IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Progetti > Nuova sede Amazon a Milano

Nuova sede Amazon a Milano


  • Luogo
    Milano
  • Cronologia
    - progetto: da 2015 a 0
    - realizzazione: da 2016 a 2017
  • Superficie di intervento
    18.000 mq. circa
  • Progettisti
    GBPA Architects
  • Team progettuale
    Coordinamento generale, progetto impianti e strutture, Progetto anticendio, Direzione lavori, Certificazione LEED: TEKNE spa Milano, Roma (IT)
  • Categoria di intervento
    UFFICI
Nuova sede Amazon a Milano

 

Nella zona Porta Nuova di Milano, un nuovo edificio caratterizzato da trasparenze, aperture verso la città, efficientamento energetico e sostenibilità ambientale

 

Nuova sede Amazon inaugurata a Milano

 

La società di architettura milanese GBPA Architects ha firmato la nuova sede italiana del colosso Amazon, edificio nato dalla riqualificazione della ex sede Tecnimont in Porta Nuova a Milano, immobile costruito negli anni ’70, con corazza in alluminio e cristallo.


Gli architetti sono partiti dal contesto urbano in cui l’edificio sorge, realizzando un progetto perfettamente integrato, rappresentativo - spiegano gli Arch. Antonio Gioli e Federica De Leva - partner GBPA - del processo di rivitalizzazione, in termini di riqualificazione ambientale e rigenerazione urbana, di una zona in trasformazione da qualche anno: “l’apertura del fronte su Melchiorre Gioia stabilisce una nuova continuità con la città, le scelte materiche e costruttive contemporanee e innovative legano le facciate dell’edificio al nuovo skyline di Porta nuova. L'accessibilità degli spazi interni sono stati ripensati per soddisfare le attuali esigenze di space planning per edifici direzionali”.

 

Panoramica sede Amazon Milano, con vista Unicredit

 

Nel progetto è stata posta massima attenzione ai temi di efficienza energetica e sostenibilità ambientale, sia a livello di involucro che di impianti tutti i sistemi si caratterizzano per gli alti livelli di efficienza e di integrazione. 

 

Grazie alle scelte progettuali e all’utilizzo delle energie rinnovabili, la nuova sede Amazon ha un basso impatto ambientale, ridotti consumi energetici e idrici. I materiali sono stati scelti considerando gli aspetti energetici e di risparmio delle risorse, con attenzione al ciclo di vita dell'edificio e dei componenti, assicurando il benessere degli occupanti e alla sostenibilità sociale.

 

Nuova sede Amazon dio Milano, dettaglio facciata

 

L’intervento ha previsto una parziale demolizione di uno dei fronti, che ha portato alla realizzazione di una piazza interna coperta da una grande pensilina vetrata di circa 500 mq. e caratterizzata da elementi di arredo e da aree verdi di riqualificazione urbana aperti alla città.

 

La grande pensilina vetrata della sede Amazon di Milano

 

La nuova facciata vetrata curtain wall garantisce la massima luminosità degli ambienti, rafforzando il rapporto tra esterno e interno in continuità materica e cromatica con l'edificio esistente. Nel rispetto della facciata pre esistente, sono presenti dei tagli verticali, attraverso elementi frangisole reinterpretati con l'uso del vetro serigrafato e lesene in alluminio anodizzato, e degli elementi di taglio orizzontale.

 

Le facciate, precedentemente realizzate in alluminio e vetro sono state riprogettate, posizionando nuove cellule vetrate di maggior dimensione e frangisole, appositamente studiati.

 

Facciate con frangisole della nuova sede Amazon di milano

 

L'edificio è pensato secondo i più aggiornati criteri di efficienza, gli impianti, in particolare, sono pensati per garantire massimo comfort interno ed efficienza, adottando soluzioni ibride e flessibili, tecnologicamente avanzate, orientate al contenimento dei consumi e all'impiego di energie rinnovabili.

 

Per l'edificio è in corso la certificazione LEED V3, con l'ambizioso obiettivo del livello Platinum, che prevede criteri molto stringenti.

 

Giardino esterno della nuova sede Amazon di Milano

Le scelte progettuali ad alta efficienza energetica

La riduzione dei fabbisogni le performance dell’involucro sono garantite dalla posa  di  adeguati  strati di coibente per migliorare la trasmittanza termica delle stratigrafie e dall’utilizzo di materiali con riflettanza elevata che evitano  la formazione di isole di calore.

 

Per l’illuminazione i progettisti hanno cercato di massimizzare l’illuminazione naturale, scegliendo per l’illuminazione artificiale corpi illuminanti a LED a  basso  consumo  e alta efficienza,  con luce diffusa, regolabile e dimmerabile attraverso il sistema di controllo centralizzato  (BMS),  che  regola  l'accensione  e  lo  spegnimento centralizzato  a seconda della presenza di persone e dell’apporto della luce naturale.

 

Per la climatizzazione invernale ed estiva sono state installate 4  pompe  di calore  polivalenti, per  una potenza termica  e  frigorifera  totale   pari rispettivamente  a  2,5  MW  e  2,7  MW  in grado di coprire le necessità per  le  due  stagioni.

 Prospetto nuova sede Amazon

 

Sono poi installate unità di trattamento Aria ad alta efficienza e terminali idronici.

L'acqua di falda non potabile viene utilizzata anche per la rete duale di alimentazione delle cassette dei WC, per irrigare le aree verdi e per il pretrattamento dell'aria primaria nelle UTA mediante apposite batterie di scambio termico, al fine di consentire il risparmio di acqua potabile.

Tutti i sistemi edificio-impianto sono equipaggiati con contabilizzatori  e  contatori  per  il monitoraggio dei consumi e per una gestione più efficiente che assicuri contemporaneamente il massimo comfort.

 

E’ presente un impianto fotovoltaico integrato in copertura a parziale copertura dei fabbisogni energetici dell'edificio, con potenza  di  picco  pari  a  43  kWp  ed  è  provvisto  di  contabilizzatore  di  energia.  L'energia prodotta verrà immessa nella rete privata.

 

Sezione longitudinale nuova sede Amazon

 

Scelta sostenibile dei materiali

Il 98% dei rifiuti non pericolosi legati alle attività di costruzione e demolizione del cantiere sono stati riciclati e/o recuperati, mentre i materiali di costruzione hanno un contenuto di riciclato pari all'11%.

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
RISPARMIO ENERGETICO