Advertisement Advertisement
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Una Guida del Notariato sull'Attestato di Prestazione Energetica

Una Guida del Notariato sull'Attestato di Prestazione Energetica

On line il Manuale che approfondisce novità normativa, scopi e vincoli dell’APE

Il Consiglio Nazionale del Notariato ha realizzato e pubblicato sul proprio sito la nuova Guida “La certificazione energetica (dall’Attestato di Certificazione all’Attestato di Prestazione Energetica)” che approfondisce le novità introdotte in materia di certificazione energetica dal Decreto Legge 63/2013.

Il Manuale è diviso in 8 capitoli:

1) La certificazione energetica: normativa, scopi e funzioni. Approfondisce la normativa di riferimento, l’adeguamento normativo alla direttiva 2010/31/UE, le novità introdotte dall’Ape rispetto all’Ace,  il rilascio dell’attestato di prestazione energetica a partire dal 6 giugno 2013, scopi e funzioni. In particolare si evidenzia che con l’attribuzione di specifiche classi prestazionali, l’attestato di prestazione energetica funge da strumento di orientamento del mercato verso gli edifici a migliore rendimento energetico, permettendo ai cittadini di valutare la prestazione energetica dell’edificio di interesse e di confrontarla con i valori tecnicamente raggiungibili, in un bilancio costi/benefici. L’attestato di prestazione energetica si differenzia dall’attestato di qualificazione energetica proprio per la necessità, prevista solo per il primo, dell’attribuzione della classe di efficienza energetica. I due attestati si distinguono, inoltre, anche per quanto riguarda le caratteristiche del certificatore: infatti mentre l'attestato di qualificazione energetica può essere predisposto ed asseverato da un professionista abilitato alla progettazione o alla realizzazione dell’edificio "non necessariamente estraneo alla proprietà e quindi non necessariamente “terzo”, l’attestato di prestazione energetica dovrà, invece, essere rilasciato da "esperti qualificati e indipendenti" o da "organismi" dei quali dovranno comunque essere garantiti "la qualificazione e l'indipendenza".

2) L’obbligo di dotazione dell’attestato di prestazione energetica: Alcuni edifici debbono essere dotati della certificazione energetica a prescindere da un loro trasferimento (vendita o affitto), sia a titolo oneroso che a titolo gratuito, o da un nuovo contratto di locazione; si tratta in particolare di nuovi edifici, degli edifici ristrutturati e degli edifici pubblici. Il capitolo analizza poi gli edifici da dotare di certificazione energetica in occasione del trasferimento e/o della locazione.

3) L’obbligo di allegazione dell’attestato di prestazione energetica: Gli atti traslativi a titolo oneroso; Gli atti traslativi a titolo gratuito; I diritti oggetto di trasferimento; Le parti comuni condominiali;  Gli atti esclusi;  La locazione;  I casi particolari; La sanzione per il caso di mancata allegazione;  Il ruolo del Notaio;  L’allegazione dell’attestato di certificazione rilasciato prima del 6 giugno 2013;  Il riutilizzo di un attestato già allegato a precedente atto

4) L’obbligo di consegna dell’attestato di prestazione energetica

5) Esclusioni oggettive dall’obbligo di dotazione e dall’obbligo di allegazione: i fabbricati isolati, i fabbricati industriali e artigianali, i fabbricati agricoli, gli edifici in cui non è necessario garantire un confort abitativo, edifici adibiti a luoghi di culto, i ruderi e gli edifici sottoposti a vincolo paesaggistico.

6) La dichiarazione di ricevuta “informativa”: ambito applicativo dell’art. 6, c. 3 il quale stabilisce che “nei contratti di vendita, negli atti di trasferimento di immobili a titolo gratuito o nei nuovi contratti di locazione di edifici o di singole unità immobiliari è inserita apposita clausola con la quale l'acquirente o il conduttore danno atto di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, comprensiva dell'attestato, in ordine alla attestazione della prestazione energetica degli edifici”.

7) La validità temporale dell’attestato di prestazione energetica

8) I soggetti certificatori: soggetti abilitati, requisiti di indipendenza e imparzialità, disciplina in tema di certificazione

 

Il manuale “La certificazione energetica (dall’Attestato di Certificazione all’Attestato di Prestazione Energetica) - Studio n. 657-2013/C” è consultabile nella sezione “Studi e Materiali” del sito del Notariato.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
05/06/2018

Approvate le norme sulla diminuzione dell'inquinamento

Approvato dal CDM del 29 maggio il decreto legislativo che promuove il raggiungimento di livelli di qualità dell’aria che non creino problemi alla salute e all'ambiente     Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo scorso ...

16/05/2018

Le nuove norme Europee per l’ambiente

Il Parlamento Europeo lo scorso aprile ha varato le nuove norme per rendere le auto più pulite e sicure, e il nuovo pacchetto normativo sugli obiettivi di riciclaggio. Intanto il Consiglio Europeo approva gli obiettivi di riduzione delle emissioni e di ...

11/05/2018

Primo green building in Italia con certificazione LEEDV4

CRIF ha inaugurato lo scorso marzo il nuovo Campous, edificio ad alta efficienza energetica, primo in Italia ad aver ottenuto il livello Gold della certificazione LEED v4     Realizzato a Varignana, alle porte di Bologna il nuovo Campus CRIF, inaugurato ...

04/05/2018

Detrazione del 50% per storage su FV esistente

Una circolare dell’Agenzia delle Entrate chiarisce che l’installazione di un sistema di accumulo su impianto fotovoltaico esistente dà diritto alla detrazione del 50%    
La circolare 7/E del 27 aprile scorso ...

18/04/2018

Disponibile la nuova versione del software DOCET per la certificazione

ENEA e CNR hanno predisposto la versione aggiornata del software per la certificazione energetica che permette la trasmissione degli APE ai sistemi informativi predisposti dalle Regioni attraverso il file di interscambio generato Enea e Istituto per le ...

30/03/2018

Chiarimenti su pannelli fotovoltaici e vincolo paesaggistico

Una recente sentenza del TAR della Lombardia ha precisato che i pannelli fotovoltaici non rappresentano un elemento di disturbo visivo ma sono elementi normali del paesaggio     Il TAR della Lombardia ha pronunciato la sentenza (496/2018) che ...

27/03/2018

Decreto rinnovabili elettriche, incentivi anche per il fotovoltaico

La bozza di decreto per gli incentivi 2018-2020 include gli impianti fotovoltaici di potenza superiore ai 20 kWp     a cura di Italia Solare   Nelle ultime settimane è circolata la tanto attesa bozza di decreto per gli incentivi ...

22/03/2018

Bozza decreto per l’efficienza energetica e le rinnovabili

In approvazione il decreto che definisce le linee guida che disciplinano modalità operative e procedure autorizzative per l’installazione di impianti per l’efficienza energetica e lo sfruttamento delle rinnovabili, attrraverso ...