IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Surriscaldamento globale, siccità e caldo killer

Surriscaldamento globale, siccità e caldo killer

In aumento i decessi legati al rialzo delle temperature e cresce l’allarme per le ondate di calore e per la siccità

 

 

Il cambiamento climatico ha portato negli ultimi anni a una crescita del fenomeno delle ondate di calore che aumentano il rischio di mortalità. Lo rileva uno studio pubblicato sulla rivista Nature Climate Change che ha esaminato i documenti disponibili pubblicati tra il 1980 e il 2014 trovando 783 casi di mortalità associati al calore in eccesso, in 164 città e 36 paesi.

Sulla base delle condizioni climatiche presenti in queste occasioni, gli studiosi hanno individuato una soglia globale al di là della quale la temperatura media giornaliera aggravata dall'umidità relativa diventano mortali. Emerge un dato allarmante, ovvero circa il 30% della popolazione mondiale è attualmente esposta a condizioni climatiche che superano questa soglia mortale per almeno 20 giorni all'anno. Entro il 2100, questa percentuale è destinata ad aumentare al 48% in uno scenario in cui siano realizzati interventi drastici per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e al 74% in uno scenario di crescita delle emissioni. la situazione già grave è destinata dunque a divenire drammatica se non si faranno interventi concreti per la riduzione dei gas effetto serra.

 

a) Luoghi dove sono stati documentati i rapporti tra calore e mortalità (quadrati rossi) e dove sono stati studiati specifici episodi di calore (quadrati blu)

b) soglia oltre la quale umidità e temperatura possono causare decessi

 

Gli studiosi hanno segnalato che le maggiori aree a rischio si trovano sulla fascia equatoriale, ma con criticità in Centro e Nord America. E anche l'Italia rischia di soffrire sempre di più per questi fenomeni.

 

E’ proprio di questi giorni l’allarme siccità, soprattutto in alcune regioni del centro nord Italia e nelle isole, che dopo un inverno poco piovoso e una primavera particolarmente calda, sta creando un vero e proprio stato d’emergenza sia per le persone che per le attività legate all’agricoltura e all’allevamento.  

 

Quello del surriscaldamento è un fenomeno che interessa tutto il pianeta, il Noaa, il National Climatic Data Centre ha recentemente pubblicato un rapporto che evidenzia che il maggio 2017 è stato il più caldo dal 1880, primo anno da cui sono stati disponibili i dati, con una temperatura di 0,83 gradi centigradi più alta rispetto alla media del XX secola. Sempre il Noaa denuncia che la temperatura superficie della terra e degli oceani è stata la seconda più alta mai registrata.


Una crescente minaccia alla vita umana dal caldo in eccesso sembra quasi inevitabile, ma sarà notevolmente aggravata se i gas a effetto serra non saranno notevolmente ridotti.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
25/06/2018

Risparmio energetico di luce e gas: come contenere i consumi e rispettare l’ambiente

Qualche consiglio pratico per evitare sprechi energetici nei consumi domestici di luce e gas   a cura di Fabiana Valentini     Luce e gas, quanto mi costate! Nel 2018 le bollette sono diventate ancor più salate rispetto agli anni ...

20/06/2018

In che modo l'evoluzione del sistema energetico influenzerà l'esigenza di stoccaggio di energia?

L'Associazione europea per lo stoccaggio dell'energia (EASE) ha pubblicato uno studio che stima la capacità di stoccaggio necessaria per consentire all'Europa di raggiungere i propri obiettivi di decarbonizzazione.     Pubblicato da ...

12/06/2018

L'italia può arrivare al 59% di elettricità da rinnovabili entro il 2030

Un nuovo studio dell'European Climate Foundation mostra che per l'Italia le tecnologie pulite meno costose rappresentano un'opportunità capace di stimolare maggiori ambizioni in materia di clima ed energia, in linea con gli obiettivi dell'accordo di ...

11/06/2018

Gli effetti dell'economia circolare per la sostenibilità ambientale

Un innovativo studio evidenzia che l'economia circolare potrebbe consentire di mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 2°C e ridurre le emissioni industriali dell'UE di oltre la metà entro il 2050     La ricerca ...

06/06/2018

A che punto è la transizione verso le energie rinnovabili?

Il 2017 è stato un anno record per le energie rinnovabili, grazie a riduzione dei costi, aumento degli investimenti e progressi delle tecnologie. Ma la transizione energetica non sta avvenendo abbastanza velocemente per raggiungere gli obiettivi per il ...

06/06/2018

Passivhaus Days 2018

Un'iniziativa che si svolge in tutta Europa che ha l'obiettivo di far conoscere a progettisti e utenti un nuovo modo di costruire e abitare, secondo il protocollo costruttivo Passivhaus.     Dall'8 al 10 giugno committenti e ...

05/06/2018

Approvate le norme sulla diminuzione dell'inquinamento

Approvato dal CDM del 29 maggio il decreto legislativo che promuove il raggiungimento di livelli di qualità dell’aria che non creino problemi alla salute e all'ambiente     Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo scorso ...

05/06/2018

REBUILD 2018, l’innovazione radicale

Per decarbonizzare l’edilizia la strada è ancora lunga. Ma REbuild 2018 ha dimostrato, esperienze alla mano, che si può fare. Ma occorre vincere ancora numerose resistenze, che non appartengono solo al settore delle costruzioni del nostro ...