IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Progetti > Eco-resort Lefay

Eco-resort Lefay


  • Luogo
    Gargnano, Brescia
  • Categoria di intervento
    STRUTTURE TURISTICO ALBERGHIERE
Lefay Resort & Spa Lago di Garda

 

SostenibilitÓ ambientale ed efficienza energetica per una delle SPA pi¨ belle del mondo.

Nel cuore della “Riviera dei Limoni” del Garda e non lontano dal Vittoriale di Gabriele D’Annunzio, sorge il Lefay Resort & Spa Lago di Garda, un resort che unisce cibo di grande qualità, paesaggi mozzafiato e l'efficienza energetica di una SPA che ha saputo sin dalle fasi progettuali prestare molta attenzione al risparmio energetico. 

La collocazione in uno degli scenari più belli ed incontaminati della zona, il Parco dell’Alto Garda, così come la necessità di creare una struttura efficiente dal punto di vista logistico ed energetico hanno rappresentato la prima sfida per i progettisti del caso.

 

 

Lefay Resort & SPA Lago di Garda non è stato concepito come un unico edificio massiccio, bensì come singole unità inserite nel pendio della collina, adeguate alle caratteristiche morfologiche del paesaggio. Tutti i servizi principali sono concentrati in un edificio centrale estremamente arioso e trasparente; da qui si estendono lungo il pendio i corpi laterali ricoperti di verde nei quali sono state disposte le camere. Grazie ai tetti coperti dalla vegetazione, le camere sono quasi indistinguibili dal verde circostante.

 

 

Questa particolarità progettuale ha implicato un notevole impegno in fase costruttiva dovendo movimentare e poi smaltire circa 60.000 mc di terra. Tuttavia questi sforzi sono stati ripagati da un risultato finale decisamente oltre le aspettative: il Resort, infatti, è pienamente integrato nel paesaggio circostante e l’impatto visivo dalla costa del lago è decisamente inferiore a quello di strutture preesistenti di dimensioni inferiori.

 

Per quanto riguarda invece l’architettura si è deciso da subito di non adottare una tipologia costruttiva che puntasse a un design innovativo e di grido ma totalmente slegato e in contrasto con l’ambiente circostante. Ispirandosi alle limonaie, costruzioni tipiche dell’Alto Garda, caratterizzate da pilastri in pietra e legno, utilizzate per coltivare i limoni, si ha ottenuto il risultato finale di una struttura pienamente integrata e nello stesso tempo innovativa.

 

 

Isolamento termico

La struttura è stata inserita perfettamente nelle balze della collina, permettendo così una minore dispersione di energia e di calore verso l’esterno. I blocchi delle stanze e la zona SPA, grazie all’orientamento verso sud e le finestre realizzate con vetrate atermiche, riescono a raggiungere un elevato livello di isolamento termico: dal freddo in inverno tramite produzione passiva di energia solare, dal caldo nei mesi estivi, grazie a sistemi di ombreggiatura mobili applicati nella parte frontale dei balconi. Il riscaldamento e il raffreddamento delle stanze e delle aree comuni sono ottenuti mediante sistemi radianti a bassa temperatura posizionati nei soffitti e nei pavimenti. In tal modo si ha un doppio beneficio: da una parte nessun flusso di aria corrente né fredda né calda colpisce l’ospite mentre si trova all’interno della stanza, dall’altra grazie a questo sistema non viene generato nessun rumore che potrebbe risultare di disturbo.

 

 

Materiali naturali

Il rispetto della bellezza dei luoghi e della natura a Lefay Resort & SPA Lago di Garda si ritrova anche nell’interior design, realizzato con l’utilizzo di materiali naturali in prevalenza provenienti dal territorio. In particolar modo si può ritrovare questa attenzione nella selezione dei materiali nell’arredamento delle camere: il legno d’ulivo per il parquet, noce nazionale per gli arredi e marmo rosso di Verona per il pavimento d’ingresso e il bagno. Tutti i tessuti, comprese le lenzuola del Suo letto, sono realizzati in fibra di cotone naturale senza nessun trattamento chimico. Anche per le pitture sono state utilizzate vernici ad acqua non chimiche. 

L’utilizzo di tecnologie d’avanguardia che riducono il consumo energetico ha dato l’opportunità di poter coniugare un lusso accompagnato da tutti i comfort e servizi con il massimo rispetto per l’ambiente, grazie ad un utilizzo efficiente dell’energia e ad uno sfruttamento intelligente della fonti energetiche pulite e rinnovabili.

 

 

La centrale tecnologica La progettazione degli impianti tecnici del Resort ha costituito una sfida impegnativa tanto quanto la progettazione della struttura stessa. L’impegno alla massima riduzione dell’impatto ambientale ha portato i progettisti a costruire una vera e propria centrale energetica, situata alle spalle del Resort, nella quale sono contenuti i più moderni impianti per la produzione di energia elettrica, calore e raffrescamento. La centrale tecnologica è costituita da tre impianti fondamentali.

