IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Progetti > Centro polivalente Rigoldi

Centro polivalente Rigoldi


  • Luogo
    Milano
  • Cronologia
    - realizzazione: da 2015 a 2016
  • Superficie di intervento
    17.000 mq
  • Progettisti
    Calzoni Sonia
  • Impresa
    Colombo Costruzioni Spa, Nieder
  • Aziende fornitrici
    BRIANZA PLASTICA
  • Categoria di intervento
    CENTRI POLIFUNZIONALI
Richiedi informazioni
Centro polifunzionale Rigoldi
Centro polifunzionale Rigoldi

 

Un sistema isolante ad alte prestazioni per l’isolamento di tutto l’involucro: ISOTEC LINEA nel centro polivalente Rigoldi di Bisceglie

 

Centro polivalente Rigoldi

 

Il nuovo centro polifunzionale che sta sorgendo nel quartiere Bisceglie di Milano ospiterà gli edifici della Comunità Nuova di don Gino Rigoldi. Il complesso architettonico, pensato all'interno di un vasto progetto di riqualificazione nel cuore di un sistema di parchi a Ovest del capoluogo lombardo, è articolato su un lotto di 17.000 mq e sarà composto da vari edifici, corredati da strutture di collegamento e giardini interni, e da zone destinate a verde, a parcheggi e alla viabilità di accesso. 

 

Vista del Centro polifunzionale Rigoldi

 

Curato dall'architetto Sonia Calzoni, il progetto ha analizzato le esigenze dei futuri operatori e il programma funzionale delle attività del centro, per quanto siano diverse tra di loro. Per ottimizzare le modalità di inserimento dei nuovi volumi all'interno del lotto, la scelta progettuale si è orientata verso blocchi costruttivi indipendenti, ognuno dedicato ad una specifica attività, collegati tra di loro attraverso percorsi coperti. Si crea in questo modo un anello continuo con duplice funzione: da un lato di protezione dello spazio interno, dall’altro di connessione del costruito con l’ambiente circostante, in una relazione permeabile ed osmotica, quale perfetta chiave di lettura di una comunità aperta al territorio e dialogante con la società e il territorio in cui è inserita.

 

Visione dall'alto durante la composizione delle coperture

 

Il complesso è strutturato in 3 blocchi indipendenti, articolati in un blocco a forma trapezoidale che ospita gli uffici, sale riunioni e locali di servizio, situato esternamente all’anello porticato e caratterizzato da copertura piana e patii interni da cui prendono luce gli ambienti. Il centro Polifunzionale è situato in un corpo volumetricamente più articolato, anch’esso a pianta trapezoidale, con coperture a falde inclinate e possibilità di accesso sia dall’esterno che dal porticato interno.

All’interno del percorso del porticato sorge l’edificio a pianta quadrata di 5 piani fuori terra dove trovano spazio i locali della Comunità educativa e Housing temporaneo, con facciate caratterizzate da ampie aperture e oscuramenti con ante scorrevoli. Infine il blocco dedicato ai laboratori collocato nella parte nord, sempre in posizione esterna, può essere usato anche come spazio per offrire servizi rivolti al quartiere.

 

Momento di costruzione delle coperture

 

Tutto il complesso è caratterizzato da un’architettura sobria che si esprime nella semplicità organizzativa dei volumi, delle funzioni, dei percorsi e dei materiali che tengono conto della futura gestione e manutenzione del centro. Per la protezione, l’isolamento e la finitura degli involucri in calcestruzzo sono stati previsti sistemi a cappotto intonacati per i prospetti interni, rivestiti con lastre in fibrocemento per le pareti prospicienti all’esterno o con klinker in formato 10x10 in alcuni passaggi, percorsi o nelle logge e ingressi. Le coperture a falda sono rivestite da lastre in alluminio preverniciato, mentre i terrazzamenti delle coperture piane sono coperti da ghiaia.

 

Struttura del centro polifunzionale Rigoldi

 

Per l’isolamento termico degli involucri è stato scelto il sistema ISOTEC LINEA di Brianza Plastica con cui è stata realizzata la coibentazione sia delle coperture che delle chiusure verticali, per una superficie complessiva isolata di 2.340 mq. E’ stata scelta la soluzione isolante di Brianza Plastica in virtù dell’efficacia del sistema in termini di prestazioni isolanti, oltre che per la facilità di posa e l’ottima compatibilità con il rivestimento in alluminio in doppia aggraffatura.

I pannelli ISOTEC LINEA, scelti nel passo 350 e spessore 120 mm, sono stati fissati in copertura con tasselli da 180 mm al calcestruzzo sottostante, assicurando la massima stabilità del pacchetto. Una volta sigillate le giunzioni dei pannelli, è stato posato il tessuto traspirante, per poi procedere al fissaggio del rivestimento in alluminio profilato in cantiere, ancorato mediante rivetti inox e graffette fisse e scorrevoli sul profilo in acciaio integrato nel pannello isolante ISOTEC LINEA. 

 

Dettaglio di ISOTEC LINEA

 

ISOTEC LINEA è un pannello strutturale isolante per coperture e pareti non ventilate, composto da un’anima isolante in schiuma di poliuretano rigido autoestinguente ricoperta da un involucro di alluminio goffrato e reso portante da un profilo metallico in aluzinc. ISOTEC LINEA si dimostra estremamente durevole grazie al rivestimento completo in alluminio goffrato; una volta installato, il pannello realizza una struttura isolante e portante. Il correntino metallico è studiato per ottimizzare la posa dei rivestimenti in metallo, fibrocemento e altre finiture, ricorrendo all’utilizzo di semplici fissaggi meccanici.

 

Facciata con pannelli ISOTEC LINEA

 

a cura di Sara Leonardi

Richiedi informazioni

TEMA TECNICO:

Efficienza energetica

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
RISPARMIO ENERGETICO