IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Progetto europeo per la riqualificazione urbana sostenibile

Progetto europeo per la riqualificazione urbana sostenibile

REMOURBAN, modello di rigenerazione per accelerare la trasformazione in Europa verso le smart cities

Il progetto europeo Remourban, partito ufficialmente nell’aprile 2015 e finanziato per 5 anni dall’UE con una dotazione di 23,8 milioni di euro, ha l’obiettivo di sostenere la riqualificazione urbana in termini di consumi energetici, riduzione dell’inquinamento e incremento dei trasporti green.

 

Il progetto coivolge per il momento 5 città, con l’obiettivo di sviluppare delle strategie che possano essere applicate in tutta Europa a dimostrazione di come la sostenibilità possa essere integrata nella rigenerazione delle nostre città. In particolare a Valladolid in Spagna, Tepebasi/Eskisehir in Turchia l’obiettivo è ridurre del 50% i consumi energetici domestici e dell’80% le emissioni di CO2 associate, aumentare la quota di rinnovabili del 50% raggiungendo un utilizzo esclusivo di fonti rinnovabili per i consumi termici. A Nottingham nel Regno Unito, città all’avanguardia nel campo del trasporto sostenibile, gli interventi riguardano la spinta verso la scelta di veicoli elettrici e il miglioramento del trasporto pubblico con l’utilizzo anche di autobus elettrici, che consentiranno una riduzione nelle emissioni di carbonio pari circa al 40%. Sono previste anche misure per il risparmio energetico quali interventi per l’isolamento termico e l’illuminazione a LED.
Due ulteriori città, Seraing in Belgio e Miskolc in Ungheria, fungeranno da “città follower”.
La sperimentazione di soluzioni innovative nei settori dell’energia, dell’information and communication technology e della mobilità avverrà con un forte coinvolgimento di cittadini e stakeholder nel progettare le smart city del futuro.

 

Proprio in questi giorni si è svolto a Bruxelles un incontro tra i 22 partner europei di 7 differenti nazionalità che, ognuno per le proprie competenze, aiuteranno a garantire il raggiungimento di progresso sociale e sostenibilità ambientale per tutti i cittadini.
E' stato tracciato un primo consuntivo sui risultati raggiunti nei comuni di Valladolid, Tepebasi e Nottingham. Tra i protagonisti anche Officinæ Verdi, energy efficiency group nato dalla joint venture tra UniCredit e WWF, Fondazione Cartif, le Università di Nottingham e Anadolu, le municipalità di Nottingham, Valladolid, Tepebasi, I gruppi Veolia e Acciona.
In tema di energia, la riduzione dei consumi sarà raggiunta attraverso interventi di riqualificazione energetica, installazione di sistemi di riscaldamento e raffrescamento ad energie rinnovabili, generazione distribuita, energy management avanzato grazie all’utilizzo di strumenti di monitoraggio e sistemi di Building energy management.

Remourban per la trasformazione verso le smart cities

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
25/05/2016

Produrre energia dalle rinnovabili costa meno che dalle fossili

  Nel corso dell’incontro organizzato da assoRinnovabili a sei mesi dalla firma dell’accordo sul clima di Parigi, dedicato alle strategie energetiche che il Bel Paese deve mettere in atto per rispettare gli accordi della COP 21, è ...

24/05/2016

Rinnovabili e sistemi di accumulo per trasformare Pantelleria in “Smart Island”

  Nell’ambito del progetto promosso da Terna per l’ammodernamento efficiente e smart delle le isole non connesse alla rete elettrica nazionale, è stato firmato un accordo con il Comune di Pantelleria e S.Med.E Pantelleria, ...

23/05/2016

Innovazione e ecobonus segnano il successo dell’impiantistica

  Dal 2° rapporto CNA-Cresme sul mercato dell’installazione degli impianti negli edifici emergono notizie positive, nel 2015 infatti il settore è cresciuto e il volume d’affari complessivo dell’intera filiera ha superato i ...

20/05/2016

Temperatura tra aria interna e superfici omogenea per il massimo comfort

  L’Università degli Studi di Padova ha realizzato per il Consorzio Q-RAD, che riunisce le principali aziende italiane del settore del riscaldamento e raffrescamento radiante, la ricerca “Analisi di comfort per sistemi radianti e ...

17/05/2016

Cala la domanda elettrica in aprile, cresce l'eolico, diminuisce il fotovoltaico

Nel Report relativo ad Aprile pubblicato da Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, emerge un altro calo della domanda di elettricità in Italia che, con 23,5 miliardi di kWh richiesti, ha fatto registrare, a ...

16/05/2016

Europei sensibili ai temi ambientali ma non sempre coerenti nelle scelte

    Vaillant, coerentemente con la propria vision di diffondere efficienza energetica e modelli di consumo sostenibili, ha commissionato all’istituto di indagini di mercato TNS una ricerca, che ha coinvolto oltre 13mila cittadini di 13 ...

13/05/2016

Come diagnosticare e risolvere le principali patologie di facciata

  Considerando che in edilizia negli ultimi anni l'unico comparto che abbia trainato l'intero settore sia quello delle ristrutturazioni, grazie anche all'ecobonus, il tema della manutenzione degli immobili è destinato a diventare sempre ...

13/05/2016

L’Onu prevede che entro il 2050 l’America Latina sarà a 0 emissioni

  Secondo il recente Rapporto dell'agenzia ambientale delle Nazioni Unite “Zero Carbon America Latina”, America Latina e Caraibi hanno avviato politiche talmente ambiziose e mirate volte all’abbattimento delle emissioni gas effetto ...