IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Sistemi di riscaldamento efficienti, cresce il mercato delle caldaie a condensazione

Sistemi di riscaldamento efficienti, cresce il mercato delle caldaie a condensazione

Presente e futuro del mercato della climatizzazione al Congresso Domotecnica. Per i sistemi di riscaldamento ad efficienza dal 2015 obbligo di etichettatura

Nell’ambito del 16esimo Congresso Nazionale Domotecnica, che si è tenuto qualche giorno fa a Torino, si è svolto il convegno “Tendenza di mercato e nuova etichetta energetica” durante il quale sono stati presentati i risultati dell’indagine Ref-e sul mercato della climatizzazione (raffrescamento e riscaldamento) e le implicazioni del recepimento della direttiva sull’etichettatura in vigore dal 2015.
Dall’indagine emerge che negli ultimi 20 anni in Italia, con la crescita delle famiglie del 28%, sono naturalmente aumentati significativamente anche i consumi di energia per il residenziale, in prevalenza ad uso termico. Si tratta dunque di un mercato con alte potenzialità per la diffusione di tecnologie efficienti.

Dal 2009 i consumi del residenziale hanno superato quelli dell’industria e nel 2012, con oltre 30mila ktep, sono secondi solo a quelli dei trasporti. Nel 2012 le pompe di calore hanno rappresentato oltre un terzo degli apparecchi installati, seguite dalle caldaie tradizionali (26,4%), dalle tecnologie a biomassa (18,9%) e dalle caldaie a condensazione (10,4%), il solare termico si assesta su 3,4% delle installazioni globali.
 “Dati che fanno capire come il residenziale sia sempre più terreno fertile per le tecnologie efficienti e che vengono  ulteriormente confermati dalla crescita nella consistenza del numero di impianti installati nelle case degli italiani” commenta Tommaso Franci di Ref-e.


Se le caldaie a condensazione segnano un saldo fortemente positivo, con una crescita di circa 200mila unità, il parco delle caldaie tradizionali installate registra un calo di circa 150mila unità. Per i prossimi due anni, sette installatori interpellati su dieci stimano un calo per le caldaie a gas tradizionali, e sempre sette su dieci vedono una crescita per quelle a condensazione. Crescono anche le pompe di calore e le tecnologie a biomassa: ben l’80% degli installatori afferma che il mercato delle pompe di calore crescerà nel 2014 e 2015, mentre il 75% prospetta lo stesso destino per la biomassa. Tra i fattori che spingono la diffusione di queste tecnologie ci sono il basso costo di funzionamento, il supporto fiscale dato dal sistema di incentivi e i benefici per l’ambiente.

Un trend che si conferma anche nelle rilevazioni su base 2013 condotte da Ref-e. Rispetto alle valutazioni raccolte nel 2012, i primi dati indicano l’aumento significativo del peso degli aspetti connessi all’incentivazione per la diffusione di tutte le tecnologie, grazie all’innalzamento della detrazione dal 36% al 50%. Nel 2013, inoltre, le aspettative a medio termine degli installatori si rafforzano per quanto riguarda pompe di calore, biomasse e solare termico, anche se oggi la crisi e la riduzione della spesa delle famiglie sembrano penalizzare il mercato.    

 

Valentina D’Acunti di Anima, nel suo intervento ha confermato che grazie alle tecnologie ad alta efficienza ed energie rinnovabili, che sono destinate a prendere il soppravvento sulle tecnologie tradizionali, si potranno raggiungere gli obbiettivi del 20-20-20 fissati dall’Unione Europea in materia di riduzione di emissioni di CO2 di risparmio. E in questa direzione si inserisce la normativa europea che, da fine settembre 2015, rende obbligatoria l’etichettatura energetica per i sistemi di riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria, che impone la dichiarazione dei consumi della singola tecnologia e dell’intero impianto. In questo modo, le imprese che investono in innovazione per la produzione di macchinari efficienti saranno tutelate e avranno una certificazione che le porti a distinguersi sul mercato, mentre i clienti avranno la possibilità di scegliere con maggior consapevolezza prodotti realmente efficienti.

 

TEMA TECNICO:

Efficienza energetica

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
12/01/2017

Al via i progetti di riqualificazione dell'illuminazione pubblica in provincia di Teramo

La prima fase del progetto Paride coinvolge più di 19.400 punti luce, con un risparmio energetico medio di oltre il 65%, in sette comuni della provincia di Teramo     PARIDE è uno dei sette progetti approvati dalla ...

09/01/2017

Riqualificazione energetica degli immobili della Pubblica Amministrazione

Ministero dello Sviluppo economico e Agenzia del Demanio hanno firmato la convenzione che porterà alla riqualificazione di 63 edifici della PA   Grazie alla firma della convenzione tra Ministero dello Sviluppo Economico e Agenzia del Demanio, ...

20/12/2016

Nuovo complesso “Giardini di Trigoria” a Roma in classe energetica A

Nella realizzazione delle nuove residenze di pregio a Roma sono state scelte le murature isolanti Lecablocco     A Roma è stato realizzato, su progetto dell’architetto Riccardo Armezzani, il primo stralcio del complesso ...

07/12/2016

Linee guida per la relazione sul contenimento dei consumi energetici

Il Documento realizzato dal CNI ha l’obiettivo di facilitare il lavoro di verifica dei funzionari nell’applicazione dei DD.MM. 26/06/2015  
Il CNI – Consiglio nazionale degli ingegneri- ha pubblicato le Linee Guida per la ...

05/12/2016

Vicini gli obiettivi UE 2020 per le rinnovabili, ma troppo lontani i traguardi del 2030

Le fonti rinnovabili continuano a crescere in Europa, ma gli Stati membri devono intensificare le proprie ambizioni sul risparmio energetico     Gli Stati membri dell'UE hanno diminuito il consumo di energia negli ultimi anni, nonostante un ...

01/12/2016

Luci e ombre del pacchetto invernale sull’energia dell’UE

La Commissione alza al 30% l’obiettivo efficienza energetica, per le rinnovabili fissato il target del 27%. Critiche le Associazioni ambientaliste     La Commissione Europea ha approvato il maxipacchetto d’inverno che comprende otto ...

29/11/2016

Il mercato delle riqualificazioni efficienti copre il 70% del settore delle costruzioni

Il CRESME prevede una crescita del comparto dell'8,8% tra il 2016 e il 2021. I dati presentati a Restructura di Torino     In occasione di Restructura, che si è conclusa a torino il 29 novembre, sono stati presentati i dati relativi al ...

25/11/2016

Riqualificazione energetica di 18 edifici dell’area metropolitana di Torino

Saranno realizzati interventi per l'isolamento termico delle pareti esterne e dei tetti degli edifici, la sostituzione degli infissi e l’installazione di impianti fotovoltaici abbinati a pompe di calore     Città metropolitana di ...