IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Info dalle aziende > SOLON sostituisce una centrale nucleare con 1GW di moduli prodotti

SOLON sostituisce una centrale nucleare con 1GW di moduli prodotti

SOLON

25/01/2012

SOLON posa una nuova pietra miliare nella sua storia. Dall'inizio della produzione, nel 1997, ad oggi, sono stati fabbricati moduli fotovoltaici per una potenza complessiva di un Gigawatt, che corrisponde alla resa di una centrale nucleare di medie dimensioni. Tutti assieme, i moduli SOLON generano energia sufficiente a soddisfare il fabbisogno di oltre mezzo milione di persone, l'equivalente di una città delle dimensioni di Stoccarda.  
"SOLON è un pioniere del settore: sin dagli inizi i suoi prodotti hanno fatto scuola", ha affermato Klaus Wowereit, ospite presso lo stabilimento SOLON di Berlino-Adlershof, dove ha fabbricato e testato il modulo dell'anniversario.
 
"Questo riconoscimento fa dell'azienda un importante pilastro del sito produttivo di Berlino-Brandeburgo, che conta molte aziende operanti nel settore del fotovoltaico. Oggi SOLON dà lavoro a circa 5.000 dipendenti diretti, con un indotto di 30.000 posti di lavoro presso aziende subfornitrici," ha dichiarato Stefan Säuberlich, Amministratore Delegato di SOLON, il quale ha raccontato la storia e spiegato gli obiettivi della società: "Vogliamo contribuire all'approvvigionamento energetico del futuro fornendo tecnologia di alta qualità, nel pieno rispetto dell'ambiente, laddove il fotovoltaico riveste un ruolo cruciale."
 
Dopo l'iniziale produzione a mano in un cortile di Kreuzberg, nel 1999, arrivò la svolta: a SOLON furono commissionati diversi impianti fotovoltaici da installare sui nuovi edifici del governo federale tedesco, che da Bonn si stava trasferendo a Berlino. Solo un anno prima, SOLON era stato il primo Gruppo dell'industria fotovoltaica ad essere quotato nel mercato azionario tedesco. Nel 2006 venne collaudata la centrale solare di Gut Erlasee in Baviera. Con i suoi 12 megawatt di potenza era la più grande centrale solare del mondo e dimostrò che la tecnologia solare era in grado di produrre energia elettrica in misura equiparabile ad una centrale tradizionale, fornendo energia a intere città.
 
Oggi i moduli SOLON sono diffusi in tutto il mondo, generano elettricità in molti paesi europei, ma anche in tanti altri Paesi, come negli Stati Uniti, in Canada, in Cile, in Corea del Sud, negli Emirati Arabi Uniti e in Australia. L'energia elettrica è prodotta grazie agli impianti fotovoltaici installati sui tetti delle case e delle fabbriche, sulle coperture delle stazioni degli autobus, nelle zone desertiche, sui pendii ripidi e addirittura su alcune rampe lanciarazzi dismesse.
 
Per la fabbricazione del "Modulo 1 Gigawatt" si sono rimboccati le maniche anche il sindaco Klaus Wowereit e l'Amministratore Delegato SOLON Säuberlich in persona, che alla fine vi hanno apposto la loro firma, assieme a quella di tutti gli operai del reparto di produzione. A ricordo dell'evento, Stefan Säuberlich ha omaggiato il sindaco con un modulo fotovoltaico dalla forma della città di Berlino.
 

Richiedi informazioni su SOLON sostituisce una centrale nucleare con 1GW di moduli prodotti

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Questo articolo è inerente le seguenti categorie
FONTI RINNOVABILI
Altri articoli riguardanti SOLON
28/01/2014 Solon a Invex 2014