IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Info dalle aziende > Inverter SMA per la prima smart grid in Uganda

Inverter SMA per la prima smart grid in Uganda

SMA

21/12/2017

SMA protagonista nella realizzazione di un impianto pilota da 228 kW off-grid sull’isola Kitobo in Uganda

 

Inverter SMA per la prima Smart Grid in Uganda

 

L’isola di Kitobo, che si trova nel lago Victoria in Uganda, da circa un anno è stata dotata - tra le prime realtà dell’Africa Sub-Sahariana - di un sistema ibrido ad energie rinnovabili in isola che si caratterizza per l’ottima capacità di accumulo e perché si tratta della prima smart grid ad utilizzare batterie al Vanadio.

 

La realizzazione dell’impianto seguita da Work System SRL, non è stata semplice a causa delle varie difficoltà di logistica e organizzazione.

Grazie anche al supporto di SMA sono stati superati tutti i problemi infrastrutturali e geografici.

La realizzazione del progetto

Essendo stata scelta una soluzione modulare, le fasi di progettazione e dimensionamento dell’impianto sono state realizzate in Italia garantendo in questo modo che siano state sufficienti 3 settimane per il completamento dei lavori in loco, che sono stati coordinati in ogni fase della costruzione dell’impianto da personale specializzato di Work System, che si è avvalsa della collaborazione di personale assunto tra la comunità locale. Nel complesso la realizzazione del progetto ha richiesto 3 mesi di lavoro.

 

L’impianto fotovoltaico

L’impianto, costituito da 880 pannelli fotovoltaici policristallini Sunerg X-PRO XP 60/156-260, 8 inverter SMA Sunny Tripower 25000 TL e 12 inverter SMA Sunny Island 8.0 H, ha una potenza di picco di 228.8 kW e prevede un rendimento annuo di circa 130 MWh. L’energia prodotta dall’impianto assicura un abbattimento dell’inquinamento locale, tale da garantire una diminuzione  di circa 68 tonnellate/anno di CO2.

 

Grazie alle batterie redox a flusso di Vanadio, con capacità totale di 520 kWh e alla presenza di un generatore a benzina di supporto da 60 kW, è assicurata in ogni momento, anche in caso di richiesta molto alta o di manutenzione, la fornitura di energia.

Stefano Plocco, CEO di Work System spiega che le batterie al Vanadio assicurano numerosi vantaggi intrinsechi, soprattutto grazie alla profondità di scarica elevata (vicina al 100%) e ai numerosi cicli di vita garantiti (minimo 15.000).

 

A completare la realizzazione il Multicluster Box per Sunny Island, cablato in sede di produzione, che garantisce il collegamento di generatori e l’alimentazione di carichi fino a 100 kW.

Per il monitoraggio dell’impianto e dell’energia è stato scelto il sistema SMA Energy Meter, che permette di raccogliere e trasmettere tutti i dati relativi a produzione FV, prelievo dalla rete e immissione (feed-in). L’utilizzo dell’energia elettrica è gestito tramite un sistema di pre-pago, che permette di pagare in anticipo tramite smartphone l’energia che si andrà a consumare, e monitorato attraverso contatori intelligenti individuali connessi tra loro ed in remoto. 

Richiedi informazioni su Inverter SMA per la prima smart grid in Uganda

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Questo articolo è inerente le seguenti categorie
FONTI RINNOVABILI
Altri articoli riguardanti SMA