IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Solo lo 0,6 delle case milanesi è in classe A o A+

Solo lo 0,6 delle case milanesi è in classe A o A+

Delle 200mila abitazioni milanesi dotate di un certificato energetico, il 70% in classe G o F

E’ stato presentato nei giorni scorsi da Legambiente e Rete Irene - il primo network di imprese lombarde specializzato in riqualificazione energetica - nell’ambito del progetto Condomini Efficienti, il dossier sull’efficienza energetica degli edifici di Milano, da cui emerge che nel capoluogo lombardo oltre 200mila abitazioni si sono dotate di un certificato energetico (fonte catasto CEER), il 70% di queste rientra però nelle classi peggiori. Il 52% infatti sono in classe energetica G e il 18% in classe F, solo lo 0.6% appartiene alla classe A o A+. 

C’è dunque moltissimo da fare per sensibilizzare amministratori e condomini a realizzare interventi di efficientamento, basti pensare che a Milano, ogni anno un appartamento emette in media oltre 40 kg di anidride carbonica per ciascun metro quadrato di superficie di pavimento. Questo vuol dire che un appartamento di 100 mq comporta l’emissione di 4030 kg annui di anidride carbonica, pari a un’auto che percorre circa 33mila chilometri.

Damiano Di Simine, presidente LegambienteLombardia sottolinea “Sono oltre 20.000 le amministrazioni condominiali a Milano – se venissero gestite come aziende che investono a beneficio delle famiglie, esse rappresenterebbero altrettante dinamiche realtà economiche in grado di mantenere in ottimo stato il patrimonio edilizio e la qualità abitativa, per di più conseguendo notevoli risparmi sulle bollette. E' questo il momento di avviare i cantieri di riqualificazione negli edifici, con le migliori tecniche costruttive e materiali di nuova concezione: se il 2% dei condomini milanesi investisse ogni anno, in città si muoverebbe un volume di investimenti per oltre 100 milioni, riducendo le emissioni per 60.000 tonnellate di CO2 e le bollette di quasi 20 milioni di euro annui”.


A conferma che le case di Milano siano un colabrodo energetico lo studio condotto Rete Irene negli ultimi mesi attraverso lo strumento delle termografie, da cui il dato più evidente è l’abbondare di porzioni tendenti al rosso, ovvero quelle in cui si manifesta una maggiore dispersione energetica. Questo dimostra che i palazzi monitorati presentano numerosi punti deboli, come ad esempio la presenza di pilastri non isolati in facciata, i sottofinestra o i solai interpiano. Purtroppo anche molti edifici di recente costruzione, pur essendo isolati in gran parte dei loro involucri, mostrano dei punti deboli che necessiterebbero un intervento di efficientamento.


Il progetto  Condomini Efficienti è realizzato con il patrocinio del Comune di Milano e di ANACI Lombardia. La presentazione del dossier ha coinciso con la prima tappa di un tour “La casa che guadagna”, iniziativa di sensibilizzazione sulle tematiche dell’efficienza energetica, promossa da Rete Irene e da Legambiente. Il tour toccherà 12 tappe coprendo tutta l’area milanese, e vuole sensibilizzare dal vivo i cittadini sui benefici della riqualificazione e dell’efficientamento, informandoli su come poter risparmiare sui consumi aiutando l’ambiente.

Sarà allestita vera e propria casa mobile, che rappresenta idealmente una “fetta” dell’ultimo piano di un edificio, al suo interno si trovano tutti quegli elementi che consumano energia, che la sprecano o aiutano a risparmiarla. Lo spazio è stato diviso in due parti: quella pre-intervento, dove si possono vedere quali sono i problemi principali che affliggono i nostri edifici, e quella post-intervento, dove sono presentate alcune soluzioni. In questo modo è possibile verificare lo standard abitativo delle case attuali e cosa significa riqualificare un edificio sotto l'aspetto del sistema edificio e del sistema impianto. 

Manuel Castoldi, presidente di Rete Irene commenta: “La nostra indagine sugli edifici milanesi è lo specchio di una realtà diffusa su tutto il territorio nazionale.In questo senso, è essenziale sensibilizzare i cittadini rispetto al valore dell’efficienza energetica, informandoli su cose già si sta realizzando, come per esempio la campagna Condomini Efficienti del Comune di Milano, e quanto si può fare per ridare valore alla propria casa. La riqualificazione energetica infatti consente non solo di salvaguardare l’ambiente, ma anche di risparmiare sulle bollette del riscaldamento e addirittura di incrementare il valore delle singole abitazioni. È il messaggio che vogliamo promuovere nelle 12 tappe del tour “La Casa che Guadagna”, col quale intendiamo far toccare con mano ai cittadini milanesi i benefici di una casa davvero efficiente”.

 

Scarica il Dossier Radiografia dell’efficienza energetica dei condomini di Milano

Termografia
La Casa che Guadagna

TEMA TECNICO:

Efficienza energetica

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
12/01/2017

Al via i progetti di riqualificazione dell'illuminazione pubblica in provincia di Teramo

La prima fase del progetto Paride coinvolge più di 19.400 punti luce, con un risparmio energetico medio di oltre il 65%, in sette comuni della provincia di Teramo     PARIDE è uno dei sette progetti approvati dalla ...

09/01/2017

Riqualificazione energetica degli immobili della Pubblica Amministrazione

Ministero dello Sviluppo economico e Agenzia del Demanio hanno firmato la convenzione che porterà alla riqualificazione di 63 edifici della PA   Grazie alla firma della convenzione tra Ministero dello Sviluppo Economico e Agenzia del Demanio, ...

20/12/2016

Nuovo complesso “Giardini di Trigoria” a Roma in classe energetica A

Nella realizzazione delle nuove residenze di pregio a Roma sono state scelte le murature isolanti Lecablocco     A Roma è stato realizzato, su progetto dell’architetto Riccardo Armezzani, il primo stralcio del complesso ...

07/12/2016

Linee guida per la relazione sul contenimento dei consumi energetici

Il Documento realizzato dal CNI ha l’obiettivo di facilitare il lavoro di verifica dei funzionari nell’applicazione dei DD.MM. 26/06/2015  
Il CNI – Consiglio nazionale degli ingegneri- ha pubblicato le Linee Guida per la ...

05/12/2016

Vicini gli obiettivi UE 2020 per le rinnovabili, ma troppo lontani i traguardi del 2030

Le fonti rinnovabili continuano a crescere in Europa, ma gli Stati membri devono intensificare le proprie ambizioni sul risparmio energetico     Gli Stati membri dell'UE hanno diminuito il consumo di energia negli ultimi anni, nonostante un ...

01/12/2016

Luci e ombre del pacchetto invernale sull’energia dell’UE

La Commissione alza al 30% l’obiettivo efficienza energetica, per le rinnovabili fissato il target del 27%. Critiche le Associazioni ambientaliste     La Commissione Europea ha approvato il maxipacchetto d’inverno che comprende otto ...

29/11/2016

Il mercato delle riqualificazioni efficienti copre il 70% del settore delle costruzioni

Il CRESME prevede una crescita del comparto dell'8,8% tra il 2016 e il 2021. I dati presentati a Restructura di Torino     In occasione di Restructura, che si è conclusa a torino il 29 novembre, sono stati presentati i dati relativi al ...

25/11/2016

Riqualificazione energetica di 18 edifici dell’area metropolitana di Torino

Saranno realizzati interventi per l'isolamento termico delle pareti esterne e dei tetti degli edifici, la sostituzione degli infissi e l’installazione di impianti fotovoltaici abbinati a pompe di calore     Città metropolitana di ...