IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Un futuristico grattacielo in grado di ridurre lo smog

Un futuristico grattacielo in grado di ridurre lo smog

Il grattacielo green Tao Zhu Yin Yuan in Taiwan progettato dall’eco-architetto Vincent Callebaut pensato per diminuire le emissioni di CO2

 

Il grattacielo green Tao Zhu Yin Yuan in Taiwan

 

Le metropoli asiatiche si sviluppano e crescono a vista d’occhio, proiettate sempre di più verso un futuro tecnologico in grado di dialogare con la natura. Taipei, vibrante città del Taiwan, non è da meno nel campo dell’architettura verde: qui sorge il futuristico grattacielo residenziale ecosostenibile.

 

A firmare il progetto della torre Tao Zhu Yin Yuan green friendly è l’eco-architetto Vincent Callebaut, noto per i suoi progetti a carattere ecosostenibile. L’architetto belga è famoso per il suo impegno a favore dell’eco-sostenibilità in campo edilizio: è un pioniere dell’architettura archibiotica, in cui edifici e natura possono convivere armonicamente. È proprio da questa visione che Vincent Callebaut ha ideato il grattacielo a Taiwan: si tratta, infatti, di una struttura d’impronta ecologica pensata per ridurre la presenza di C02 nell’aria.

 

La struttura elicoidale della torre Tao Zhu Yin Yuan svetta nel landmark di Taipei

Vincet Callebaut è noto per i suoi progetti di bio-edilizia ed è definito pioniere dell’architettura archibiotica.

 

Il grattacielo Tao Xhu Yin Yuan (anche detta Agora Center) caratterizzerà il landmark futuro di Taiwan mostrando come sia possibile sviluppare un’architettura di grande pregio estetico e dalle alte performance. 

Un progetto eco-sostenibile

L’eco-edificio progettato da Callebaut si estenderà su 21 piani volti a ospitare delle unità abitative. Il design scelto cattura immediatamente l’attenzione: il grattacielo avrà, infatti, una struttura elicoidale che richiama la catena di DNA. Grazie all’andamento a spirale, ogni appartamento potrà ottimizzare l’uso della luce e della ventilazione così da ridurre il fabbisogno energetico della struttura.

 

Le terrazze verdi della torre di Callebaut aiutano a combattere la presenza di CO2 nell’aria.

Le terrazze verdi aiutano a combattere la presenza di CO2 nell’aria.

 

La torre di Callebaut sarà disseminata di terrazzi verdi: le piante presenti assorbiranno l’anidride carbonica e aiuteranno nella lotta contro l’inquinamento e lo smog. Queste oasi verdi sono una soluzione intelligente per rendere più salubre l’aria cittadina, attutire l’inquinamento acustico e creare un buon isolamento termico per gli appartamenti.

 

L’architetto ha sviluppato ogni aspetto dell’edificio a spirale così da renderlo eco-sostenibile: il grattacielo è dotato di pannelli solari, impianti per il recupero e il riciclo dell’acqua piovana e per il compostaggio.

a cura di Fabiana Valentini

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/07/2018

Larcipelago di Vega, patrimonio Unesco, ospita il suo primo centro per visitatori

La prossima primavera si inaugura il centro visite del sito Unesco dell’Arcipelago Vega. Una struttura sobria, elegante, realizzata con materiali robusti e naturali. Un manifesto della cultura popolare norvegese, incastonato in un paesaggio ...

13/07/2018

Vivere e lavorare in un edificio BIO in legno

Il titolare dell’Azienda Agricola Debiasi ha affidato a Vario Haus la realizzazione di un edificio totalmente sostenibile, che ospita l’abitazione, il laboratorio e il punto vendita     Stefano Debiasi, titolare dell’omonima ...

12/07/2018

Casa G a energia quasi 0 realizzata in bioarchitettura

Dalla riqualificazione di un rustico di fine 800 Tiziana Monterisi Architetto ha realizzato a Moneglia un’abitazione Nzeb utilizzando esclusivamente materiali naturali e spesso poco sfruttati in edilizia quali paglia di riso, argilla, cocciopesto e ...

09/07/2018

Il Politecnico di Torino firma un progetto sostenibile per le Olimpiadi della Cina

Il Politecnico di Torino realizza “Il Parco Dora di Shougang” una delle sedi che ospiteranno le olimpiadi invernali del 2022 in Cina, progetto sostenibile e a “zero consumo di suolo”.     Nasce dalla riqualificazione ...

29/06/2018

Un edificio in sinergia con la lussureggiante natura canadese

Il progetto dell'Audain Art Museum di Patkau Architects insignito del RIBA International Prize 2018, un edificio in vetro e legno immerso nella natura   a cura di Fabiana Valentini     Un edificio di design immerso nella natura e custode ...

27/06/2018

Occitanie Tower, la torre di 40 piani con la spirale verde

Nella zona est di Tolosa sorgerà il primo grattacielo della città. Con i suoi 150 metri di altezza, l’edificio avrà una forma a spirale interrotta solo da un giardino pensile continuo che contrasta con il colore silver delle ...

25/06/2018

A Vancouver il grattacielo di legno pi alto al mondo

L’archistar Shigeru Ban firma Terrace House, ambizioso progetto eco-friendly a Vancouver: un grattacielo ibrido di 71 metri in legno, vetro e acciaio   a cura di Fabiana Valentini     Le città del futuro saranno sempre ...

11/06/2018

Ecolibera, un nuovo progetto immobiliare che fa risparmiare

Ecolibera è un concetto di casa come organismo autosufficiente, capace di sfruttare il sole per produrre energia domestica e per la mobilità elettrica, cibo e acqua calda necessari al supporto vitale di chi la abita. Ecolibera è la tappa ...