IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Progetti > Architettura innovativa per un edificio Nearly Zero Energy

Architettura innovativa per un edificio Nearly Zero Energy


  • Luogo
    Gualdicciolo, REPUBBLICA DI SAN MARINO
  • Cronologia
    - realizzazione: da 2011 a 2016
  • Superficie di intervento
    3500mq.
  • Committente
    Asset Banca
  • Progettisti
    Studio archiNOW!
  • Team progettuale
    Studio archiNOW!, Studio Antao di San Marino
  • Categoria di intervento
    RESIDENZE, UFFICI, CENTRI COMMERCIALI
Architettura innovativa per un edificio Nearly Zero Energy, nuova sede Asset Banca di san marino

 

La nuova sede di Asset Banca inaugurata a Gualdicciolo, ad alta efficienza energetica, si inserisce con armonia nell'ambiente, sviluppando un dialogo urbano, sociale e culturale. 

Quello della nuova sede di Gualdicciolo  di Asset Banca, nella periferia di San Marino, è un progetto sperimentale e innovativo in cui l’architettura assume un valore civico e culturale, arricchendo l’intero quartiere di uno spazio prezioso, luogo di incontro e scambio, base sociale condivisa dai cittadini.

Il progetto firmato dallo studio riminese archiNOW!, insieme allo studio Antao di San Marino, risponde infatti alle nuove esigenze di un quartiere che necessitava di uno spazio pubblico, aperto alla comunità, vista la crescita delle varie attività e della realizzazione di nuove residenze. Proprio per questo rispondendo a una precisa richiesta della committenza, i progettisti hanno realizzato un edificio aperto al dialogo con l’ambiente che lo circonda, interconnesso, a servizio della comunità e della condivisione.

 

 

Ogni elemento è stato studiato come parte dell’intero progetto, secondo precisi rapporti di scala e di linguaggio. La planimetria degli spazi esterni è studiata per facilitare la creazione di luoghi d’incontro aperti al quartiere e ombreggiati dal verde. 

 

A questo sistema di spazi si aggiungono anche due importanti ambienti all’interno dell’edificio, caratterizzati da vaste trasparenze: l’ampia sala polifunzionale che si trova al secondo piano; l’elegante auditorium da circa 200 posti, che potrà ospitare eventi e manifestazioni, scavato nel terreno e sviluppato su due livelli, la vasta sala che si trova al primo livello può cambiare configurazione ed uso a seconda delle esigenze.

 

 

Un altro aspetto rilevante riguarda la relazione estetico/visuale fra l’edificio ed il suo intorno, e interessa in particolare la composizione delle facciate e degli ambienti interni. Anche in questo caso i progettisti hanno assicurato un continuo dialogo tra esterno ed interno, ogni spazio sembra essere pensato per andare oltre alla sua semplice funzione e integrarsi con ciò che lo circonda. 
L’architettura ben riconoscibile, dal colore neutro ed omogeneo, è caratterizzata dalla scansione in facciata di pieni e vuoti e dall’alternanza variabile di vetrate e pannelli a secco in zinco titanio, crea un ritmo sincopato, che ben si rapporta alla quinta frammentata degli edifici limitrofi.

Al piano terra l’edificio è rialzato su un leggero podio e tutto l’attacco a terra è completamente vetrato, scelta voluta dai progettisti per alleggerire visivamente il volume. 

Massima attenzione anche per la qualità progettuale, dal dimensionamento degli spazi, alle prestazioni tecnologiche, dal design del singolo dettaglio d’arredo alle grafiche, fino all’attenzione per ambiente e sostenibilità. Si tratta infatti di un edificio Nearly Zero Energy Building, con un bilancio fra energia consumata ed energia prodotta prossimo allo zero, grazie a precise scelte progettuali ed impiantistiche tra cui il ricorso a dispositivi passivi (vetrate selettive, elevata coibentazione termica dei pacchetti), e l’impiego di impianti ad energia rinnovabile, come il geotermico ed il fotovoltaico

Coerentemente con queto obiettivo è stato scelto lo zinco titanio di VMZINC® come materiale di rivestimento per la facciata grazie alle sue caratteristiche intrinseche e alle sue peculiarità. 

È un materiale che permette di ottenere pannelli di grandi dimensioni con effetto monolitico, inoltre la finitura "setosa" ammorbidisce le geometrie decise che caratterizzano il progetto. 
I progettisti hanno scelto una finitura scura, l’ANTHRA-ZINC, grigio ardesia e il sistema VMZ COMPOSITE, una soluzione ideale per forme complesse, che assicura una grande stabilità dimensionale.

 

 

Foto di: Giovanni De Sandre  - Copyright: archinow. 

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
RISPARMIO ENERGETICO