IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Nel quartiere di Soho, New York, c’è un grattacielo che pulisce l’aria

Nel quartiere di Soho, New York, c’è un grattacielo che pulisce l’aria

Per contrastare gli alti livelli di inquinamento atmosferico presenti nelle grandi città, lo studio di architettura Builtd, ha realizzato a New York un condominio di lusso rivestito con una particolare sostanza in grado di purificare l’aria circostante.

 

a cura di Tommaso Tautonico

 

Il grattacielo di Soho, New York, che purifica l'aria

 

I livelli di inquinamento nelle grandi città sono un problema serio e attuale. A Soho, New York, è stato realizzato un grattacielo che pulisce l’aria circostante grazie ad un particolare rivestimento. 570 Broome, questo è il nome del condominio di lusso, è alto venticinque piani, ospita cinquantaquattro appartamenti ed è stato  progettato da Tahir Demircioglu dello studio di architettura Builtd.

 

La facciata specchiata del grattacielo di NY 570 Broome

 

La sua facciata, quasi tutta completamente specchiata, richiama la storia del quartiere dove sorge, Soho, un tempo chiamata distretto della stampa. Da qui la sua particolare forma basata sulla geometria dei cubi sfalsati. Ma la sua caratteristica principale è che questo grattacielo purifica l’aria quanto un parco di 500 alberi grazie ad un particolare materiale, di cui sono rivestite le sue facciate, che utilizza il sole per trasformare gli agenti contaminanti in sale e vapore acqueo.

Il grattacielo che purifica l’aria: come funziona

Grazie alla collaborazione di due società (Neolith, specializzata nella produzione di rivestimenti in pietra e PURETi, produttore specializzato in nanoprodotti a base d’acqua) il condominio di lusso è rivestito con un trattamento a base di nanoparticelle acquose e biossido di titanio. Attraverso il processo di fotocatalisi, la luce solare attiva le particelle di biossido di titanio che sfruttano l’energia luminosa per trasformare l'umidità dell'aria in agenti ossidanti in grado di distruggere le particelle degli agenti contaminanti. Il risultato finale è che gli inquinanti vengono ridotti a vapore acqueo e sale. “Questo processo – affermano i due produttori - viene ripetuto milioni di volte al secondo fino a quando tutti i contaminanti non vengono distrutti”. Questa tecnologia migliora la qualità dell'aria, è anti-batterica, anti-allergene e anti-odore. Inoltre, secondo Neolith, questa tecnica è in grado di ottenere dei punti in più nel caso in cui l’edificio a cui è applicato mira alla certificazione LEED.


Gli interni del prestigioso grattacielo che pulisce l’aria sono realizzati dallo studio Skidmore, Owings & Merrill (SOM), che hanno utilizzato solo i migliori materiali.

 

Interno grattacielo di NY 570 Broome che purifica l'aria

 

L’ illuminazione naturale degli appartamenti è garantita dalla doppia esposizione nord-sud delle finestre, realizzate con doppio vetro a bassa emissività e che riempiono l’intera altezza degli appartamenti, dal pavimento al soffitto.

 

Ingresso grattacielo di New York 570 Broome

 

In questo modo assieme alla visibilità superiore, si coniuga un elevato comfort termico. Un giardino nell’ingresso dell’edificio in cui spicca un albero di acero giapponese ed un comodo salotto completano la descrizione di questo splendido e costoso, condominio newyorkese in grado di purificare l’aria della città.

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/05/2018

REbuild, il futuro delle costruzioni a Riva del Garda

Torna, a fine maggio, l’appuntamento con REbuild, la manifestazione nazionale, in programma a Riva del Garda, che si propone di essere piattaforma per l’innovazione delle costruzioni italiane.   Edilizia green per REbuild 2018 Dal 29 al ...

21/05/2018

Una Smart arena per il nuovo stadio del Cagliari

Una struttura smart perfettamente integrata nell’ambiente che include spazi multifunzionali ed è caratterizzata da una forte flessibilità e sostenibilità   a cura di Silvia Giacometti     Interessante ...

18/05/2018

Scendono le emissioni CO2 e cresce il PIL

I dati pubblicati da Ispra con le prime stime per il 2018 confermano il disaccoppiamento tra crescita economica e calo di emissioni     Ispra, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ha pubblicato l’inventario ...

17/05/2018

Premio internazionale all’eccellenza dell’architettura

Anche il Bosco Verticale di Milano tra i 20 progetti vincitori del RIBA Awards for International Excellence 2018 che rappresentano l'eccellenza internazionale dell'architettura     Il Royal Institute of British Architects (RIBA) ha annunciato i ...

16/05/2018

Le nuove norme Europee per l’ambiente

Il Parlamento Europeo lo scorso aprile ha varato le nuove norme per rendere le auto più pulite e sicure, e il nuovo pacchetto normativo sugli obiettivi di riciclaggio. Intanto il Consiglio Europeo approva gli obiettivi di riduzione delle emissioni e di ...

16/05/2018

Nel 2017 cresce del 10% la potenza da rinnovabili in Italia

Pubblicati i dati Anie Rinnovabili relativi al primo trimestre dell'anno: le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico raggiungono complessivamente circa 138 MW. I dati a consuntivo mostrano che la potenza da FER rispetto al 2016 è ...

15/05/2018

Gli impatti della riqualificazione degli edifici su clima e salute

C40 è un network ci città che nel mondo sono impegnate nella lotta ai cambiamenti climatici, collaborando in modo efficace e promuovendo azioni a sostegno della sostenibilità. Il Gruppo Rockwool tra i sostenitori del ...

14/05/2018

I chiarimenti di Rete Irene sui limiti di spesa per ecobonus e sismabonus

Virginio Trivella - Coordinatore del Comitato tecnico scientifico di Rete Irene, ha analizzato la Circolare n. 7/E dell'Agenzia delle Entrate e offre utili chiarimenti sui limiti di spesa per la riqualificazione energetica degli edifici e per gli interventi ...