IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Riqualificazione efficiente per l'"Eco green hotel" di Lignano

Riqualificazione efficiente per l'"Eco green hotel" di Lignano

STIFERITE

Scelti i pannelli isolanti Stiferite Fire B per il sistema a facciata ventilata

L’Hotel Beach International di Lignano Sabbiadoro, un albergo di categoria 4 stelle, inaugurato nel 1970, ed acquisito da Clementi Hotels Group nel 2006, è stato oggetto di un intervento di riqualificazione estetica ed energetica, particolarmente attenta alla sostenibilità ambientale: “Nel nostro caso” sottolinea il dott. Clementi, responsabile del Clementi Hotels Group, “l’ ammodernamento dell’albergo è stato sviluppato con una particolare attenzione alla tutela dell’ambiente e seguendo l’idea, che ci è cara, di un turismo eco-sostenibile. Abbiamo infatti aderito al protocollo internazionale “eco-green hotel” e siamo, con orgoglio, tra le poche strutture ricettive dell’Alto Adriatico che si sono riqualificate dal punto di vista energetico”.

A conclusione dei lavori l’efficienza energetica e il comfort della struttura sono notevolmente migliorati e l’attività del cantiere è stata più rapida e meno invasiva di interventi più tradizionali per il rifacimento delle facciate.

Il progetto di ristrutturazione ha interessato anche le pareti perimetrali della struttura che sono state interamente rivestite da un sistema a facciata ventilata.

Gli elementi di finitura adottati sono costituiti da lastre in alluminio con una verniciatura, di colore bianco, particolarmente resistente alle atmosfere marine e all’azione aggressiva della salsedine.

La dimensione delle lastre, realizzate in gran parte su misura, è stata accuratamente definita per adattarsi al meglio alla conformazione dell’edificio e per ottenere superfici di grande pulizia formale, elegantemente scandite dalle linee di giunzione e sapientemente valorizzate dall’illuminazione a led delle facciate.

Lo strato isolante del sistema a facciata ventilata è costituito da pannelli STIFERITE FIRE B in schiuma polyiso rivestita su una faccia da velo vetro mineralizzato e sull’altra, da posizionare sul lato maggiormente esposto al rischio incendi, da un velo vetro addizionato da fibre minerali denominato STIFERITE FIRE B facer®.

L’efficienza isolante dei pannelli STIFERITE FIRE B ha permesso, utilizzando spessori significativamente ridotti rispetto a quelli di materiali alternativi, il raggiungimento della trasmittanza termica limite, 0,27 W/m2K per la zona climatica E, stabilita per il riconoscimento della detraibilità fiscale dell’opera. Il solo pannello isolante STIFERITE FIRE B, installato nello spessore di 90 mm, garantisce infatti una trasmittanza termica pari a 0,29 W/m2K.

 

Facciate ventilate e prevenzione incendi

Il pannello STIFERITE FIRE B è stato appositamente progettato per rispondere alle esigenze di sicurezza delle facciate ventilate e di tutte le altre applicazioni che richiedono elevate prestazioni di reazione al fuoco.

STIFERITE FIRE B, grazie alle caratteristiche della schiuma che lo compone ed all’esclusivo rivestimento, STIFERITE FIRE B facer®, ottiene la migliore classificazione attribuibile a materiali organici, la Euroclasse di reazione al fuoco B s1 d0.

Il livello di sicurezza delle facciate in genere è a tutt’oggi privo di una regola tecnica cogente ma, come regola volontaria, per gli edifici con un’altezza antincendio superiore ai 12 metri, si utilizza la  Guida per la determinazione dei “Requisiti di sicurezza antincendio delle facciate negli edifici civili” emanata dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco nel 2013.

La classificazione di reazione al fuoco prevista dalla Guida, per gli isolanti termici applicati in facciate ventilate e in altre tipologie di pareti isolate dall’esterno che non comportino la presenza di protezioni superficiali, è la B s3 d0, inferiore quindi, per quanto riguarda gli aspetti di sviluppo di fumi, a quella garantita dal pannello STIFERITE FIRE B.

 

Dati cantiere

Riqualificazione energetica Hotel Beach International - Lignano Sabbiadoro (UD)

Committente: Hotel Beach International

Progettista e Direttore Lavori: Arch. Gianni Clementi - Portogruaro (VE)

Impresa esecutrice: Atena spa - Gruaro (VE)

Isolamento termico: STIFERITE FIRE B - spessore mm 90 - Metri quadrati: 1.000

Pannello Fire B Stiferite

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
25/07/2017

Eindhoven raccoglie la sfida della sostenibilit con Nieuw Bergen

Il progetto di tetti verdi e giardini tascabili di MRVD e SDK      Eindhoven non perde un colpo in fatto di sostenibilità. Nieuw Bergen è il nome del progetto ipermoderno che ridisegna un'area di 29.000 metri ...

21/07/2017

Polo deccellenza made in Italy a Nairobi

In via di realizzazione a Nairobi un centro ospedaliero d’avanguardia realizzato in una zona green nel rispetto dell’ambiente     E’ stato presentato nei giorni scorso l’East African Kidney Institute Centre of Excellence ...

20/07/2017

Riqualificazione efficiente secondo il protocollo CasaClima R

Il progetto vincitore del concorso Viessmann 2016 per la riqualificazione energetica e il miglioramento del comfort abitativo interno di un edificio a Riccione       Lo Studio Tecnico Associato Newton è stato premiato lo ...

20/07/2017

Tour Marachre, per una banlieue a filiera corta

A pochi chilometri da Parigi l'innovativa doppia fattoria verticale autosufficiente dal punto di vista energetico.     E’ il 2015 quando a Parigi si firma l’accordo COP 21 sulla riduzione del surriscaldamento globale. Se da ...

18/07/2017

Nuovo skyline per Lodi con Torre Zucchetti

L'ormai ex Pirellino rinasce più eco-friendly che mai     In occasione della tanto attesa inaugurazione, si torna a parlare di Torre Zucchetti, la nuova futuristica impresa di Marco Visconti. Realizzato con la collaborazione di MAP ...

14/07/2017

Per le situazioni di emergenza la casa rinnovabile e autosufficiente

LIFEHAUS è un progetto che sviluppa abitazioni neutrali a basso consumo energetico e autosufficienti, partendo da materiali di riciclo.
     L'architetto libanese Nizar Haddad ha realizzato il progetto LIFEHAUS ovvero ...

13/07/2017

Piazza Gae Aulenti: il belvedere si tinge di green

piuarch vuole un tetto verde per il Porta Nuova Building.       Con un po' di ritardo rispetto ai colleghi europei, anche la capitale meneghina da qualche tempo ripensa lo sviluppo urbanistico in altezza e senza più freni. Palazzo ...

12/07/2017

Casa Smart Plus a emissioni quasi 0

Un sistema costruttivo innovativo che assicura contenimento dei consumi, risparmio in bolletta e utilizzo esclusivo di energie rinnovabili     Presentato recentemente a Casale sul Sile, in provincia di Treviso, il primo cantiere aperto Casa ...