Advertisement Advertisement
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Renovate Europe e Rete Irene contro lo spreco energetico degli edifici

Renovate Europe e Rete Irene contro lo spreco energetico degli edifici

Azioni concrete nei paesi dellUE per lefficientamento energetico nel settore edile entro il 2030

Renovate Europe, l’iniziativa europea promossa da 31 sostenitori che mira a sensibilizzare istituzioni e cittadini dei 28 paesi dell’Unione Europea sui temi della riqualificazione energetica, presenta il primo manifesto comune contro gli sprechi energetici negli edifici, che coinvolge parlamentari europei e capi di governo nel nome della riqualificazione energetica.

Partner unico della campagna in Italia Rete Irene, il primo network di imprese italiane specializzato in riqualificazione energetica che si occuperà di promuovere e coordinare tutte le iniziative che verranno lanciate nel corso dei prossimi mesi.

Diversi gli obiettivi che si propone la campagna, primo fra tutti abbattere le emissioni del 40% entro il 2030 e dell’80% da qui al 2050, attraverso una serie di interventi legislativi e programmi di riqualificazione del patrimonio immobiliare del vecchio continente.

Oggi i nostri edifici sono responsabili del 40% del totale del nostro consumo energetico, nonché del 36% delle emissioni di biossido di carbonio nell’atmosfera. Questa realtà non cambierà a meno che il nostro patrimonio edilizio non venga riqualificato per ridurre drasticamente il suo consumo energetico.

I proprietari di abitazioni e di industrie andrebbero a risparmiare oltre 239 miliardi di euro ogni anno, incrementando l’occupazione di  2 milioni di nuovi posti entro il 2020. Per quanto riguarda l’ambito residenziale, il potenziale di risparmio è pari al 61% mentre per il settore terziario è pari al 36%. Questo significa che, da solo, l’ambizioso progetto di riqualificazione energetica degli edifici europei può ridurre il consumo di energia primaria dell’intera Europa del 22% fino al 2030.

Lo scorso 12 marzo Renovate Europe ha presentato Manifesto Europeo per la Riqualificazione Energetica chiedendo a tutti  capi di stato dei Paesi UE un impegno concreto per l’efficienza energetica: “Vogliamo che il Manifesto serva a mettere al centro della campagna elettorale per le elezioni europee gli obbiettivi di efficienza energetica negli edifici esistenti, spiega Cecilia Hugony,Responsabile Rapporti con Istituti Scientifici&Innovazione di Rete Irene, e responsabile della campagna REC per l’Italia. In questo modo, sarà possibile riportare questa importante tematica al centro del dibattito nazionale, affinché il governo possa metta in cantiere il piano per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio italiano, richiesto dall'articolo 4 della direttiva europea del 2012 e non ancora realizzato”.

E’ in corso in tutti i paesi dell’UE una raccolta di firme, che coinvolge i candidati alle imminenti elezioni per il rinnovo del parlamento UE ai quali verrà chiesto di impegnarsi concretamente per fermare gli sprechi di energia negli edifici d’Europa, firmando un documento in 5 punti: sollecitare il governo del proprio paese ad adottare un’ambiziosa strategia per la riqualificazione degli edifici; spingere i commissari competenti e i servizi della commissione ad adottare iniziative concrete per promuovere la riqualificazione degli edifici; ricordare che la riqualificazione energetica deve essere una priorità a livello politico e legislativo; contribuire alla sensibilizzazione divulgando casi di successo di riqualificazioni energetiche ambiziose; instaurare un dialogo permanente con le autorità locali e sostenere i loro sforzi in favore della riqualificazione del patrimonio edilizio.

 

A partire da venerdì 9 maggio, e nei week end successivi, a Milano Rete Irene organizzerà una serie di eventi nel corso dei quali i prossimi parlamentari europei potranno aderire formalmente al grande progetto Renovate Europe.

La campagna 2014 si concluderà poi il prossimo 5 novembre in occasione del RE DAY, la giornata europea di Renovate Europe che per la prima volta coinvolgerà anche l’Italia.

 

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
12/06/2018

L'italia pu arrivare al 59% di elettricit da rinnovabili entro il 2030

Un nuovo studio dell'European Climate Foundation mostra che per l'Italia le tecnologie pulite meno costose rappresentano un'opportunità capace di stimolare maggiori ambizioni in materia di clima ed energia, in linea con gli obiettivi dell'accordo di ...

11/06/2018

Gli effetti dell'economia circolare per la sostenibilit ambientale

Un innovativo studio evidenzia che l'economia circolare potrebbe consentire di mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 2°C e ridurre le emissioni industriali dell'UE di oltre la metà entro il 2050     La ricerca ...

06/06/2018

A che punto la transizione verso le energie rinnovabili?

Il 2017 è stato un anno record per le energie rinnovabili, grazie a riduzione dei costi, aumento degli investimenti e progressi delle tecnologie. Ma la transizione energetica non sta avvenendo abbastanza velocemente per raggiungere gli obiettivi per il ...

06/06/2018

Passivhaus Days 2018

Un'iniziativa che si svolge in tutta Europa che ha l'obiettivo di far conoscere a progettisti e utenti un nuovo modo di costruire e abitare, secondo il protocollo costruttivo Passivhaus.     Dall'8 al 10 giugno committenti e ...

05/06/2018

Approvate le norme sulla diminuzione dell'inquinamento

Approvato dal CDM del 29 maggio il decreto legislativo che promuove il raggiungimento di livelli di qualità dell’aria che non creino problemi alla salute e all'ambiente     Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo scorso ...

05/06/2018

REBUILD 2018, linnovazione radicale

Per decarbonizzare l’edilizia la strada è ancora lunga. Ma REbuild 2018 ha dimostrato, esperienze alla mano, che si può fare. Ma occorre vincere ancora numerose resistenze, che non appartengono solo al settore delle costruzioni del nostro ...

01/06/2018

5 giugno, giornata mondiale dellambiente

La Giornata mondiale dell'ambiente organizzata ogni anno delle Nazioni Unite il 5 giugno, vuole incoraggiare la consapevolezza e l'azione a livello mondiale per la protezione dell'ambiente     Come ogni anno dal 1972 il 5 giugno è la ...

01/06/2018

Comportamento estivo degli edifici

ANIT ha realizzato in collaborazione con il “Gruppo di Lavoro Estivo”, un approfondimento dedicato al comportamento estivo degli edifici che prende in considerazione 4 tipologie di immobili: dal residenziale monofamiliare, all'appartamento in ...