IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA

Atika


Richiedi informazioni

 

VELUX átika, è nata sulla scorta di un progetto internazionale sulla sostenibilità in edilizia. Milano è stata scelta quale emblema delle nuove opportunità fornite dal piano casa per il rilancio di un'edilizia rispettosa dell'ambiente ed energeticamente efficiente.
Rispetto a una casa tradizionale, átika si distingue per l'ambiente salubre, il basso consumo energetico, il buon comfort interno e le condizioni ottimali di luce naturale in tutti i periodi dell'anno, adottando le ultime disposizioni della Commissione Europea sul risparmio energetico: offre, infatti, una soluzione efficiente per climi caratterizzati da inverni miti ed estati calde, dove il consumo energetico raggiunge sovente i picchi più alti per i sistemi di ventilazione e di condizionamento.
Una casa «che ottimizza» è un'abitazione che è in grado di utilizzare attivamente non solo i materiali e i componenti con cui è costruita, ma di sfruttare l'orientamento, le stagioni e le forme per il raggiungimento dell'equilibrio tra efficienza e comfort, tra uomo e natura.
Per secoli l'architettura ha creato forme e sviluppato tecnologie in grado di sfruttare al meglio l'abbondanza di sole, luce e aria ottenendo il massimo comfort abitativo possibile con un uso minimo di risorse.
 
Collettori solari
Alla nostra latitudine la massima efficienza dei collettori solari termici si ottiene con inclinazioni comprese tra 15 e 60 gradi. In atika, le pendenze dei tetti sono state disegnate appositamente per far sì che i collettori sfruttino il massimo irraggiamento durante l'intero arco dell'anno per la produzione di acqua calda sanitaria, per il riscaldamento e per il raffrescamento estivo. Ogni singola inclinazione infatti corrisponde a una incidenza diversa con cui il sole colpisce i pannelli durante le diverse stagioni.

Schermi solari
Nel bilancio energetico annuale le finestre orientate a sud svolgono un ruolo attivo.
Il sole, colpendo le vetrate, penetra negli ambienti, riscaldandoli in modo del tutto naturale e gratuito.
Questo semplice fenomeno viene definito effetto serra. Il ruolo attivo delle finestre viene completato durante la stagione estiva con appositi schermi solari esterni che proteggono i vetri dall'eccessivo irraggiamento nelle giornate più calde. In questo modo le finestre non costituiscono un punto di dispersione di energia, ma diventano un elemento che contribuisce a ridurre i consumi annuali.

Comfort
In atika la ventilazione naturale svolge un ruolo fondamentale nel controllo dell'umidità relativa e nella percezione di comfort. Il naturale effetto camino generato dall'aria calda che esce dalle finestre posizionate sulla parte alta del tetto, permette in inverno di ricambiare l'aria all'interno degli ambienti in meno di 6 minuti e, in estate, di ridurre la temperatura all'interno delle stanze. In questo modo è possibile mantenere l'aria salubre senza disperdere calore in inverno, mentre in estate è possibile ridurre la temperatura durante le ore nottune. Tutto ciò avviene grazie al sistema di automazione io-homecontrol inserito nelle finestre per tetti.

Luce naturale
Gli effetti benEfici della luce naturale sono ormai noti, sia per l'uomo sia per l'ambiente: il comfort visivo influisce sull'umore, sulla regolazione dei ritmi circadiani (sonno-veglia), sulla concentrazione e ovviamente sul risparmio energetico.
In atika la fonte privilegiata di luce è quella zenitale proveniente dal tetto. A differenza delle finestre verticali, le finestre per tetti consentono di ottenere una luce costante durante l'arco della giornata: luce che è abbondante anche nei mesi invernali. Il risultato finale è straordinario, ricco di colori e di tonalità ma, al contempo, privo di fenomeni di abbagliamento, con un comfort visivo impensabile per un edificio tradizionale.

IL PROGETTO ARCHITETTONICO
Le forme
Vista dall'esterno, átika ha un particolare profilo a zigzag.
La forma frastagliata del tetto non deriva da scelte estetiche, ma dal fatto che ogni inclinazione svolge una funzione energetica.
Alcune porzioni di tetto sono orientate a nord per avere una luce indiretta negli ambienti, ottimale durante la stagione estiva per illuminare senza accumulare calore.
Altre porzioni sono orientate a sud, per ottenere una luce calda nelle stanze e per accumulare calore durante l'inverno (il cosiddetto effetto serra).
L'orientamento a sud delle falde permette inoltre di captare la massima energia solare possibile durante tutto l'anno, attraverso pannelli solari termici.

Le stanze
Le stanze in átika sono disposte secondo una logica che dipende dalla loro destinazione d'uso.
A seconda del tipo di stanza sono state definite anche la forma del tetto, la disposizione delle finestre e il loro orientamento, da cui dipendono la ventilazione, fondamentale nel periodo estivo, e la capacità di raccogliere calore, importante d'inverno quando il calore del sole è minore.

La cucina e la zona pranzo
La zona pranzo è sovrastata da ampie finestre per tetti orientate a nord che favoriscono la ventilazione e l'ingresso della luce diurna nella casa. La luce indiretta e la ventilazione naturale permettono di godere del massimo comfort, ampliato dalla possibilità di aprire le grandi vetrate verso il patio, sul quale è affacciata la zona pranzo.
Una lunga finestra posizionata orizzontalmente sulla facciata nord, abbinata a finestre per tetti rivolte a sud sopra la superficie di lavoro, forniscono una buona illuminazione al piano cottura. La qualità della luce presente nel locale è buona perché, a parità di condizioni, una finestra per tetti fornisce oltre il doppio della luce rispetto a una finestra verticale.

