IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Sport E2, efficienza energetica nelle strutture sportive

Sport E2, efficienza energetica nelle strutture sportive

'Sport E2 - Energy Efficiency for European Sport Facility' è un progetto finanziato dalla Comunità Europea, nato con l'obiettivo di migliorare l'efficienza energetica delle strutture sportive. Si tratta di un'importante iniziativa, basta infatti considerare che in Europa vi sono circa un milione e mezzo di strutture sportive indoor e outdoor, che rappresentano circa l'8% del patrimonio edilizio europeo. A livello globale gli edifici sono responsabili del 40% dei consumi di energia e, per raggiungere gli obiettivi 2020 dell’Unione Europea, è necessario realizzare interventi di efficienza energetica.

L’obiettivo del progetto Sport E2 è sviluppare servizi e soluzioni basati sull’ICT per ridurre il consumo energetico e le emissioni di gas serra del 30% negli edifici dedicati allo sport, con un sistema che permetta un ritorno sull’investimento (ROI) di massimo cinque anni.

Il progetto prevede la creazione di 4 moduli che possono essere utilizzati separatamente o in modo integrato: How, come avviene il consumo di energia; When,sistemi di controllo integrati che permettano di gestire la fornitura e il consumo di energia; Why: sistema per decidere in modo intelligente ed ottimale sulla gestione dell’energia e Where: un portale per la gestione di più strutture o più edifici nella stessa struttura.

 

Nella sede del centro di ricerca spagnolo Tecnalia è stato realizzato un edificio-ambiente di laboratorio a dimensioni reali, i moduli saranno implementati all’interno di tre progetti pilota in strutture sportive significative in Italia, Spagna e Portogallo: in cui si potranno testare gli elementi relativi alla smart-grid in quanto sono presenti energie rinnovabili e co-generazione.

 

Tra i partner del progetto anche Schneider Electric, Ivan Mangialenti, Building Automation Business Support Manager dell'azienda sottolinea: "La nostra partecipazione a questo progetto europeo rientra nelle azioni di sviluppo del business legato ai Green Building. Vi collaboriamo insieme a università, progettisti e aziende appartenenti a diversi Paesi, allo scopo di sviluppare metodologie e tecnologie dedicate al risparmio energetico. L’oggetto di studio sono i centri sportivi multifunzionali, che sono strutture per definizione estremamente energivore.” “Un ulteriore risultato dell’iniziativa sarà lo sviluppo di conoscenze, best practice e linee guida che possano essere messe a disposizione di tutti coloro che intendano rendere più efficienti ed ecologici gli impianti sportivi” aggiunge Mangialenti. 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
19/01/2018

Crescono gli investimenti nelle rinnovabili

Pubblicato un nuovo Report di Bloomberg New Energy Finance che segnala che lo scorso anno gli investimenti in energie rinnovabili hanno raggiunto i 333,5 miliardi di dollari a livello mondiale, in crescita del 3% sul 2016     Nel 2017 gli ...

18/01/2018

Alzato dal PE il target su efficienza energetica. Rinnovabili dal 27% al 35%

Alzata dal Parlamento Europeo al 35% la quota di rinnovabili nel mix energetico e il target per efficienza energetica, 12% di energia da fonti rinnovabili nei trasporti      Il Parlamento Europeo, in seduta plenaria, ha votato la ...

18/01/2018

Guida alla scelta dei materiali sostenibili in edilizia

Legambiente presenta MaINN, la libreria dei materiali innovativi, salubri e sostenibili in edilizia. Strumento utile per architetti, progettisti e privati     MaINN è il nuovo portale lanciato da Legambiente e dedicato ai materiali ...

18/01/2018

Trasformare il trasporto grazie alle tecnologie rinnovabili

Il futuro verso la mobilità elettrica e sostenibile non è forse così lontano. Aumenta la competitività dei costi rispetto alle auto tradizionali, diminuiscono i tempi di ricarica     Il settore dei trasporti è ...

17/01/2018

Cos’è il metodo LCA e la sua applicazione in edilizia

Il metodo LCA permette di valutare gli impatti ambientali con riferimento all’intero ciclo di vita di un prodotto o di un servizio. Nasce in ambito industriale, ma ha grandi potenzialità applicato nel settore edile, offrendo uno strumento ...

15/01/2018

L’Europa rischia di non rispettare gli obiettivi rinnovabili al 2030

Per assicurare il rispetto del target del 27% di rinnovabili sui consumi l'Europa deve rivedere la propria strategia, focalizzanosi sulla decentralizzazione dei sistemi energetici      Il Rapporto recentemente pubblicato dalla ...

12/01/2018

Ancora pochi i mutui green

Nonostante la crescita dell’edilizia in legno, i mutui per la bioedilizia sono solo lo 0,47% delle richieste      Il mercato dell’edilizia in legno sta crescendo, tanto che nel 2° Rapporto Case ed edifici in legno 2015, ...

11/01/2018

Le idee più innovative e sostenibili per un’edilizia green

Selezionate le 10 aziende internazionali finaliste allo Startup Award con prodotti innovativi capaci di coniugare edilizia, uomo e natura     Torna a Klimahouse, in programma a Bolzano 24 al 27 gennaio prossimi, Klimahouse Startup ...