IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Progetti > Nuovo centro per disabili

Nuovo centro per disabili


  • Luogo
    San Felice sul Panaro, Modena
  • Committente
    ASP
  • Progettisti
    Frate Mauro
  • Aziende fornitrici
    TECNOSUGHERI
  • Categoria di intervento
    RESIDENZE, EDIFICI SCOLASTICI, CENTRI POLIFUNZIONALI
Richiedi informazioni
centro diurno socio-riabilitativo per disabili
centro diurno socio-riabilitativo per disabili

 

Il primo edificio nel suo genere rivestito di sughero faccia a vista

Nuovo centro per disabili in costruzione

 

Il centro diurno socio-riabilitativo per disabili, primo nel suo genere ad essere rivestito di sughero faccia a vista, costituisce un nuovo servizio per gli abitanti del territorio di San Felice sul Panaro, nella provincia di Modena. Progettato dall'Arch. Mauro Frate, l'edificio è in via di realizzazione, con lavori affidati all'impresa locale Alcide Stabellini srl. Il centro, che, secondo il programma, sarà inaugurato nella prima metà di Settembre, sarà in grado di ospitare fino a 20 persone disabili, seguiti dal personale assistenziale ed educativo specializzato.

 

L'edificio

Costruzione in legno e sughero del centro diurno 

 

La realizzazione della nuova struttura è stata possibile grazie alle numerose donazioni ricevute privatamente  (Cooperativa Sociale KCS, la Festa sulla Neve democratica di Andalo, Fondazione Golinelli e Alfa Wasserman spa e le Assemblee Regionali dell’Umbria, delle Marche e della Valle d’Aosta).

La costruzione della nuova struttura è stata progettata con tecniche offsite, che usano un sistema costruttivo stratificato a secco, il quale prevede, per le sue parti strutturali, l'impiego di pannelli in legno multistrato a strati incrociati XLam. La sua stereometria è frutto della ricerca sull'irraggiamento solare.

La progettazione della nuova struttura per le attività dell’ASP,­ Azienda Pubblica di Servizi alla Persona dei Comuni Modenesi Area Nord, si è basata sui principi di sostenibilità. Anche la scelta dei singoli materiali utilizzati ha seguito i criteri del corretto rapporto con l'ambiente, premiando quelli con ridotto impatto ambientale, sia in termini energetici, sia di smaltimento.

 

Avanzamento dei lavori

 

L'isolamento termico con il sughero

Peculiarità del nuovo centro diurno per disabili è la scelta di rivestire le facciate con il sughero, ottimo materiale termoisolante. In questo campo, è stata chiamata un'azienda specializzata nel sughero di qualità e nell'isolamento termo-acusticoTecnosugheri, fornitrice del prodotto Corkpan MDFacciata.

 

Gli interni del centro diurno per disabili 

 

Come riferisce l'Arch.Frate, l'utilizzo del connubio legno-sughero si è dimostrato strategico per questo progetto, non solo per la parte strutturale ed energetica, ma anche per quella architettonica, potendo apprezzare l'esteticità dei due materiali lasciati a vista.

Uno degli obiettivi della progettazione di questo tipo di strutture, continua l'architetto, è di costruire edifici caratterizzati da elevata durabilità e minimi costi di gestione e di manutenzione, in modo da destinare le risorse economiche agli ospiti della struttura.

Il sughero Corkpan MD Facciata soddisfa tali fini: oltre a garantire una durabilità praticamente illimitata e un ottimo isolamento termico e acustico, il prodotto di Tecnosugheri risponde ai requisiti ambientali ed economici posti dal progetto. Per rispondere ad una migliore efficienza energetica, è stato deciso di realizzare l'isolamento esterno con l'applicazione di due strati successivi di sughero. Al primo strato di pannelli CORKPAN da 13 cm., sarà montato un secondo strato di pannelli Corkpan MD Facciata da 2 e da 3 centimetri alternati in verticale, per creare un effetto dogato.

 

 Render finale del centro

Richiedi informazioni

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
RISPARMIO ENERGETICO