IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Rapporto Ipr-UniVerde: gli italiani vogliono il fotovoltaico

Rapporto Ipr-UniVerde: gli italiani vogliono il fotovoltaico

Nel corso di PV Rome Mediterranean, il salone internazionale delle tecnologie fotovoltaiche, è stato presentato il quinto rapporto "Gli italiani e il solare" con un focus su "città e bioedilizia".

Antonio Noto, direttore di Ipr Marketing ha dichiarato: "Gli italiani guardano con favore crescente alle energie rinnovabili e vogliono che l'Italia punti sempre di più, in futuro, su fotovoltaico (92%) ed eolico (54%). Il 78% degli intervistati conosce il Conto Energia e cresce la sensibilità anche nei confronti della bioedilizia".
"Bisogna però rilevare che esiste una grande differenza tra l'atteggiamento degli italiani, sempre più favorevole alle nuove fonti di energia, e quello di buona parte della classe politica, che non ha ancora percepito appieno le grandi potenzialità del settore", ha aggiunto Noto.

"L'Italia è ormai il primo Paese al mondo per energia solare installata e il Conto Energia italiano è stato studiato anche dalla California - ha affermato Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde - Molto resta però ancora da fare per favorire questo comparto che, oltre a essere poco compreso da chi ha responsabilità politiche, viene tutelato in modo insufficiente anche da Confindustria, troppo ancorata a logiche vecchie e superate. Per questo motivo lancio provocatoriamente una proposta: la nascita di una Confindustria verde, in grado di rappresentare adeguatamente il mondo della green economy che avanza".

"Un aspetto molto importante è anche il risparmio energetico - ha proseguito Pecoraro Scanio - Porto solo un esempio: l'Italia ha il più grande parco ascensori del mondo. Se tutti questi ascensori fossero dotati di sistemi di risparmio energetico adeguati, si risparmierebbe una quantità di energia paragonabile a quella prodotta da una centrale nucleare. A questo proposito, desidero anche sottolineare che dal rapporto emerge di nuovo che oltre due terzi degli italiani ribadiscono la loro netta contrarietà al nucleare".

"Il futuro è, quindi, delle rinnovabili, come emerge anche dagli obiettivi dell'Unione Europea - ha concluso Pecoraro Scanio - Nel Vecchio Continente si punta, infatti, a raggiungere nel 2050 il 90% della produzione di energia dalle rinnovabili. Anche per questo l'Italia deve sempre rimanere fortemente ancorata al contesto europeo".

Oltre che dal fotovoltaico, buone notizie arrivano anche, seppur in proporzione diversa, dal solare termico. "Nel 2010 l'Italia si è confermata per il terzo anno consecutivo il primo paese europeo per installato nel solare termico, con 400 mila metri quadri di collettori, per un volume di affari di 500 milioni di euro. Inoltre, a fronte di un mercato europeo sceso del 14%, il solare termico italiano cresce ancora del 3% - ha detto Davide Chiaroni dell'Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano, in occasione di un convegno che si è svolto ieri a Solartech, il salone internazionale dell'energia solare termica e a concentrazione - Gli obiettivi per il futuro sono ambiziosi: sulla carta i numeri ci sono, soprattutto considerando che, nell'ultimo decennio, le unità abitative sono aumentate annualmente di 400mila unità. Per sfruttare tutto il potenziale, di almeno 12 GWTh, bisogna però che vengano rimosse le incertezze normative e anche le aziende devono sempre di più cambiare passo e cogliere le nuove opportunità tecnologiche in grado di garantire lo sviluppo".

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/06/2018

Anno record per il fotovoltaico!

Pubblicato da SolarPower Europe il "Global Market Outlook 2018-2022": il 2017 è stato un altro anno da primato per il fotovoltaico che ha segnato un +30% e la domanda dovrebbe continuare a crescere fino al 2021     SolarPower Europe ...

18/06/2018

La stampa locale delle celle solari in perovskite pu salvaguardare le risorse

Un gruppo di ricerca dell’istituto Fraunhofer ISE ha sperimentato una nuova tecnica di produzione basata sulla perovskite e sull’inversione del classico ciclo produttivo delle celle solari. Il risultato? 12,6% di efficienza.   a cura di ...

15/06/2018

In leggero cale le installazioni di rinnovabili nel primo quadrimestre 2018

Diminuiscono del 4% rispetto al 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico, che complessivamente raggiungono 195 MW. L'osservatorio di Aprile di Anie Rinnovabili     ANIE Rinnovabili, associazione di ANIE ...

14/06/2018

Poche semplici mosse per il rilancio del fotovoltaico in Italia

Firmata l’alleanza tra aziende e associazioni a sostegno di maggiori investimenti nella rigenerazione delle centrali solari   Siglata la "Carta del rilancio sostenibile del fotovoltaico" dalle principali aziende e associazioni del settore: ANIE ...

13/06/2018

Con i cristalli bidimensionali aumenta la durata delle celle solari a perovskite

Un team di ricercatori di Cnr e Istituto italiano di tecnologia ha scoperto i vantaggi dell'uso del cristallo bidimensionale per il miglioramento di durata e prestazioni delle celle fv a perovskite      Le celle solari perovskite ...

12/06/2018

L'italia pu arrivare al 59% di elettricit da rinnovabili entro il 2030

Un nuovo studio dell'European Climate Foundation mostra che per l'Italia le tecnologie pulite meno costose rappresentano un'opportunità capace di stimolare maggiori ambizioni in materia di clima ed energia, in linea con gli obiettivi dell'accordo di ...

08/06/2018

Facciate fotovoltaiche: le finestre che generano energia sono reali?

Ben presto potremo ricavare energia direttamente dalle finestre grazie alle facciate fotovoltaiche. Quali sono le principali tecnologie applicabili a questo settore dell’edilizia?   a cura di Tommaso Tautronico     Le finestre in ...

07/06/2018

Market e grid parity, il mercato italiano del fotovoltaico pronto

Riduzione dei costi della tecnologia, possibilità di siglare accordi PPA (Power Purchase Agreement) e gli obiettivi della Strategia energetica nazionale (Sen) hanno permesso all’Italia di tornare a essere un mercato interessante per il ...