IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Sun & Shade: la copertura che produce energia

Sun & Shade: la copertura che produce energia

Lo studio Carlo Ratti Associati realizza una struttura in grado di orientare i raggi solari e produrre energia elettrica.

 

 Sun&Shade, la copertura che produce energia

 

Un futuro più “verde”, in cui le risorse ambientali siano utilizzate con criterio e la produzione di energia sia ecosostenibile. Un sogno? Grazie al lavoro di studi come quello di Carlo Ratti Associati si fanno sempre più passi avanti verso un mondo eco friendly, dove l’architettura sia al servizio della comunità e dell’ambiente. 

 La superficie a dischi riflettenti di Sun & Shade per controllare l'ombreggiamento

La superficie a dischi riflettenti di Sun & Shade permette di controllare l’ombreggiamento e allo stesso tempo di produrre energia elettrica.

 

La copertura Sun & Shade è opera dello studio di Carlo Ratti e realizzata in collaborazione con il Museo del Futuro della città di Dubai: la Carlo Ratti Associati ha creato una tettoia riflettente in grado di consentire alle persone di poter vivere gli spazi aperti senza il rischio di soffrire il caldo. Una grande città come Dubai, caratterizzata da clima caldo costante, potrebbe diventare vivibile tutto l’anno. 

Il progetto della copertura intelligente di Carlo Ratti

Il progetto di Carlo Ratti è sintesi di design impeccabile, ricerca tecnologica e funzionalità: la sua copertura “intelligente” è in grado di adattarsi ai cambiamenti climatici, così da proteggere in maniera efficace le persone dal rischio d’insolazione. La fonte d’ispirazione? Le intelaiature traforate tipiche dei paesi mediorientali usate per orientare l’ombra: da quella struttura, grazie alla tecnologia, si è passati alla realizzazione di Sun & Shade, la copertura intelligente.

 

Sun&Shade copertura firmata Carlo Ratti Associati con superficie a dischi riflettenti

La copertura ideata da Carlo Ratti Associati consentirebbe a città come Dubai di poter vivere liberamente gli spazi aperti senza soffrire delle alte temperature.

 

La copertura green progettata da Carlo Ratti Associati è caratterizzata da una serie di specchi circolari che ruotano attorno a un doppio asse seguendo il movimento solare. Il movimento degli specchi di Sun & Shade riflette i raggi lontano dal suolo, consentendo così di creare una zona fresca e al riparo dal calore. Ogni specchio può muoversi in maniera indipendente e inclinarsi di diversi gradi, permettendo il controllo preciso del livello di ombreggiatura desiderato e il raffreddamento naturale. Questo progetto s’inserisce bene nel panorama di Dubai caratterizzato da temperatura spesso insostenibile: al di sotto della tettoia è possibile godere di un clima fresco.

 

Ma Sun & Shade non è “solamente” un raffinato e tecnologico sistema di protezione dal sole: l’energia dei raggi solari viene assimilata da un ricevitore fotovoltaico disposto a distanza sicura, in modo tale da produrre energia elettrica. Luci e ombre vengono controllate grazie alla tecnologia, così da rendere vivibili gli spazi pubblici.

 

La copertura, sottolineano i progettisti, funziona come un piccolo impianto solare a concentrazione che, grazie alle funzioni di controllo, può essere utilizzato sia nelle aree rurali che in quelle urbane, a servizio delle esigenze della comunità, per ombreggiare gli ambienti nelle zone troppo calde ma anche concentrare i raggi del sole e quindi riscaldare i posti più freddi.

 

Progettista: Carlo Ratti Associati

Luogo: Dubai

Cronologia di realizzazione: 2017 

Photo by: Carlo Ratti Associati

a cura di Fabiana Valentini

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/10/2017

Il Bosco Verticale anche a Parigi

Stefano Boeri Architetti firma il progetto La Forêt Blanche che sorgerà nel Municipio di Villiers sur Marne. 2000 alberi a dare ossigeno e rigenerare la biodiversità     Il Bosco Verticale, famosissimo progetto realizzato da ...

20/10/2017

Il progetto NeighborHub vince il Solar decathlon 2017

Il Solar Decathlon di Denver negli USA è stato vinto da un team svizzero con il progetto NeighborHub, una casa solare a servizio del quartiere e della comunità     Il team svizzero composto da partecipanti dell'Ecole ...

16/10/2017

Posata la prima pietra del primo smart district di Milano

UpTown sarà uno smart district verde, ecosostenibile, caratterizzato da spazi di aggregazione e di socializzazione, domotica e servizi pubblici facili da fruire     Sono partiti i lavori per la realizzazione di UpTown, il primo ...

11/10/2017

Blocchi di vetro innovativi per soddisfare i fabbisogni energetici degli edifici

I mattoni di vetro Solar Squared potrebbero rappresentare una soluzione ai problemi di progettazione dell'energia solare dell'edilizia 
    Gli esperti di energie rinnovabili e sistemi fotovoltaici integrati in edilizia (BIPV) ...

04/10/2017

Peninsula Place primo progetto in Inghilterra di Santiago Calatrava

Il famoso architetto spagnolo sbarca in Inghilterra per realizzare un progetto di rinnovamento urbano nell’area di Greenwich       L’archistar Santiago Calatrava lascerà il segno nella città di Londra: il ...

29/09/2017

Ledificio in legno, riciclabile, che si monta come un puzzle

“Accupoli” è un edificio realizzato da un gruppo di studenti del Politecnico di Torino, facile da montare, pensato per le popolazioni del centro Italia colpite dal sisma       Un gruppo di studenti del Politecnico di ...

29/09/2017

Vivere in citt in una casa foresta

A Torino l'architetto Luciano Pia ha realizzato un condominio-foresta, in cui i protagonisti sono i 150 alberi che donano fluidità all'edificio e aiutano l'efficienza energetica     Si chiama Condominio 25 Verde ed è un ...

26/09/2017

Concorso per la progettazione di un edificio scolastico NZEB a L'Aquila

Il Comune dell’Aquila lancia un concorso internazionale per la progettazione di una scuola efficiente, inclusiva e ricca di spazi verdi      E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea il 22 settembre ...