IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Progetti > Casa della Musica

Casa della Musica


  • Luogo
    Bologna
  • Cronologia
    - realizzazione: da 2016 a 2017
  • Progettisti
    Mario Cucinella Architects
  • Team progettuale
    Mario Cucinella, Marco Dell'Agli, Federico La Piccirella e Clelia Zappal
  • Categoria di intervento
    EDIFICI SCOLASTICI
Casa della Musica in classe di efficienza energetica A
Casa della Musica in classe di efficienza energetica A

 

La Scuola della Musica in classe A di efficienza energetica, luogo di aggregazione e simbolo della ricostruzione post sisma

 

Photo Moreno Maggi

 

E’ stata inaugurata lo scorso 29 maggio La Casa della Musica di Pieve di Cento, progetto realizzato dallo studio Mario Cucinella Architects, a 5 anni dal terremoto dell’Emilia Romagna, grazie a un fondo di solidarietà attivato subito dopo la scossa del maggio 2012 e fortemente voluto per assicurare spazi adeguati alle due scuole di musica presenti nel Comune.

 

Lo studio Cucinella per i lavori ha selezionato sei giovani architetti e ingegneri under 30 residenti nelle aree colpite dal sisma coinvolti nel Workshop Ricostruzione.

 

Photo Moreno Maggi

 

La scuola è formata da 9 edifici dalla forma cilindrica, con un’architettura ispirata alla tradizione musicale della città, come appare anche dalla scelta predominante del legno, “materia” che richiama l’anima degli strumenti musica­li, in particolare la cassa armonica.

 

Il legno di rovere è protagonista sia dei rivestimenti esterni che degli spazi connettivi, essenza scelta anche perchè il rovere è particolarmente adatto ad assicurare una buona acustica. I 9 edifici pur mantenendo una propria autonomia, divengono parte di un unico insieme, così come i musicisti che fanno parte di un’orchestra, pur suonando ognuno un proprio strumento.

 

Photo Moreno Maggi

 

L’obiettivo dei progettisti è stato quello è quello di realizzare una piazza coperta che al suo interno ospitasse piccoli laboratori musicali mono-strumento, di forma circolare, comunicanti con la piazza centrale, che diventa elemento distribu­tivo e luogo comune di sosta per la condivisione della mu­sica e per fare le prove o piccoli spettacoli.

 

 

 

All’esterno si trovano panche fisse di forma curva che definiscono delle piccole piazze affacciate sul parco e che rappresentano un luogo di ritro­vo, di studio o di relax, utilizzabili in qualsiasi momento della giornata.

Proprio per rendere il luogo fruibile da più persone possibili una pista ciclabile permette di raggiungere la Casa della Musica dal centro cittadino e dal nuovo quartiere di espansione posto a sud del centro storico.

 

 

 

Grazie alle scelte impiantistiche e costruttive, tra cui i pannelli fotovoltaici, il progetto è in classe energetica A. Il pacchetto costruttivo dei tamponamenti esterni è costituito da una facciata lignea ventilata, realizzata con doghe curve ed una muratura che si caratterizza per la grande inerzia termica, inoltre il sistema di filtraggio dei raggi solari assicura un apporto energetico passivo, sia per quanto riguarda l’illuminazione degli spazi interni sia per quanto riguarda il ri­scaldamento di questi durante il periodo inver­nale ed il raffrescamento durante il periodo estivo. 

 

 

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
RISPARMIO ENERGETICO