IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Riqualificazione efficiente e sostenibile delle caserme dismesse

Riqualificazione efficiente e sostenibile delle caserme dismesse

Siglato un accordo che ha l'obiettivo di trasformare le caserme militari dismesse in edifici belli, energeticamente efficienti e sostenibili

 

 

Una nuova vita per le caserme dismesse dismesse, è questo l'obiettivo dell'accordo firmato ieri dal Ministero della Difesa, Agenzia del Demanio, Provincia Autonoma di Bolzano, Politecnico di Torino e Libera Università di Bolzano.  

Le infrastrutture militari non più utilizzate sono infatti numerose nel nostro paese e, grazie a precisi interventi di riqualificazione, possono essere nuovamente valorizzate, acquisendo nuovo valore sociale ed economico e assicurando anche uno sviluppo del territorio.

 

L’accordo prevede di realizzare interventi di riqualificazione e risparmio energetico, che assicurino una diminuzione dell’impatto ambientale e una riconversione degli edifici ad altri usi.

Si tratta di un tema cui il Ministero tiene molto, quest’accordo va infatti ad aggiungersi al precedente Protocollo d’Intesa e agli Accordi di Programma già sottoscritti tra Ministero, Agenzia del Demanio e Provincia Autonoma di Bolzano, volti alla ristrutturazione e alla razionalizzazione delle caserme dell’Esercito presenti sul territorio Provinciale.

 

Le competenze di Politecnico di Torino (Dipartimento di Architettura e Design) e Università di Bolzano aiuteranno a definire un’attività di studio e ricerca di carattere ingegneristico e architettonico finalizzata a trovare le migliori soluzioni sia per gli utenti che per il territorio in termini di riqualificazione delle infrastrutture militari che si trovano sul territorio della Provincia di Bolzano, sia di quelle che restano in uso alla Difesa sia di quelle non più utili ai fini istituzionali che passeranno dalla Difesa alla Provincia.

L’obiettivo dell’accordo è anche quello di avviare una collaborazione pilota in Alto Adige, che sia però replicabile su scala nazionale a partire proprio dal Piemonte, dove esiste già una convenzione con il Politecnico di Torino che ha prodotto i primi studi realizzati in ambito didattico con i contributi progettuali degli studenti su ipotesi di riqualificazione di alcuni edifici militari torinesi in residenze universitarie, housing sociale e co-housing, servizi alle persone e alle imprese, attività culturali, parcheggi, spazi per il verde pubblico.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/06/2018

Pubblicata la direttiva EU sull’efficienza energetica

Pubblicata in GU la Direttiva UE 2018/844: entro il 2050 edifici a energia quasi zero, riduzione delle emissioni in UE dell’80-85%. Misure per la mobilità elettrica, nuovi strumenti per edifici smart     Pubblicata sulla Gazzetta ...

20/06/2018

In che modo l'evoluzione del sistema energetico influenzerà l'esigenza di stoccaggio di energia?

L'Associazione europea per lo stoccaggio dell'energia (EASE) ha pubblicato uno studio che stima la capacità di stoccaggio necessaria per consentire all'Europa di raggiungere i propri obiettivi di decarbonizzazione.     Pubblicato da ...

19/06/2018

Grazie all'Ecobonus 3,7 mld di investimenti nel 2017

L'Enea ha presentato questa mattina il 7° Rapporto Annuale sull’Efficienza Energetica: nel 2017 l’ecobonus ha mosso investimenti di oltre 3,7 miliardi di euro per la realizzazione di ...

12/06/2018

L'italia può arrivare al 59% di elettricità da rinnovabili entro il 2030

Un nuovo studio dell'European Climate Foundation mostra che per l'Italia le tecnologie pulite meno costose rappresentano un'opportunità capace di stimolare maggiori ambizioni in materia di clima ed energia, in linea con gli obiettivi dell'accordo di ...

11/06/2018

Gli effetti dell'economia circolare per la sostenibilità ambientale

Un innovativo studio evidenzia che l'economia circolare potrebbe consentire di mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 2°C e ridurre le emissioni industriali dell'UE di oltre la metà entro il 2050     La ricerca ...

06/06/2018

A che punto è la transizione verso le energie rinnovabili?

Il 2017 è stato un anno record per le energie rinnovabili, grazie a riduzione dei costi, aumento degli investimenti e progressi delle tecnologie. Ma la transizione energetica non sta avvenendo abbastanza velocemente per raggiungere gli obiettivi per il ...

06/06/2018

Passivhaus Days 2018

Un'iniziativa che si svolge in tutta Europa che ha l'obiettivo di far conoscere a progettisti e utenti un nuovo modo di costruire e abitare, secondo il protocollo costruttivo Passivhaus.     Dall'8 al 10 giugno committenti e ...

05/06/2018

Approvate le norme sulla diminuzione dell'inquinamento

Approvato dal CDM del 29 maggio il decreto legislativo che promuove il raggiungimento di livelli di qualità dell’aria che non creino problemi alla salute e all'ambiente     Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo scorso ...