  • Centrale a biomassa
    È stato installato un impianto a biomassa alimentato a cippato per la produzione di energia termica. Questo tipo di impianto riduce sensibilmente le emissioni di anidride carbonica e permette di ottimizzare l’impiego del legname della zona riducendo al minimo l’impatto ambientale. Per l’approvvigionamento della biomassa si prevede infatti un forte coinvolgimento e valorizzazione dell’agricoltura del territorio tramite l’utilizzo della legna dei boschi e dei residui di giardinaggio. La biomassa con una produzione di 720 Kwh termici provvede al carico principale di energia termica, coprendo circa il 70% del fabbisogno della struttura, provvedendo al riscaldamento degli ambienti, delle piscine e alla produzione di acqua calda sanitaria. L’impianto a biomassa permette un risparmio annuo di gasolio di ca. 220.000 litri che equivale ad una riduzione annua di emissioni di CO 2 di circa 510 tonnellate.
  • Impianto di cogenerazione a microturbine
    Nel locale adiacente alla biomassa è stato realizzato un impianto di cogenerazione per la produzione combinata di energia elettrica e termica. L’impianto è costituito da due microturbine identiche alimentate a gas metano, costituite da un generatore elettrico, uno scambiatore di calore dal gas di scarico ed un sistema di gestione e supervisione. Il calore prodotto dalle microturbine viene utilizzato per alimentare l’impianto di riscaldamento nel periodo invernale ed un impianto di raffrescamento ad assorbitore per il periodo estivo. L’intero impianto è in grado di produrre annualmente circa 1.100 Mwh di energia elettrica e circa 1.900 Mwh di energia termica riducendo l’emissione di CO 2 di circa 380 tonnellate l’anno. Le microturbine sono inoltre ottimizzate per funzionare nel rispetto dei limiti minimi di emissione dei gas di scarico.
  • Impianto di refrigerazione ad assorbimento
    La produzione del freddo è assicurata per circa il 75% da un impianto di refrigerazione ad assorbimento, che può essere considerato il vero valore aggiunto di Lefay Resort & SPA Lago di Garda; questo impianto tecnologico, infatti, è uno dei pochi esemplari presenti a livello nazionale e permette di generare il freddo attraverso l’uso del calore di scarico delle microturbine e della caldaia a biomassa. Il restante 25% di freddo viene invece prodotto da un impianto di refrigerazione a compressione ad elevato rendimento.

 

Caldaia a gas metano

Per la copertura del restante 10% del consumo energetico annuo è stata installata una caldaia a gas metano, la quale funge anche come sistema di sicurezza in caso di un guasto o una manutenzione straordinaria agli altri sistemi.

 

Pannelli fotovoltaici

Nella misura in cui riusciranno a distinguerlo in quanto tale, gli Ospiti rimarranno molto impressionati dall’impianto fotovoltaico situato sopra la sala da pranzo. Il soffitto a cupola è infatti costituito interamente da pannelli fotovoltaici, i quali oltre ad essere estremamente decorativi fungono anche da elementi di adombramento evitando il surriscaldamento estivo e conferendo all’ambiente l’atmosfera di un pergolato arioso e luminoso. L’impianto è in grado di produrre annualmente circa 12.200 Kwh di energia elettrica e assieme alle microturbine, garantisce congiuntamente circa il 60% dell’energia elettrica richiesta, mentre il restante 40% proviene dalla rete pubblica di energia elettrica.

 

 

Software gestionali
Ulteriori potenziali di risparmio sono offerti dai vari software gestionali presenti all’interno del Resort, in particolare la gestione dell’illuminazione diurna è gestita da un software dedicato che riceve costantemente le informazioni della luce naturale da un eliometro montato sul tetto. Il sistema permette di ridurre i livelli d’illuminazione artificiale quando la luce naturale è sufficiente e durante le ore notturne o di scarso utilizzo.

 

Illuminazione

Inoltre l’illuminazione di zone comuni e passaggi tecnici è azionata da un rilevatore di presenza o di movimento, mentre le zone esterne sono caratterizzate da corpi illuminanti che indirizzano il fascio di luce solo dove serve, senza dispersioni. La luce e l’ombra a richiesta creano atmosfera e permettono di economizzare sull’energia. È inoltre presente un impianto di gestione di ottimizzazione dei carichi elettrici e gestione delle punte di prelievo. Il software rileva costantemente la potenza puntuale assorbita da tutte le utenze elettriche e la confronta con i valori massimi predefiniti; in caso di sovraccarico e quindi di superamento dei valori impostati, il sistema stesso comanda e gestisce il distacco, anche parziale, di utenze o gruppi di utenze prescelte secondo uno schema di priorità stabilito.

 

Il Risparmio energetico e riduzione delle emissioni di CO2

Ad oggi la quota di fonti di energia rinnovabili a Lefay Resort & SPA Lago di Garda si attesta intorno al:
• 85% per quanto riguarda la produzione di energia termica destinata a riscaldamento, produzione di acqua calda e piscine
• 100% per il raffreddamento degli ambienti e la purificazione dell’aria, di cui il 75% prodotto internamente
• 100% di energia elettrica, di cui il 60% prodotto internamente, il resto acquistato con certificati RECS attestanti che l’energia elettrica acquistata dalla rete viene prodotta unicamente attraverso fonti rinnovabili.

Grazie all’impiego di fonti di energia rinnovabili e tecnologie innovative, le emissioni di CO2 sono ridotte di una quota complessiva pari a 1.130 tonnellate all’anno.

 

Il risparmio idrico e l'efficienza dell'acqua

La concezione improntata al perseguimento della tutela ambientale a 360 gradi comprende anche il regime idrico. Il consumo di acqua è una delle preoccupazioni maggiori della autorità localidella Riviera dei Limoni in quanto l’area in cui è situato il Resort soffre di carenza idrica per tutti i mesi estivi.

Tutta l’acqua piovana che cade sulle superfici appositamente drenate viene immagazzinata all’interno di un serbatoio della capacità pari a 300 m3 , da dove sarà prelevata per utilizzi legati all’irrigazione delle aree verdi.

L’acqua, scaricata dalle piscine e sostituita con acqua pulita, confluisce nella stessa vasca in cui viene raccolta l’acqua piovana e, grazie all’effetto di biodegradabilità del cloro dovuto alla luce solare, viene utilizzata per l’irrigazione delle aree verdi.

 

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
FONTI RINNOVABILI
RISPARMIO ENERGETICO