IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > UE: 20 milioni di nuovi posti di lavoro green da qui al 2020

UE: 20 milioni di nuovi posti di lavoro green da qui al 2020

+20% per gli impeghi verdi

L’Unione Europea, in linea con l’obiettivo di transizione verso un'economia più verde quale chiave per una crescita sostenibile, delinea un piano per massimizzare le opportunità di lavoro "green" nei settori legati alla tutela dell’ambiente, in rapida espansione in tutta Europa, che comporteranno  la creazione di nuovi profili professionali, qualificati e con competenze specifiche, e la trasformazione di quelli esistenti.

 

Sono diversi i settori che offrono opportunità d'impiego:

  • riciclaggio
  • biodiversità
  • isolamento per accrescere l’efficienza energetica
  • miglioramento della qualità dell'aria
  • energie rinnovabili

Nonostante la recessione, il numero di posti di lavoro in questi settori è cresciuto del 20%. Si prevede che questo settore possa generare 20 milioni di nuovi posti di lavoro da qui al 2020.

Il piano dell’UE volto a sostenere la creazione di posti di lavoro nei settori verdi e ad aiutare i lavoratori a riqualificarsi comprende le seguenti azioni:

  • prevedere le competenze e conoscenze che saranno necessarie in questi settori e aiutare i lavoratori ad acquisirle
  • spostare il carico fiscale dal lavoro all’inquinamento
  • incoraggiare un dibattito tra datori di lavoro e sindacati per garantire che i lavoratori ricevano un sostegno adeguato
  • migliorare, a livello internazionale, la condivisione delle conoscenze riguardo alla crescita dei settori verdi 
  • fornire orientamenti alle piccole imprese per aiutarle a gestire la transizione, conformarsi alle normative ambientali e anticipare il fabbisogno di competenze.

Il piano, presentato dalla Commissione europea, passerà ora al vaglio del Consiglio dei ministri dell’UE e del Parlamento europeo ai fini dell'approvazione.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia