IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Trend positivo per i consumi di energia. Fotovoltaico all’8,6%

Trend positivo per i consumi di energia. Fotovoltaico all’8,6%

Dai dati rilevati da Terna nei primi 9 mesi dell’anno domanda in crescita dell’1,9% rispetto al 2014. Eolico a settembre segna un + 27.9%

Terna ha pubblicato il Report dedicato ai consumi di energia elettrica in Italia nel mese di settembre, con un consuntivo dei primi 9 mesi dell’anno. Dopo luglio e agosto anche settembre si è concluso con segno +, secondo quanto rilevato dal gestore della rete elettrica nazionale, infatti, la domanda di elettricità è stata di 26,4 miliardi di kWh, un valore in crescita dell’1% rispetto a settembre 2014.
La domanda elettrica di settembre 2015 resta invariata anche se depurata dagli effetti, trascurabili, di temperatura e calendario. Quest’anno si è infatti avuto lo stesso numero di giorni lavorativi (22) e una temperatura media mensile sostanzialmente in linea con quella del corrispondente mese del 2014.

 

La richiesta di energia elettrica in Italia nel mese di settembre

 

Nel mese di settembre 2015 l’energia elettrica richiesta dal Paese ha raggiunto i 26.449 GWh, in aumento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (+1,0%). In crescita le fonti di produzione eolica, +27,9% che ha raggiunto il 4,5% della domanda, fotovoltaica, +8,4% che ha coperto l’8.2% della domanda di energia elettrica, geotermica (+5,4%) e termoelettrica (+2,5%); calo per la produzione idrica, -11,9% che ha coperto il 13,5 della domanda.

In negativo il saldo di energia con l’estero (-1,8%).

Nel mese di settembre 2015 la domanda di energia elettrica è stata soddisfatta per l’87,2% con produzione nazionale e per la quota restante (12,8%) dal saldo dell’energia scambiata con l’estero. In dettaglio, la produzione nazionale netta (23,2 miliardi di kWh) è in aumento dell’1,5% rispetto a settembre dello scorso anno. 

I 26,4 miliardi di kWh richiesti nel mese di settembre 2015 sono distribuiti per il 45,4% al Nord, per il 30,3% al Centro e per il 24,3% al Sud. A livello territoriale la variazione della domanda di energia elettrica del mese di settembre è risultata ovunque positiva: +0,1% al Nord, +2,4% al Centro e +2,0 al Sud.
In termini congiunturali, la variazione destagionalizzata della domanda elettrica di settembre 2015 rispetto ad agosto è stata pari a -1,3%. Il trend mantiene un profilo di crescita. 

La richiesta di energia elettrica in Italia dall’inizio dell’anno

 

Nel primi 9 mesi dell’anno il valore cumulato della produzione netta (205.799 GWh) risulta in aumento dello 0,9% rispetto allo stesso periodo del 2014. Il saldo estero risulta positivo (+6,8%). Complessivamente il valore della richiesta di energia elettrica con 237.392 GWh fa segnare nel periodo una cresita dell’1,9% rispetto al 2014 

Nei primi tre trimestri il fotovoltaico ha coperto l’8,5% della domanda, in crescita del 9,5% rispetto al 2014. Bene anche l’eolico e la geotermia, con rispettivamente +2,5% e +4,3%, male invece l’idroelettrico, che da gennaio a settembre ha perso il 23%, attestandosi a 36.257 GWh.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/05/2018

Ad aprile +1,5% di consumi di energia. Boom idroelettrico

Ad aprile cresce leggermente la domanda di elettricità, l'idroelettrico segna un +72%.  I dati provvisori 2017 evidenziano la crescita del 14% di produzione fotovoltaica.     Il Rapporto mensile sul sistema ...

22/05/2018

Italia Solare chiede l’eliminazione dei dazi per la crescita del fotovoltaico

Italia Solare aderisce alla sottoscrizione di Solar Power Europe che chiede l’abolizione dei dazi sulle importazioni di pannelli cinesi che in questi anni hanno limitato la crescita del settore     La Commissione Europea ha introdotto ...

18/05/2018

Scendono le emissioni CO2 e cresce il PIL

I dati pubblicati da Ispra con le prime stime per il 2018 confermano il disaccoppiamento tra crescita economica e calo di emissioni     Ispra, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ha pubblicato l’inventario ...

16/05/2018

Fotovoltaico, oggi conviene di più vendere energia o risparmiarla?

Partiamo subito da una domanda che susciterà la curiosità di molti: conviene di più fare un investimento fotovoltaico per vendere energia o per risparmiare energia?     Come sempre la risposta dipende dal contesto e dalla ...

16/05/2018

Le nuove norme Europee per l’ambiente

Il Parlamento Europeo lo scorso aprile ha varato le nuove norme per rendere le auto più pulite e sicure, e il nuovo pacchetto normativo sugli obiettivi di riciclaggio. Intanto il Consiglio Europeo approva gli obiettivi di riduzione delle emissioni e di ...

16/05/2018

Nel 2017 cresce del 10% la potenza da rinnovabili in Italia

Pubblicati i dati Anie Rinnovabili relativi al primo trimestre dell'anno: le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico raggiungono complessivamente circa 138 MW. I dati a consuntivo mostrano che la potenza da FER rispetto al 2016 è ...

15/05/2018

Gli impatti della riqualificazione degli edifici su clima e salute

C40 è un network ci città che nel mondo sono impegnate nella lotta ai cambiamenti climatici, collaborando in modo efficace e promuovendo azioni a sostegno della sostenibilità. Il Gruppo Rockwool tra i sostenitori del ...

15/05/2018

Nel quartiere di Soho, New York, c’è un grattacielo che pulisce l’aria

Per contrastare gli alti livelli di inquinamento atmosferico presenti nelle grandi città, lo studio di architettura Builtd, ha realizzato a New York un condominio di lusso rivestito con una particolare sostanza in grado di purificare l’aria ...