IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > La facciata solare che testa 15 diversi tipi di moduli fotovoltaici

La facciata solare che testa 15 diversi tipi di moduli fotovoltaici

Funziona da 6 mesi la facciata solare realizzata con 15 diversi tipi di moduli in vetro per definire quali siano i più indicati a seconda delle esigenze degli architetti

 

 

Il progetto europeo SmartFlex Solarfacades avviato nel 2014, ha coinvolto per tre anni otto membri di un consorzio del settore fotovoltaico impegnati a cercare una soluzione tecnica che permetta di configurare con pochi clic, in modo personalizzato e autonomo, gli elementi costruttivi fotovoltaici che verranno poi prodotti su scala industriale. Il progetto ha ottenuto un finanziamento di 2,9 milioni di euro nell'ambito del settimo programma quadro per la ricerca e l'innovazione dell'Unione Europea.

 

Ora è terminato con successo il test iniziale eseguito nell'edificio sede del partner lituano del progetto Glassbel, per cui è stata installata come una "seconda pelle" una facciata in vetro dotata di un'ampia gamma di moduli solari semi-trasparenti, progettati su misura, ma realizzati industrialmente. Le dimensioni e il peso eccezionali dei moduli si sono dimostrati particolarmente impegnativi durante il processo produttivo. Il progetto ha dimostrato come le facciate solari progettate su misura rappresentino non solo una soluzione esteticamente attraente, ma anche un mezzo sostenibile economicamente per raggiungere obiettivi climatici degli edifici previsti dalle direttive europee. 

 

 

I 75 moduli in vetro vetro producono ogni anno circa 12,5 megawatt di energia elettrica. Il sistema fotovoltaico, che ha una potenza di picco superiore a 15 chilowatt (kWpeak), è stato installato su una superficie di 600m² sulle facciate sud e ovest dell'edificio di Glassbel a Klaipeda, in Lituania, nel novembre dello scorso anno. La facciata solare ha fornito agli architetti diverse possibilità di progettazione e personalizzazione, in modo da definire quali moduli fotovoltaici siano particolarmente indicati per produrre energia una volta integrati nell'edificio: basti pensare che nello stabile Glassbel sono stati utilizzati 15 diversi tipi di moduli in vetro.

"La sfida più grande con la nostra facciata solare, commenta Tomas Lenkimas, responsabile del dipartimento di R & D di Glassbel, è stata la produzione di moduli in vetro, molto grandi e molto pesanti. Il più grande era di 3,6 metri di lunghezza e 1,7 metri di larghezza. L'installazione delle facciate, eseguita da una società di ingegneria specializzata, è stata fatta senza problemi.

 

 

Il sistema è operativo da 6 mesi, per monitorare la resa dei moduli l'Instituto fotovoltaico di Berlino ha installato una stazione meteo e ha testato i moduli sul posto.

Per quanto riguarda i costi, secondo i calcoli dei partner del progetto, i costi di acquisizione di una facciata solare "seconda pelle", pari a circa 550 euro al metro quadrato, sono approssimativamente uguali a quelli di una facciata in pietra o metallo, ma sono notevolmente inferiori a quelli di una facciata in vetro, che può costare fino a 840 euro per metro quadrato. Oltre a ciò naturalmente le facciate fotovoltaiche possono aiutare a raggiungere gli obiettivi europei su clima e CO2.

 

 

 

Un altro aspetto rilevante notato dai progettisti è che la facciata solare aiuta a mantenere l'edificio fresco: l'ombreggiatura parziale delle celle solari migliora il trasferimento di calore attraverso la facciata.

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
22/11/2017

Una casa passiva a 1800 mt che non necessita di riscaldamento

Casa UD è un'abitazione passiva che grazie all'uso di soluzioni costruttive 100% naturali non utilizza combustibili fossili e non necessita di impianti di riscaldamento né di condizionamento    
Lo studio Tiziana Monterisi ...

20/11/2017

Il futuro del fotovoltaico, tra storage e digitalizzazione

Il 30 novembre la tappa conclusiva dei Sunny Days 2017 a Varese, alla presenza di Pierre-Pascal Urbon, ai vertici di SMA Solar Technology     Si conclude il tour SMA dei Sunny Days 2017 con la tappa di Varese che il 30 novembre per la ...

08/11/2017

Celle fotovoltaiche trasparenti per lautonomia energetica del futuro

Un team di scienziati statunitensi sta studiando innovative celle fotovoltaiche altamente trasparenti che non bloccano la vista e si prestano a molti utilizzi, dalle finestre agli smartphone     Per ridurre il consumo energetico mondiale ...

06/11/2017

100 GW per le nuove installazioni di fotovoltaico nel 2017

L'ultima analisi di mercato pubblicata da SolarPower Europe stima che la domanda mondiale annua di energia solare raggiungerà per la prima volta il livello di 100 GW        SolarPower Europe in un nuovo Studio mostra che la ...

01/11/2017

700 MW di nuove installazioni rinnovabili da gennaio

Pubblicato l’Osservatorio Anie Rinnovabili di settembre: + 23% le installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico. Focus bioenergie       Si conferma l’andamento positivo per le rinnovabili che a settembre 2017 segnano un ...

31/10/2017

Energia fotovoltaica per la desalinizzazione

Firmato un accordo globale per promuovere lo sviluppo delle tecnologie per la desalinizzazione abbinate al solare fotovoltaico       Global Solar Council e IDA, l'associazione mondiale dell'industria della desalinizzazione, hanno firmato, ...

25/10/2017

Saetta fotovoltaica in classe energetica A

Un edificio direzionale a impatto zero che si caratterizza per l’innovativa forma architettonica e per attenzione a innovazione tecnologica, sostenibilità ambientale e sociale     La “Saetta fotovoltaica” è la ...

23/10/2017

Fotovoltaico a basso costo e alta efficienza grazie al grafene

Grafene e ossido di grafene su celle di perovskite completamente inorganica per il fotovoltaico del futuro, economicamente conveniente e sostenibile     Un gruppo di Ricerca guidato da Anna Vinattieri, docente di Fisica sperimentale ...