IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Progetti > Hotel Ibis

Hotel Ibis


  • Luogo
    Lainate, Milano
  • Cronologia
    - realizzazione: 2014
  • Committente
    GDF Group Spa
  • Categoria di intervento
    STRUTTURE TURISTICO ALBERGHIERE

 

L'ospitalita in classe a

Il design ed il comfort sono le caratteristiche principali degli ambienti del nuovo Hotel Ibis di Lainate; risparmio energetico e sostenibilità sono i valori dell’ospitalità scelti dalla nuova struttura alberghiera per i propri ospiti.

Di proprietà di GDF Group Spa, Ibis Milano Fiera è il primo hotel in Italia del brand economy di Accor totalmente ecosostenibile, un progetto innovativo sviluppato all’interno del piano di riqualificazione dell’ex Area Pirelli di Lainate, punto nevralgico di grande interesse per Expo 2015.
L’hotel, che dispone di 120 camere, un bar e un ristorante, aprirà  a luglio 2014.

Grazie all’utilizzo di tecnologie eco-sostenibili e fonti rinnovabili e all’applicazione di principi di bio-edilizia per la salvaguardia dell’ambiente, la struttura ha ottenuto la classificazione energetica in classe A.

L’installazione di un sistema di generazione del calore che utilizza fonti rinnovabili garantisce la copertura di almeno il 50% dell’energia termica necessaria per la produzione di acqua calda sanitaria e il 20% dell’energia termica necessaria per il riscaldamento.
Questa soluzione permette in un anno un notevole risparmio energetico e una riduzione delle emissioni inquinanti.

 

L’impianto:

  • Pompa di calore con scambio termico ad acqua di falda, per la produzione del calore e dell’acqua refrigerata
  • Centrale termica a gas metano a supporto della pompa di calore citata (per la produzione di parte dell’acqua calda sanitaria a 60°C e del riscaldamento in caso di manutenzione della pompa di calore)
  • Gli impianti di riscaldamento sono costituiti da ventilconvettori e radiatori ed utilizzano acqua calda a bassa temperatura (max 55°C)
  • Il raffrescamento degli ambienti (camere, reception, ristorante, bar ecc ..) è garantito dai ventilconvettori citati al punto precedente, con utilizzo di acqua refrigerata dalla pompa di calore (7/12°C)
  • Durante la primavera e l’inizio dell’autunno è possibile effettuare un raffrescamento sensibile con l’utilizzo diretto di acqua di pozzo (14/15°C), con un notevole risparmio energetico in quanto la pompa di calore rimane spenta
  • Tutte le pompe di circolazione dei fluidi sono di tipo elettronico a portata variabile per un ridotto consumo energetico
  • Sono presenti impianti di ricambio d’aria forzata in tutti gli ambienti con centrali di trattamento aria installate in copertura dotate di recuperatori di calore di tipo rotativo ad alta efficienza e ventilatori con inverter per la regolazione elettronica della velocità ed un ridotto consumo energetico
  • L’acqua per il carico delle cassette dei wc e per l’impianto di irrigazione sarà prelevata anch’essa dal pozzo senza l’utilizzo di acqua proveniente dall’acquedotto
  • E’ stato realizzato un impianto fotovoltaico sulla copertura dell’edificio, con potenza di picco pari a  12,7 kW, collegato alla rete elettrica
  • E’ presente un sistema di prevenzione della legionella costituito da un impianto di dosaggio continuo di prodotto a base di perossido di idrogeno e Sali d’argento. In aggiunta è possibile effettuare cicli di disinfezione tramite shock termici
  • Tutti gli impianti tecnologici sono collegati ad un sistema di supervisione centralizzato dal quale è possibile rilevare tempestivamente eventuali anomalie e soprattutto rilevare in tempo reale i dati di consumo energetico grazie ad una serie di contabilizzatori installati (contabilizzatori di energia elettrica e contabilizzatori di fluidi).        

 

 

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
FONTI RINNOVABILI