Il soggiorno
Nelle ore estive più assolate, le finestre del soggiorno rivolte a sud necessitano di essere oscurate con schermi solari per evitare il surriscaldamento dell'ambiente.
Per ottenere comunque la giusta ventilazione e la luce necessaria, le finestre per tetti orientate a nord devono essere aperte. Durante la notte, sarà invece necessario aprire tutte le finestre per rinfrescare l'ambiente e favorire l'abbassamento della temperatura prima di andare a dormire.

Zona notte con bagno
In questa zona è particolarmente evidente la forma frastagliata del soffitto sviluppata in un volume alto quasi 7 metri che svolge una duplice funzione:

  • Le numerose finestre per tetti, posizionate lungo l'inclinazione della falda e rivolte a nord, non vengono mai colpite direttamente dai raggi solari. In questo modo l'ambiente risulta perfettamente illuminato in ogni stagione senza risentire dell'effetto serra e di fenomeni di abbagliamento. Le finestre sono gestite da un sistema di automazione che permette un controllo totale dell'intensità luminosa e, all'occorrenza, buio totale
  • La forma frastagliata favorisce la ventilazione attraverso un fenomeno fisico che viene chiamato "effetto camino". Le finestre sono posizionate sia in alto sia in basso e questo comporta che l'aria calda venga "spinta" verso il soffitto per essere poi liberata all'esterno attraverso le finestre per tetti poste nella parte superiore della casa

Anche il bagno si caratterizza per un'illuminazione che arriva dall'alto.
Poichè si tratta di un locale sottoposto ad elevata umidità, è solo grazie ad una corretta ventilazione naturale che salubrità e comfort possono essere garantiti durante tutto l'anno.

Il Patio
Come nella tradizione mediterranea, il patio è situato al centro della casa e funge da regolatore climatico. Un frangisole permette di creare una zona d'ombra e un bacino d'acqua mantiene un buon grado di umidità, utile ad abbassare la temperatura in estate.
 

VELUX si è avvalsa di quattro partner d'eccezione, attenti alle istanze alla base del progetto átika.
FIAT
FIAT è fortemente impegnata sul fronte del risparmio energetico e dell'ecologia. Fedele a questa filosofia ha deciso di prendere parte al progetto VELUX átika mettendo a  disposizione le autovetture "natural power", la nuova gamma di vetture che utilizzano la doppia alimentazione, metano+benzina, e che beneficiano del massimo degli ecoincentivi. Davanti ad átika è in mostra la nuova Panda Cross Natural Power.
CASCINA BOLLATE
Orti e giardini svolgono una funzione importante dal punto di vista architettonico ed energetico, consentendo di ombreggiare d'estate (e quindi ridurre il calore nelle abitazioni) e lasciando passare il sole in inverno grazie alla defogliazione.
Per questo partner d'eccezione nel progetto vivaistico di átika è Cascina Bollate, una cooperativa sociale nata nel dicembre del 2007 all'interno della Casa di Reclusione di Milano - Bollate, in cui giardinieri liberi e detenuti lavorano insieme.
Per il giardino di átika sono state scelte piante resistenti e non idrovore: le graminacee. Per sfruttare appieno tutta la parte esterne di átika, lungo la parete est, sono stati installati 3 orti in piedi.
COTTO D'ESTE
Cotto D'Este è un'azienda che ha saputo coniugare la bellezza dei prodotti artigianali e delle più belle pietre presenti in natura nel mondo, con l'affidabilità e la qualità dei prodotti moderni, ottenuta attraverso l'utilizzo delle più evolute tecnologie produttive, impiegate sempre attraverso una grande attenzione verso l'ambiente.
Tutta la pavimentazione e il bagno di átika sono stati rivestiti in Kerlite, la nuova innovativa superficie per l'architettura. Viene prodotta in lastre intere di 300x100 cm senza l'impiego di stampi e cotta senza l'emissione di fumi inquinanti.
Per átika è stata scelta Kerlite Plus che si posa sui vecchi pavimenti e rivestimenti. Posate in un solo giorno negli oltre 70 mq di átika, le lastre in Kerlite Plus permettono di rinnovare i pavimenti della propria casa in modo conveniente e semplice: inoltre con solo 3,5mm di spessore è possibile evitare il livellamento di porte e infissi oltre a non incidere sostanzialmente sul peso dei solai.
MODULNOVA
Modulnova coniuga l'esclusività di progetti di alto design con l'utilizzo di materiali innovativi. Un connubio tra funzionalità e architettura d'interni che premia l'uso quotidiano di cucina e bagno senza timore di fare della casa il proprio mausoleo personale, ma l'espressione naturale di sé.
La particolarità della collezione Twenty è il fatto che le cucine e i bagni siano interamente costituiti da Kerlite, e che il prestigioso materiale rivesta, in maniera assolutamente inusuale, anche pensili e ante.
La struttura dei mobili è realizzata con pannelli in particelle di legno a bassa emissione di formaldeide (classe E 1), idrorepellenti nobilitati, rivestiti con resine melaminiche resistenti alle abrasioni e di facile pulizia.

Richiedi informazioni

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
RISPARMIO ENERGETICO