IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Treetop Experience nel cuore della foresta danese

Treetop Experience nel cuore della foresta danese

Un luogo unico da cui ammirare la natura: la Treetop Experience è una torre ecosostenibile di 45 metri che permetterà di ammirare la foresta danese

 

 Lo studio Effekt realizza la torre Treetop Experience nel cuore della foresta danese

 

Un’esperienza unica, completamente immersi nella rigogliosa foresta danese: lo studio di architettura danese Effekt ha dato vita a un incredibile progetto architettonico ribattezzato Treetop Experience. Una torre a spirale si ergerà nell’area verde protetta di Gisselfeld Klosters Skove nei pressi di Haslev a circa un’ora dalla città di Copenaghen.

 

La passerella di 600 metri della torre Treetop Experience in Danimarca

La passerella di 600 metri accompagnerà il visitatore in un suggestivo viaggio nel cuore della natura danese

 

Treetop Experience è una struttura ecosostenibile a basso impatto ambientale che Effekt ha realizzato per il parco avventura Campadventure. Con il progetto dello studio danese sarà possibile ammirare la natura da un punto di vista differente, una vera e propria “green experience” immersi in una delle foreste più belle del Paese, dove ad aspettare i visitatori c’è lo splendido panorama offerto da colline e laghi. 

Una “spirale” immersa nella natura danese: il progetto Treetop Experience 

La torre Treetop Experience sarà composta di una passerella di legno lunga ben 600 metri: la struttura a spirale si eleverà per 45 metri così da offrire una visione unica e spettacolare sul parco di Gisselfeld Klosters Skove. Il percorso di visita partirà dal basso, nel cuore della foresta per salire sempre più verso l’alto: il visitatore potrà ammirare sia la parte più antica che quella più giovane della splendida foresta danese. Il progetto è stato pensato per essere fruibile da tutti, indipendentemente dalle condizioni fisiche.

 

Sulla torre Treetop Experience vi sono spazi di sosta per godere del panorama

Una delle caratteristiche della Treetop Experience: spazi di sosta dove potersi sedere e godere del panorama.

 

Il “trekking verticale” sarà un’esperienza completa poiché le passerelle della torre saranno dotate di piazzole per la sosta dove poter consultare il materiale informativo e conoscere di più sulle specie arboree che abitano nella foresta.

 

Il punto di osservazione più alto della torre Treetop Experience in Danimarca

Nell’immagine è possibile vedere il punto più alto della torre di osservazione.

 

L’architettura curata dallo studio Effekt s’integrerà in maniera armonica con la natura: tutti i materiali della Treetop Experience sono pensati in chiave ecosostenibile per minimizzare l’impatto della struttura sulla natura. Inoltre per la realizzazione della torre a spirale sono stati scelti materiali quali il legno e l’acciaio brunito, in questo modo il progetto architettonico si fonderà con i colori della foresta diventando un tutt’uno con essa.

 

Percorso di trekking che porta alla torre Treetop Experience in Danimarca

 

Scheda progetto

Luogo: Gisselfeld Klosters Skove, Danimarca

Progettista: Effekt

Cliente: Camp Adventure Park

Cronologia di realizzazione: attualmente in corso

a cura di Fabiana Valentini

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/11/2017

7.5 milioni di cittadini vivono in zone a rischio idrogeologico

Il dossier pubblicato da Legambiente, Ecosistema rischio 2017, mostra un’Italia fragile il cui territorio è stato abusato creando enormi problemi di dissesto idrogeologico, che il cambiamento climatico non può che ...

23/11/2017

A ottobre crescono fotovoltaico ed eolico

Il fotovoltaico a ottobre 2017 cresce del 36.2% e copre il 7,2% della domanda di elettricità. I dati di Terna
    Terna, società che gestisce la rete elettrica nazionale, ha pubblicato il consueto Rapporto mensile che ...

23/11/2017

Sostegno alle fonti rinnovabili nelle isole minori

Firmato un protocollo Legambiente-Terna per la ricerca di soluzioni efficienti nell'ambito della produzione di energia nelle isole minori italiane       Terna e Legambiente insieme per il sostegno allo sviluppo delle energie rinnovabili ...

22/11/2017

Cemento eco-sostenibile ad alto isolamento termico

Nuovo brevetto Enea per un innovativo biocemento, ad alto isolamento termico-acustico e resistente al fuoco     Enea ha brevettato un nuovo processo BAAC (Bio Aerated Autoclavated Concrete), sviluppato dai ricercatori della divisione ...

22/11/2017

Un assistente energetico personale per consumare meno

Ned, eletto dalla giuria del Premio Smart Building 2017 come vincitore del premio “Prodotto smart dell’anno- categoria start up".     Ned è una app vincitrice del Premio Smart Building 2017 come prodotto smart ...

22/11/2017

Una casa passiva a 1800 mt che non necessita di riscaldamento

Casa UD è un'abitazione passiva che grazie all'uso di soluzioni costruttive 100% naturali non utilizza combustibili fossili e non necessita di impianti di riscaldamento né di condizionamento    
Lo studio Tiziana Monterisi ...

21/11/2017

A Genova il modulo abitativo sperimentale ed energeticamente autonomo

Biosphera 2.0, il modulo abitativo sperimentale ed energeticamente autosufficiente ospitato a Genova in occasione del Festival della Scienza     Un interessante fuori programma per Biosphera 2.0, modulo abitativo passivo che dal 2016 è ...

21/11/2017

COP23: piccoli progressi per l’attuazione degli accordi di Parigi

Poco di fatto alla Conferenza mondiale sul clima, al di là di un avvio delle procedure di revisione dei target di riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra fissati nel 2015     Si è conclusa la COP23, conferenza ...