IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Visita guidata all'edificio certificato CasaClima Madame Pivot

Visita guidata all'edificio certificato CasaClima Madame Pivot

Un'occasione per conoscere le soluzioni costruttive e impiantistiche adottate per la massima efficienza energetica

 

Venerdi 1° Aprile 2016 in occasione di Klimahouse Toscana sarà possibile visitare “Madame Pivot”, edificio che sorge nel comune di Bagno a Ripoli (FI), adibito a magazzino, uffici e laboratorio, oggetto del primo recupero edilizio certificato in Classe Energetica CasaClima A realizzato su un edificio artigianale. Si tratta di un’interessante occasione per poter vedere e toccare con mano le soluzioni edilizie più innovative adottate nel recupero.
La costruzione originale, risalente ai primi del novecento, ha una pianta a forma irregolare sviluppata su una superficie totale lorda di circa 300 mq ed è costituito da due corpi costruttivi adiacenti con tetto a capanna la cui copertura è sostenuta da travi e orditura in legno.
Lo stato di degrado in cui versava l’edificio ha reso necessario un intervento di riqualificazione, affidato allo studio degli architetti Enrico Barducci, Andrea Ilari e Elena Mazzanti, con la collaborazione dello studio EZERO per il progetto impiantistico.

 

A livello impiantistico i progettisti hanno scelto un sistema alimentato da una pompa di calore coadiuvato da un impianto di ventilazione meccanica controllata che garantisce che ogni ambiente sia confortevole e assicura un costante ricambio dell’aria, mentre per raffrescamento e riscaldamento la scelta è andata su un impianto a pannelli radianti, alimentato dalla pompa di calore, che assicura un elevato risparmio energetico e un’emissione diffusa e uniforme.

 

L’impianto fotovoltaico da 6kW, con pannelli che coprono una superficie di 48 mq e che raggiunge i 7000 kWh/mc anno, assicura che circa il 90% del fabbisogno energetico dell’edificio sia coperto dalle rinnovabili.
Per la coibentazione è stato realizzato un sistema di isolamento a cappotto ad alto spessore - interno o esterno, a seconda delle collocazioni specifiche delle pareti, e sono stati scelti infissi con doppio vetro e gas argon che assicurano un valore di trasmittanza Uw di 1,2 W/m2K, installati dalla ditta Euroinfissi.

 

 

Sulla copertura sono stati installati lucernari schermati per il controllo e l’ottimizzazione dell’irraggiamento solare in modo da poter godere dei massimi benefici della luce naturale limitando al massimo il surriscaldamento degli ambienti nel periodo estivo.

 

 

Come richiede il protocollo CasaClima è stata seguita con particolare attenzione la correzione dei ponti termici, sono stati in particolare corretti i nodi costruttivi critici in corrispondenza dei punti di contatto delle pareti perimetrali con il solaio interpiano, con il solaio della copertura, con il terrazzo e con il solaio controterra.
La copertura è stata ristrutturata e isolata impiegando pannelli in lana di legno, le pareti esistenti in mattoni pieni sono state coibentate dall’interno con pannelli in lana di roccia rivestiti all’intradosso con doppia lastra gessofibra, mentre sul lato esterno è stato realizzato un intonaco di finitura a base di calce/cemento. Sulle pareti esterne, ove è stato possibile, è stato realizzato un cappotto esterno con isolamento in EPS additivato con grafite.

 

 

Visita guidata all'edificio certificato CasaClima Madame Pivot
Venerdì 1° aprile – Partenza in pullman alle 14:00 dalla stazione Leopolda
La visita sarà guidata dall’ing. Giuliano Carotti Consulente CasaClima che ha progettato per Ezero Progetti gli impianti ad alta efficienza energetica,
Registrati on line

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
25/07/2017

Eindhoven raccoglie la sfida della sostenibilità con Nieuw Bergen

Il progetto di tetti verdi e giardini tascabili di MRVD e SDK      Eindhoven non perde un colpo in fatto di sostenibilità. Nieuw Bergen è il nome del progetto ipermoderno che ridisegna un'area di 29.000 metri ...

21/07/2017

Polo d’eccellenza made in Italy a Nairobi

In via di realizzazione a Nairobi un centro ospedaliero d’avanguardia realizzato in una zona green nel rispetto dell’ambiente     E’ stato presentato nei giorni scorso l’East African Kidney Institute Centre of Excellence ...

20/07/2017

Riqualificazione efficiente secondo il protocollo CasaClima R

Il progetto vincitore del concorso Viessmann 2016 per la riqualificazione energetica e il miglioramento del comfort abitativo interno di un edificio a Riccione       Lo Studio Tecnico Associato Newton è stato premiato lo ...

20/07/2017

Tour Maraîchère, per una banlieue a filiera corta

A pochi chilometri da Parigi l'innovativa doppia fattoria verticale autosufficiente dal punto di vista energetico.     E’ il 2015 quando a Parigi si firma l’accordo COP 21 sulla riduzione del surriscaldamento globale. Se da ...

18/07/2017

8 milioni in Toscana per l’efficienza energetica degli edifici pubblici

Sarà pubblicato entro fine luglio un bando destinato all’efficientamento energetico di Enti locali e ASL della Toscana   Sono 8 i milioni messi a disposizione dal nuovo bando della Regione Toscana, che verrà pubblicato entro la ...

18/07/2017

Nuovo skyline per Lodi con Torre Zucchetti

L'ormai ex Pirellino rinasce più eco-friendly che mai     In occasione della tanto attesa inaugurazione, si torna a parlare di Torre Zucchetti, la nuova futuristica impresa di Marco Visconti. Realizzato con la collaborazione di MAP ...

14/07/2017

Per le situazioni di emergenza la casa è rinnovabile e autosufficiente

LIFEHAUS è un progetto che sviluppa abitazioni neutrali a basso consumo energetico e autosufficienti, partendo da materiali di riciclo.
     L'architetto libanese Nizar Haddad ha realizzato il progetto LIFEHAUS ovvero ...

13/07/2017

Piazza Gae Aulenti: il belvedere si tinge di green

piuarch vuole un tetto verde per il Porta Nuova Building.       Con un po' di ritardo rispetto ai colleghi europei, anche la capitale meneghina da qualche tempo ripensa lo sviluppo urbanistico in altezza e senza più freni. Palazzo ...