IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Progetto europeo per costruire scuole energeticamente efficienti

Progetto europeo per costruire scuole energeticamente efficienti

School of the future ha l'obiettivo di migliorare l'efficienza e ridurre il consumo degli istituti scolastici

L'UE ha finanziato nell'ambito del VII programma quadro, il progetto proposto dalla Comunità Europea, coordinato dal Fraunhofer Institute di Stoccarda, "School of the future", sviluppato con l'obiettivo di ideare e poi comunicare soluzioni innovative per edifici scolastici a zero emissioni, molto efficienti dal punto di vista energetico.

A dimostrazione che le scuole possono diventare particolarmente efficienti e garantire un ambiente interno di alta qualità, pur rimanendo economicamente sostenibili, sono state coinvolte in Europa quattro scuole riqualificate, ubicate in zone con climi molto differenti, in Danimarca, Germania, Italia e Norvegia. 

 
In particolare si voleva dimostrare che ristrutturando gli edifici scolastici esistenti, integrando soluzioni energetiche rinnovabili e creando dei sistemi di gestione avanzati, il consumo energetico totale poteva essere ridotto di tre volte, garantendo contemporaneamente una diminuzione del 75% nell’energia usata per il riscaldamento con un investimento inferiore a 100 euro per metro quadrato. Inoltre, grazie a interventi di riqualificazione, è possibile aumentare la qualità dell’ambiente interno degli istituti, migliorando aria, luce diurna, acustica e benessere termico per scolari e personale.
Tra gli altri plus, il progetto mira a rendere più consapevoli i docenti, il personale impiegato nelle scuole e i ragazzi sull'importanza di vivere in ambienti salubri e adottare misure di riqualificazione per il loro benessere futuro. 

E' auspicabile che i risultati raggiunti nelle quattro scuole dimostrative, le linee guida e le risorse online disponibili, siano divulgati e facciano da cassa di risonanza per la realizzazione di simili progetti per scuole efficienti dal punto di vista energetico prima del 2020.

Nell'ambito di "School of the future" sono state pubblicate quattro linee guida per la riqualificazione energetica, relative alla qualità dell’ambiente interno nelle scuole, e soluzioni per le esistenti scuole a zero emissioni o quelle con energia in eccedenza. 

Il progetto ha creato un diario online dell’edificio per i siti in Germania, Danimarca, Italia e Norvegia, un semplice strumento di calcolo delle prestazioni energetiche da usare nelle lezioni nelle scuole e tre serie di materiali educativi per alunni, insegnanti e personale tecnico di servizio.

In Italia è stato coinvolto, in collaborazione con l'Enea, l'Istituto Tito Maccio Plauto school di Cesena, con l'obiettivo di ridurre del 75% i consumi energetici per il riscaldamento e del 65% quelli complessivi dell'edificio. Si tratta di un edificio risalete agli anni '60 e caratterizzato da forti dispersioni termiche, scelto per questo intervento di riqualificazione con standard energetici molto elevati, attraverso una serie di interventi che vanno dal contenimento del consumo energetico dell'involucro, al recupero delle perdite dovute alle dispersioni, al miglioramento degli impianti. Sono poi stati installati un impianto fotovoltaico di potenza pari a 65Kw, recuperatori di calore e ricambio d'aria in alcuni ambienti. 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
16/07/2018

Efficienza energetica scuole, prorogata la scadenza del fondo Kyoto

Prorogata al 30 dicembre 2018 la scadenza per accedere al Fondo Kyoto per interventi di efficientamento degli istituti scolastici     Il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa rende noto che è stato posticipato di sei mesi, ovvero al 31 ...

13/07/2018

Vivere e lavorare in un edificio BIO in legno

Il titolare dell’Azienda Agricola Debiasi ha affidato a Vario Haus la realizzazione di un edificio totalmente sostenibile, che ospita l’abitazione, il laboratorio e il punto vendita     Stefano Debiasi, titolare dell’omonima ...

12/07/2018

Casa G a energia quasi 0 realizzata in bioarchitettura

Dalla riqualificazione di un rustico di fine 800 Tiziana Monterisi Architetto ha realizzato a Moneglia un’abitazione Nzeb utilizzando esclusivamente materiali naturali e spesso poco sfruttati in edilizia quali paglia di riso, argilla, cocciopesto e ...

09/07/2018

Il Politecnico di Torino firma un progetto sostenibile per le Olimpiadi della Cina

Il Politecnico di Torino realizza “Il Parco Dora di Shougang” una delle sedi che ospiteranno le olimpiadi invernali del 2022 in Cina, progetto sostenibile e a “zero consumo di suolo”.     Nasce dalla riqualificazione ...

06/07/2018

Il rifugio sul Monte Bianco efficiente e sostenibile

Installati 28 pannelli fotovoltaici sulla facciata sud del Rifugio Torino e un sistema di recupero per l'acqua piovana che hanno permesso la riduzione delle emissioni di CO2 e un miglioramento dell'efficienza energetica     E' stato realizzato ...

03/07/2018

Italia al primo posto per le politiche di efficienza energetica

Pubblicato il Rapporto ACEEE: se si vogliono raggiungere gli obiettivi di Parigi, è necessario migliorare gli sforzi in tema di efficienza energetica. La classifica dei 25 paesi più energivori     ACEEE, American Council for an ...

29/06/2018

Un edificio in sinergia con la lussureggiante natura canadese

Il progetto dell'Audain Art Museum di Patkau Architects insignito del RIBA International Prize 2018, un edificio in vetro e legno immerso nella natura   a cura di Fabiana Valentini     Un edificio di design immerso nella natura e custode ...

27/06/2018

Occitanie Tower, la torre di 40 piani con la spirale verde

Nella zona est di Tolosa sorgerà il primo grattacielo della città. Con i suoi 150 metri di altezza, l’edificio avrà una forma a spirale interrotta solo da un giardino pensile continuo che contrasta con il colore silver delle ...