IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Progetti > Sede di TNT

Sede di TNT


  • Luogo
    Hoofddorp, OLANDA
  • Cronologia
    - realizzazione: da 2007 a 2011
  • Committente
    TNT
  • Progettisti
    Paul de Ruiter Architects
  • Team progettuale
    OVG e Triodos Bank
  • Categoria di intervento
    UFFICI
Sede TNT Olanda

 

Headquarter olandese a energia quasi zero con certificazione LEED

La nuova sede centrale TNT di Hoofddorp, Paesi Bassi, ha l'ambizioso obiettivo di essere il primo edificio della prima compagnia di spedizioni al mondo a zero emissioni. 
Precedentemente alla costruzione del nuovo stabilimento, il 20% delle emissioni mondiali di CO2 della TNT erano imputabili proprio agli edifici dell’azienda. 


Per ridurre in modo significativo questa quota e avere a disposizione un progetto pilota da estendere ad altre sedi (questo è il primo di una serie di sei edifici), la TNT ha richiesto fin dalle fasi iniziali di analisi, un edificio a emissioni zero e con il punteggio più alto del sistema LEED e della certificazione energetica olandese.

 

Edificio TNT a emissioni zero

 

Pertanto, per soddisfare tale richiesta, è stato sviluppato congiuntamente dall’immobiliare OVG e dal partner Triodos Bank, un progetto per la costruzione di un edificio adibito ad uffici che fosse completamente privo di emissioni di CO2. Con la realizzazione del nuovo headquarter, la TNT ha ora a sua disposizione uno schema progettuale per ridurre nel modo migliore le emissioni di tutti i suoi edifici a zero.

Il risultato è un edificio permeabile e trasparente, con un volume principale a forma di ferro di cavallo, articolato in 6 piani attorno a un atrio centrale che funziona come una grande hall di incontro. 

 

Spiegazioni sulle emissioni zero

 

L'edificio è stato orientato sull'asse nord-sud per massimizzare l’illuminazione naturale (la facciata nord è completamente vetrata, quella a sud è per metà chiusa per prevenire il surriscaldamento; l’atrio dà un ulteriore contributo), implementando in tal maniera una miriade di soluzioni votate alla sostenibilità: scelta dei materiali, tende intelligenti, ventilazione ibrida (naturale e meccanica), recupero di calore dall’aria espulsa, apparecchiature e illuminazione a basso consumo energetico, stoccaggio del caldo/freddo a lungo termine nella falda acquifera, un sistema avanzato di building management.

 

La scalinata centrale dell'ingresso

 

Attraverso un impianto di cogenerazione a biocombustibile, l'edificio è in grado di produrre più energia (circa 1200 MWh/anno) di quanta ne consumi, condividendo il calore in eccesso con due edifici nelle immediate vicinanze. Il tutto diminuendo del 10% il costo nell’intero ciclo di vita.

 

Hall di incontro centrale

 

Il progetto ha ricevuto finanziamenti dal programma UKP NESK promosso dal governo olandese per stimolare l’innovazione nella costruzione di scuole e uffici a bilancio energetico neutro in vista del 2020.

 

Uffici

 

Foto: Paul de Ruiter Architects

 

a cura di Sara Leonardi

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
RISPARMIO ENERGETICO