per lo sviluppo di nuovi tipi di celle fotovoltaiche, ha una durata di 3 anni e ha ottenuto un finanziamento di 5 milioni di euro nell’ambito del programma europeo di ricerca e innovazione Horizon 2020. 

CHEOPS coinvolge 12 partner tra industriali e accademici, tra cui L’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.
In particolare le celle utilizzeranno come materiali assorbitori di luce le cosiddette perovskiti ibride organiche/inorganiche, che garantiscono la fabbricazione di celle solari ad alta efficienza e bassi costi di produzione, attraverso un processo di fabbricazione ottenuto utilizzando metodi di stampa convenzionali come serigrafia e aerografia.

 

Obiettivo del progetto europeo, si legge sul sito dell’Università Tor Vergata di Roma, è riuscire ad aumentare l’area del progetto e a sviluppare la tecnologia fotovoltaica a perovskite non solo su celle e moduli di piccole dimensioni, come è successo fino ad ora, ma anche per applicazioni industriali, grazie alla realizzazione di celle di grande dimensioni completamente in perovskite o in configurazione tandem realizzate in questo caso dalla combinazione di una cella di silicio cristallino con una cella in perovskite, considerando i potenziali rischi e benefici associati alla diffusione di questa nuovo fotovoltaico.

Il Prof. Aldo Di Carlo responsabile del progetto presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” sottolinea l'importanza di rendere questa nuova tecnologia stabile e identificare i processi per la fabbricazione di moduli di larga area: "Come Polo Solare abbiamo dimostrato per la prima volta che è possibile realizzare i moduli a perovskite su dimensioni di qualche cm2 ma ora la sfida diventa ancora più avvincente: realizzare moduli con dimensioni di oltre 200 cm2".

Il dott. Sylvain Nicolay del centro di ricerca CSEM aggiunge, "Per dimostrare che questa tecnologia è industrializzabile è necessario realizzare moduli stabili con una dimensioni almeno di 15cm x 15cm".

Il prof. Christophe Ballif, direttore del PV-center del EPFL (Svizzera) e partner del progetto commenta: "Con le celle tandem è possibile assorbire uno spettro di luce più ampio rispetto a una singola cella. Questo potrebbe portare ad un aumento dell’efficienza fino a un valore di circa il 30%".

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/01/2017

75 GW per il fotovoltaico nel 2016

Un 2016 da record per il fotovoltaico, con un valore di 300 GW di capacità totale installata e un’aspettativa per il 2017 di mantenimento      Uno studio firmato “PV Market Alliance” sottolinea che il 2016 ...

19/01/2017

Nel 2016 cala la produzione fotovoltaica

Il "Rapporto statistico solare fotovoltaico" Pubblicato dal GSE evidenza un calo del 4,3% della produzione fv dei primi 11 mesi del 2016 rispetto allo stesso periodo del 2015     Come ogni anno il GSE, pubblica il “Rapporto statistico - ...

16/01/2017

Nel deserto israeliano la più alta torre solare del mondo

La torre Ashalim sarà alta 250 metri e riceverà la luce riflessa da un campo di 50.000 pannelli eliostati     E’ in costruzione nel deserto israeliano del Negev la torre solare più alta del mondo che con i suoi 250 ...

13/01/2017

Al Campus di Savona autonomia energetica e rinnovabili

Lo Smart Energy Building vanta autosufficienza energetica grazie a geotermia, fotovoltaico e movimento degli studenti       Prosegue l’impegno del Campus di Savona quale Centro di Innovazione nazionale sulle tecnologie per la Smart ...

09/01/2017

Il Milleproroghe ferma obbligo rinnovabili al 35%

Rinviato al 2018 l’obbligo della quota del 50% di utilizzo delle rinnovabili termiche nei nuovi edifici o per le ristrutturazioni rilevanti  
Il decreto Milleproroghe, pubblicato nella Gazzetta ufficiale 304 del 30 dicembre scorso, ...

23/12/2016

Nei primi 9 mesi del 2016 fotovoltaico ed eolico coprono il 14% della domanda di energia

Raggiunto da gennaio a settembre il massimo storico di produzione da eolico e solare, mentre calano in contemporanea le emissioni di CO2 e i consumi energetici     L'Enea ha pubblicato il Bollettino del Sistema Energetico Italiano dedicato al ...

21/12/2016

Il fotovoltaico più economico dell’eolico e del carbone

L’ultimo Rapporto pubblicato da Bloomberg New Energy Finance, evidenzia che il mondo green è arrivato a un punto di svolta e che i mercati emergenti stanno superando le economie forti grazie ai pannelli a basso costo.     Il ...

19/12/2016

Cala la produzione fotovoltaica nel 2016

Pubblicata dal GSE un’analisi preliminare sulla produzione fotovoltaica nei primi 9 mesi dell’anno che segna un -4.1%       Il GSE ha pubblicato l’analisi preliminare dedicata alla “Produzione fotovoltaica in Italia ...